Utente
Buongiorno.

Scrivo per illustrare un problema che si è acutizzato da circa un mese.

A fine novembre, in concomitanza con un periodo molto stressante, ho cominciato ad avere saltuariamente un forte dolore misto a bruciore retrosternale, un po’ al di sotto delle scapole: si verifica soprattutto di notte, e nel momento in cui mi metto a letto.
Il dolore è così forte da sembrare quasi un infarto!
Questo dolore si affievolisce bevendo dell’acqua e con l’eruttazione.
Deglutendo e ingoiando aria, diventa ancora più forte.
Inoltre noto una risalita di muchi nel naso e oltre che un po’ di tosse, e leggero bruciore all gola, Sintomi che dopo un po’ spariscono del tutto sparisce il dolore.

Potrebbe trattarsi di reflusso gastroesofageo?

Ho notato che i sintomi si manifestano in modo più importante se sono particolarmente nervosa, agitata, o in una situazione di stress.
Se mi distraggo, il malessere non si verifica oppure i sintomi sono molto molto lievi (per esempio solo una sensazione di nodo in gola e tendenza maggiore ad eruttare).

Grazie in anticipo per le risposte.

[#1]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Sì, i sintomi sembrano correlati a episodi di reflusso. Potrebbe prendere qualche generico prodotto antiacido, al bisogno.
Prof. alberto tittobello

[#2] dopo  
Utente
Va bene, grazie per la risposta.
Una curiosità: il dolore quindi in caso di reflusso può essere localizzato all’altezza delle scapole?

[#3]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Sì.
Prof. alberto tittobello