Gastroscopia finita male?

So che può dipendere da soggetto a soggetto ma la mia esperienza è tutta tranne che positiva.
Mi hanno addormentato la gola ma mi sono sentito malissimo.

Mi veniva da vomitare, sentivo il tubo allo stomaco mi veniva da svenire.

Mi son sentito morire.

Mentre inserivano il tubo mi sono mosso un po’ ed è qui che è nata la mia preoccupazione:
Ho paura che mi sia perforato lo stomaco.

È passata quasi un’ora e sento un po’ di dolore addominale, un po’ più forte adesso che ho mangiato, come delle spille, inoltre sto evacuando molta aria da dietro.

Quali sono i sintomi di una perforazione e quanto mi devo preoccupare?

Volevo aggiungere la diagnosi finale della gastroscopia: Cardias Beante - malattia da reflusso - antroduodenite.

L’antroduodenite mi è stato spiegato la non ho capito bene cosa sia, ero preso dal post shock dell’esame.

Inoltre, mi hanno trovato della bile nello stomaco.
Quanto è preoccupante?

Mi hanno detto di fare un esame al fegato che chiaramente farò salvo conseguenze della gastroscopia.

Non mi sento tranquillo, non so, ho molta paura di questa perforazione.
[#1]
Dr. Marco Bacosi Gastroenterologo 24k 938 12
Se lei fosse perforato non avrebbe la forza di scrivere sul web.
Un semplice quadro di infiammazione stomaco e duodeno.
Cordiali saluti.

MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2]
Dr. Andrea Favara Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo generale 24,8k 615 346
Se avesse una perforazione non sarebbe in condizioni di scrivere.Per il resto è opportuno faccia riferimento a chi la segue e ha prescritto l' esame. Prego.

Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#3]
dopo
Utente
Utente
Va bene, grazie mille ad entrambi :)
Ultima cosa che quindi poi devo approfondire: cosa esattamente vuol dire bile nello stomaco? La dottoressa diceva che non deve esserci.
Può essere per il colon? Sono due settimane che per esempio appena mangio mi sento confuso e questa cosa è affiancata ogni volta che devo andare in bagno.
Mi sento molto male e disconnesso dalla realtà e si presuppone colon irritabile con crisi vagali.
Sta succedendo meno ora che sto controllando l’alimentazione comunque.
La bile può dipendere da questo?
Perché ho dimenticato di farle presente questa cosa, ero molto ansioso dopo l’esame non riuscivo a parlare.
Se non dipende da questo, il quadro può essere preoccupante?
Un tumore al fegato? Perché la dottoressa mi parlava solo di fegato anche se purtroppo ero molto confuso.
[#4]
Dr. Marco Bacosi Gastroenterologo 24k 938 12
Il reflusso biliare non dipende dal colon.
Faccia ecografia epatica.

MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio