Rettocolite ulcerosa

Buongiorno dottori, dopo la colonscopia è risultato questo.
Agevole introduzione dello strumento fino al cieco.
Le pareti sono elastiche e normo distendibili all'insuffazione.
Lungo il decorso del colon e in special modo a livello dell'ascendente (A) in misura minore del trasverso (B) del discendente (B) del sigma retto la mucosa appare iperemica con tendenza a pseudopolipi con ulcerazioni adese.
Si procede a biopsia.
Noduli emorroidari interni congesti e non sanguinanti.

Conclusione emorroidi interne e R.
C.U.
attiva.

Vi volevo chiede la rettocolite dove è localizzata?
nella vecchia colo era una proctosigmoidite ulcerosa.
Ora invece?

la Cura è per 15 gg clipper compresse dopo pranzo e dopo cena per 20 giorni Asalex e topster clismi in un unica soluzione.
ed Mesavancol 1200 matt e sera fino a quando non ci sarà la biopsia.

Inoltre la cura va bene.
Perchè da quello che ho capito il mesavancol sarebbe poi definitivo e senza clisteri da aggiungere.

Grazie anticipatamente.
[#1]
Prof. Alberto Tittobello Gastroenterologo 4,6k 217
Sì, la cura è perfetta e - come dice lei - il farmaco antinfiammatorio andrà assunto per un periodo molto lungo, se non per sempre, alle dosi di mantenimento. Ma non è un problema. E' importante far guarire l ' infiammazione e che non torni più

Prof. alberto tittobello

[#2]
dopo
Utente
Utente
Ch.mo professore, ma la malattia è localizzata al retto sigma? Perché nell’ultima colon era retto-sigma. Non riesco a capire anche se ci sono piccole infiammazioni anche in altre parti del colon non significa che si è estesa vero? Il COVID mi ha riacutizzato tutto. grazie mille
[#3]
Prof. Alberto Tittobello Gastroenterologo 4,6k 217
L infiammazione coinvolge anche altre parti del colon, ma non è importante, perché la terapia è la stessa.

Prof. alberto tittobello

[#4]
dopo
Utente
Utente
Professore scusi se approfitto della sua professionalità. Anche se l’infiammazione coinvolge altre parti del colon la colite ulcerosa è sempre localizzata al retto e al sigma? Mi spiego meglio passata la fase attiva e quindi spenta l’infiammazione la patologia resta sempre ulcerata nel retto e sigma vero. Grazie ancora
[#5]
Prof. Alberto Tittobello Gastroenterologo 4,6k 217
No, non è così. Se la terapia è efficace, l' infiammazione si spegne su tutto il colon.

Prof. alberto tittobello

[#6]
dopo
Utente
Utente
Prof., quinsi si spegne l'infiammazione su tutto il colon però la patologia è localizzata sempre al retto-sigma se ho ben capito. grazie ancora
[#7]
Prof. Alberto Tittobello Gastroenterologo 4,6k 217
Non è così : l 'infiammazione è diffusa a tutto il colon : solo che nel retto e nel sigma è più accentuata, dove compaiono le ulcerette.

Prof. alberto tittobello

[#8]
dopo
Utente
Utente
Egregio prof., se la patologia va in remissione dopo la cura la mia patologia come è classificata, rettosigmoidite ulcerosa e la parte del colon non sarà più interessata nelle recidive? È possibile che il COVID mi abbia portato a questa fase di infiammazione. Grazie e buona serata.
[#9]
Prof. Alberto Tittobello Gastroenterologo 4,6k 217
La sua malattia si chiama colite ulcerosa. La presenza degli pseudopolipi nei vari tratti del colon dimostra che è iniziata tempo fa, quando ancora non era arrivato il virus corona.

Prof. alberto tittobello

[#10]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno dottori vi descrivo la diagnosi istologica.
A) ascendente, B) trasverso C) sigma D) retto
A) il quadro morfologico mostra lembi di mucosa colica, discretamente orientati, con discreta preservazione dell'architettura criptica e sedi di un modesto infiltrato flogistico cronico linfoplasmacellulare, istocitarioed eosinofilo, senza segni di attività con minimo diradamento e senza sostanziale distorsione delle strutture criptiche.
Presenti lievi aspetti da da fibrosi stomale e fenomeni rigenerativi epiteliali.
A, B, C, D, in tutti i campioni inviati il quadro morfologivomostra lembi di mucosa colica interessati da un esteso infiltrato flogistico cronico linfoplasmacellulare ed esonofilo attivo ulceratico con note di criptite e con focali aspetti da distorsione dell'architettura criptico-ghiandolare di tipo reattivo rigenerativo.
Il quadro complessivo, anche in relazione al dato anamnestico positivo in tal senso può essere compatibile con diagnosi di malattia cronica idiopatica intestinale verosimilmente del tipo rettocolite ulcerosa in fase di moderata attività.
Vi chiedo scusa, la malattia è una rettosigmoidite così viene definita?
[#11]
Prof. Alberto Tittobello Gastroenterologo 4,6k 217
Si chiama rettocolite ulcerosa.

Prof. alberto tittobello

[#12]
dopo
Utente
Utente
Interessa solo il retto vero prof.
la terapia è mesavancol 1200 matt e sera e clismi asalex 1 settimana al mese. Andrebbe bene anche il gel o schiuma? grazie mille
[#13]
Prof. Alberto Tittobello Gastroenterologo 4,6k 217
Gel e schiuma sono equivalenti.

Prof. alberto tittobello

Il Covid-19 è la malattia infettiva respiratoria che deriva dal SARS-CoV-2, un nuovo coronavirus scoperto nel 2019: sintomi, cura, prevenzione e complicanze.

Leggi tutto

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio