Utente 201XXX
Gentili Dottori, sono un a donna di 33 anni alla ricerca della prima gravidanza.
Da un ecodoppler venoso arti inferiori effettuato di recente è emerso: "safena interna normalmente pervia ma incvontinente alla cross e lungo tutto il decorso. Sono rilevabili perforanti insufficienti alla gamba che alimentano varicosità. Vene gemellari nella norma."
A seguito di Visita chirurgico Vascolare mi è stato consigliato intervento chirurgico (inserita in lista d'attesa). Il chirurgo mi ha proposto una tecnica chirurgica tradizionale (no laser). E' invasiva? Quali sono i vostri pareri in merito all'utilizzo di tale tecnica?
Credo sia inoltre fondamentale aggiungere che ho da poco appreso,a seguito di specifici controlli, di essere un soggetto geneticamente predisposto a Trombofilia (MTHFR mutazione c677T omozigote) con un valore di Omocisteina pari a 9.9 (range 4.9-13.9), proteina C coagulativa 130 (range 70-130), proteina S coagulativa 106 (range 50-120). E' rischioso nel mio caso affrontare un intervento di safenectomia? Se sì, quali sono i rischi? Tale mutazione genetica quali rischi comporterà per la mia salute in futuro? e per una eventuale gravidanza?
Grazie per l'attenzione prestatami. Buon lavoro!

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Dovrebbe ripostare in area CHIRURGIA VASCOLARE
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com