Utente 103XXX
gentili dottori,
sono da 1 anno alla ricerca di una gravidanza e a seguito di dosaggi ormonali effettuati in 23^ giornata del ciclo, mi è stata riscontrata carenza di progesterone (0,46 ng/mL contro un minimo di 0,67 che si avrebbe nella fase follicolare).

Oggi, 29^ giornata, il mio ginecologo mi ha detto che evidentemente non ho ovulato e di ripetere il progesterone tra altri 4gg.
Se questo è ancora basso sarà allora necessario iniziare una terapia finché non rimarrò incinta.

Volevo sapere: funziona questo trattamento? cioè, esistono donne col mio stesso problema che, dopo aver "aiutato" la fase luteinica con il progesterone, sono rimaste incinte?

Ah, io ho 26 anni e mio marito ne ha 28.
Tutti gli altri ormoni misurati (anticorpi antitiroidei, prolattina, estradiolo ecc) per questo ciclo sono ok.

Grazie per l'attenzione!

[#1]  
Dr. Marcello Sergio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Gent.sig.ra, se e' stata riscontrata una carenza solo di progesterone e gli altri dosaggi sono nella norma, la terapia potrebbe funzionare (vi e' una vasta casistica). Altrimenti dovrà fare una terapia che stimoli le ovaie
Saluti
Dr. Marcello SERGIO
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
www.marcellosergio.it
"La ginecologia a portata di donna"

[#2] dopo  
Utente 103XXX

Dott. Sergio,
grazie infinite per la sua risposta confortante.
Già faccio parte della minoranza di donne giovani e infertili..
Spero per una volta di far parte anche della "vasta casistica" a cui si riferisce!

Quanto alla stimolazione delle ovaie, spero a maggior ragione di non averne bisogno: ho le ovaie multifollicolari e temo effetti colleterali da iperstimolazione (tipo le cisti ovariche).

[#3] dopo  
Utente 103XXX

in 34^ giornata del ciclo, 10 gg dopo i dosaggi ormonali, ho ripetuto il dosaggio del progesterone ed è risultato ancora più basso (0,26 ng/mL) a conferma della mancata ovulazione.

Il mio ginecologo mi ha proposto, per il prossimo ciclo, stimolazione ovarica con monitoraggio ecografico della crescita follicolare.

La mia domanda è: dal momento che non abbiamo ancora prove certe della mia anovularietà cronica, sebbene i miei cicli vanno tutti dai 40 agli 80 giorni, vale la pena temporeggiare ancora facendo magari solo un monitoraggio senza stimolazione?

O a questo punto è quasi certo che la mia ovulazione è rara?

Da un anno a questa parte, inoltre, ho notato che le mestruazioni sono spesso precedute o "sostituite" da sporadiche perdite rosa-marrone che durano anche 10 gg.
è possibile che ciò sia dovuto sempre al progesterone basso e dunque ad una probabile non ovulazione?

grazie

[#4]  
Dr. Marcello Sergio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
Gent.sig.ra, il tempo per temporeggiare ce l'ha, considerando la sua giovane età. Comunque e' probabile che i suoi cicli siano in gran parte anovulatori, quindi si renderà necessaria una stimolazione. Le perditine sono dovute quasi sicuramente al progesterone basso
Saluti
Dr. Marcello SERGIO
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
www.marcellosergio.it
"La ginecologia a portata di donna"

[#5] dopo  
Utente 103XXX

salve,
dopo un solo ciclo di clomid (dal 3° al 7° giorno del ciclo) e iniezione di gonasi 5000 al 13° giorno,
mi ritrovo ad oggi, 12° giorno post-ovulazione, con un test posiivo.

La mia domanda è: è più probabile che sono incinta o che ho sviluppato una cisti all'ovaio a causa del clomid?

Il dosaggio che avevo assunto era di 50 mg al giorno per 5 giorni.
Dato che ho le ovaie multifollicolari ho il dubbio di essere più facilmente soggetta a effetti collaterali tipo cisti..

Il solo monitoraggio ecografico che ho fatto durante la cura è stato in 8^ giornata, a 20 ore dall'ultimo clomid dal quale è stato riscontrato un follicolo di 13mm.

Da questa misura il ginecologo ha così stimato che avrei ovulato probabilmente 5 giorni dopo (dunque il 13° giorno).
Difatti la mattina del 13° giorno ho riscontrato il picco dell'LH tramite stick e la sera, su indicazione del ginecologo, ho fatto il gonasi 5000.

Dunque è possibile che per così poco io abbia una cisti all'ovaio tale da positivizzare un test?

[#6]  
Dr. Marcello Sergio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
Gent.sig.ra, se si tratta di una positività di un test di gravidanza, e' sicuramente incinta (non e' ben chiaro dal suo quesito). Lo confermi con un dosaggio delle betaHCG
Saluti
Dr. Marcello SERGIO
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
www.marcellosergio.it
"La ginecologia a portata di donna"

[#7] dopo  
Utente 103XXX

a dire il vero dottore non ho fatto un test di gravidanza,
ma un semplice stick di quelli che rilevano l'LH ma danno reazione incrociata con l'hgc..

[#8]  
Dr. Marcello Sergio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
Dovrebbe eseguire le betaHCG se e' presente un ritardo. Per il resto, se il dosaggio delle betaHCG fosse negativo dovrebbe eseguire un controllo ecografico
Saluti
Dr. Marcello SERGIO
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
www.marcellosergio.it
"La ginecologia a portata di donna"

[#9] dopo  
Utente 103XXX

ok, grazie, aspetterò il ritardo.

Un'altra cosa dottore: in 8^ giornata post-ovulazione mi hanno trovato il progesterone a 9,8
(ho lasciato il referto in macchina ma comunque rientra nella normalità della fase luteale).

Il mio ginecologo mi ha detto che se avessi una cisti all'ovaio il progesterone non avrebbe quel valore..

- Com'è il progesterone in presenza di cisti? sopra o sotto il normale range luteale?

- Ultima domanda: in tutta la fase luteale è possibile che il valore dell'LH torni ad aumentare dopo un calo?

Grazie!

[#10]  
Dr. Marcello Sergio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
1-dipende dal tipo di cisti, ma comunque non ci sono dei valori di riferimento
2-no, di solito l'LH presenta un picco per poi diminuire
Saluti
Dr. Marcello SERGIO
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
www.marcellosergio.it
"La ginecologia a portata di donna"

[#11] dopo  
Utente 103XXX

buonasera dott. Sergio.
Questa mattina, 29° giorno del ciclo, ho eseguito un test di gravidanza sulle urine ed è risultato positivo.

Dunque probabilmente sono incinta.
In attesa di fare le beta sul sangue e di contattare il mio ginecologo volevo chiederle:

è normale avere di tanto in tanto (1 volta o 2 al giorno) dei brevi dolori pelvici da fine ciclo?

Avverto questi brevi mal di pancia e piccole fitte, esattamente come quando deve comparire la mestruazione, da circa il 12°-13° giorno post-ovulazione...

grazie

[#12]  
Dr. Marcello Sergio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
Molto bene!
E' normale avere dei doloretti nelle fasi iniziali. L'importante e' non avere perdite di sangue o dolori molto intensi
Saluti
Dr. Marcello SERGIO
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
www.marcellosergio.it
"La ginecologia a portata di donna"

[#13] dopo  
Utente 103XXX

allora dottore,
ho fatto le beta sul sangue:

ad una settimana di ritardo della mestruazione erano a 4539 mU/mL.
Il mio ginecologo dice che va bene.

- Per lei questo valore è un presagio buono, cattivo, o difficilmente valutabile?

- da qualche parte ho letto che il 50% delle gravidanze si interrompe anzitempo.
è così facile perdere un bambino?

Chi è ansioso come me non trova mai pace: quando arriva l'oggetto del desiderio subentra il terrore di perderlo...mi sa che parto proprio male!

Comunque non ho perdite né dolori forti.

Grazie per l'attenzione.

[#14]  
Dr. Marcello Sergio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
Il valore e' buono, pensi positivamente! e mi tenga informato
Cordiali saluti
Dr. Marcello SERGIO
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
www.marcellosergio.it
"La ginecologia a portata di donna"

[#15] dopo  
Utente 103XXX

Dottor Sergio,
le comunico con gioia che oggi ho fatto già la prima ecografia e il bambino c'è, 4mm, con tanto di battito!

Il ginecologo mi ha mandata via con la sfilza degli esami di default (toxo, rubeo, hiv, got ecc..),
il divieto di bere il latte crudo non bollito, com'è mia abitudine,
e il consiglio di non avere rapporti per prudenza fino alla 12ma settimana.

Lei è d'accordo?

Io sto benone, a parte una cistite indemoniata che non mi ha fatto dormire l'altra notte e che al momento tengo a bada con il monuril.

Per il momento è tutto.

Buon Lavoro!!

[#16]  
Dr. Marcello Sergio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
molto bene!
I suggerimenti del collega sono corretti.
Mi aggiorni sulle novità
Cordiali saluti
Dr. Marcello SERGIO
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
www.marcellosergio.it
"La ginecologia a portata di donna"

[#17] dopo  
Utente 103XXX

dottore,
le sembrerò ridicola ma ho urgenza di essere tranquillizzata...

Oggi in maniera del tutto distratta ho mangiato mezza fetta di pane con salsiccia che probabilmente non era stata cotta a sufficienza nel forno. Direi che era quasi completamente cruda.

Quasi sicuramente la salsiccia era di provenienza artigianale. Ma, ripeto, ne ho assaggiati 3 morsi...

- Quanto è facile contrarre la toxoplasmosi tramite un quantitativo di cibo così limitato?

- Se diagnosticata per tempo, è possibile limitare i danni della toxoplasmosi al bambino?

La settimana prossima comunque dovrei andare a fare il toxo test.

Grazie!

[#18]  
Dr. Marcello Sergio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
Non credo vi sia stato nessun problema. Non ci pensi e ripeta il test ogni mese
Saluti
Dr. Marcello SERGIO
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
www.marcellosergio.it
"La ginecologia a portata di donna"

[#19] dopo  
Utente 103XXX

dottore,
innanzitutto buon anno.

è possibile durante il primo trimestre che i sintomi "secondari" della gravidanza (nausea, dolore al seno) si attenuino di molto da un giorno all'altro?

So che non si tratta di una questione scientifica ma vorrei essere rassicurata in merito alla scomparsa improvvisa di questi piccoli disturbi..

Sono all'ottava settimana e non ho perdite di sangue né doloti forti.

Grazie e ancora auguri!

[#20]  
Dr. Marcello Sergio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
La scomparsa assoluta dei sintomi non e' un buon segno nei primi 3 mesi, ma se persistono anche leggeri e sporadici vuol dire che tutto procede bene. E' importante anche non avere perdite o dolori
Saluti e auguri
Dr. Marcello SERGIO
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
www.marcellosergio.it
"La ginecologia a portata di donna"

[#21] dopo  
Utente 103XXX

salve dottore,
nonostante le nausee siano comparse solo durante l'ottava settimana e per soli 4 giorni il bambino per il momento c'è e sta benone: ho fatto l'ecografia alla 12ma settimana. Ora sono a 13.


Volevo chiederle: quali sono gli esami che è consigliabile ripetere ogni mese?

Talvolta avverto, come purtroppo mi accade sempre dall'adolescenza, disturbi da vaginite.. è il caso che faccio anche un tampone?

grazie!
cordiali saluti

[#22]  
Dr. Marcello Sergio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
Per gli esami la invito a consultare il mio articolo su Esami di laboratorio sul mio sito cliccando sotto la firma o su questo sito. I tamponi verranno eseguiti intorno alla 30-32 sett, se non vi sono altre particolari indicazioni
Saluti
Dr. Marcello SERGIO
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
www.marcellosergio.it
"La ginecologia a portata di donna"

[#23] dopo  
Utente 103XXX

dottore,
grazie per le informazioni che divulga attraverso il sito.

Ho dimenticato di chiederle un'altra cosa: a cosa può essere dovuto l'indolenzimento alla schiena bassa?

A me sembra come un colpo di freddo che mi duole con i movimenti (miei).

Ne soffro da circa 3 gg e talvolta l'indolenzimeto sembra estendersi anche davanti, sull'addome.

Io non credo si tratti di contrazioni in quanto il dolore si sente solo quando faccio alcuni movimenti.

Può confermarmi che non sono contrazioni?

Lo stare a lungo distesa sembra aggravarmi il problema anziché alleviarlo...

[#24]  
Dr. Marcello Sergio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
Non credo si tratti di contrazioni che sarebbero localizzate in zona pelvica. Dipende probabilmente da errore di posizione della colonna, da movimenti errati o freddo come da lei ipotizzato. Eviti la posizione distesa privilegiando quella di fianco specie quando dorme
Saluti
Dr. Marcello SERGIO
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
www.marcellosergio.it
"La ginecologia a portata di donna"

[#25] dopo  
Utente 103XXX

salve dottore,
la mia gravidanza ormai volge al termine (37 settimana) e devo dire che è andata a meraviglia.

Le scrivo nuovamente per porle un questito di carattere ostetrico:
dall'ultima visita, effettuata ieri, il mio gineclogo ha notato un po' di varici vulvari.

Ho capito che si tratta di un disturbo comune alla fine della gravidanza che peraltro non mi dà dolore né fastidi.
La mia domanda è:

le varici vulvari comportano un maggior rischio di lacerazioni al momento espulsivo del parto?
o questo disturbo non compromette l'elasticità del tessuto?

Grazie!

[#26]  
Dr. Marcello Sergio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
La presenza di varici non determina un maggior rischio di lacerazioni. sarà opportuno eseguire una episiotomia (taglio) accorta che non interessi le varicosità. Nessun problema, e' un evento abbastanza frequente.
In bocca al lupo! e saluti
Dr. Marcello SERGIO
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
www.marcellosergio.it
"La ginecologia a portata di donna"

[#27] dopo  
Utente 103XXX

A dire il vero mi piacerebbe proprio NON aver bisogno di subire l'episiotomia...ma con un pupo di almeno 3,5 kg è quasi impossibile evitarla, vero?

spero almeno di incontrare del personale ostetrico abbastanza valido da saper valutare correttamente l'opportunità o meno di farla e, in caso di necessità, che tagli come lei dice..

Grazie ancora!
saluti

[#28]  
Dr. Marcello Sergio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
E' sempre preferibile eseguire una episiotomia (per la "scuola di pensiero" da cui provengo), in quanto non si hanno lacerazioni e la ricostruzione e' piu' facile
Saluti
Dr. Marcello SERGIO
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
www.marcellosergio.it
"La ginecologia a portata di donna"

[#29] dopo  
Utente 103XXX

dottore,
il parto è andato tutto bene a parte una sutura "antipatica" a causa della temuta episiotomia sulle varici..

Il mio bambino ormai ha un mese e pesa 5 kg (alla nascita ne faceva 3,890).

Volevo ringraziarLa di cuore per tutte le consulenze e le risposte che mi ha dato e per il servizio che fate voi tutti medici su questo sito.

GRAZIE ancora!

a risentirci
Utente 103850

[#30]  
Dr. Marcello Sergio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
Gent. sig.ra, faccio i miei piu' sentiti auguri a lei, al papa' ed al suo piccolo!
Ogni tanto se vuole dia sue notizie!
Cordiali saluti
Dr. Marcello SERGIO
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
www.marcellosergio.it
"La ginecologia a portata di donna"

[#31] dopo  
Utente 103XXX

Gentile dott. Sergio,
le scrivo dopo più di 8 anni perché sento il bisogno di ringraziarla nuovamente per il paziente supporto che mi diede allora come me ne diede anche il mio ginecologo e lo ha fatto di nuovo... per altre 3 volte!
Non ho più avuto bisogno di stimolazioni ovariche, le gravidanze successive si sono instaurate spontaneamente e sono andate avanti a meraviglia.

Oggi sono mamma di quattro figli spettacolari, vivaci, intelligenti e sereni.
La maternità è un dono bellissimo che troppo spesso noi donne siamo costrette a mortificare a causa delle pressioni sul lavoro... vale comunque la pena viverla!

Un'altra cosa che ho scoperto con stupore è che ogni parto è unico e irripetibile: spontaneo, indotto, con travaglio lungo o breve... lacerazioni o abrasioni appena superficiali, cordone lungo e sottile, cordone grosso con "nodo vero"...
deve credermi se le dico che non ho partorito due figli con la stessa dinamica!

Credo che questo rappresenti un sintomo precoce dell'unicità di ognuno di noi..
Siamo già unici nel modo e nei tempi con cui veniamo al mondo..
Grazie ancora per il servizio che svolge e per la sua professionalità.

Cordiali saluti

[#32]  
Dr. Marcello Sergio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
Gent. sig.ra, torno a rispondere ai consulti dopo diversi anni. In questo caso sono veramente felice che mi abbia voluto ringraziare e mi abbia voluto comunicare la gioia di aver avuto questi splendidi figli. Le sue belle parole esprimono a pieno il sentimento di essere genitori!
Anche se il mio supporto è stato solo virtuale però è ugualmente stato utile.
Auguro a lei e alla sua splendida famiglia ogni bene e con l'occasione, visto che siamo in periodo, Buone Feste!
Dr. Marcello SERGIO
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
www.marcellosergio.it
"La ginecologia a portata di donna"