Ritardo assunzione blister e nausea immediata

Buongiorno Dottori,
sono una ragazza di 29 anni e da 4 prendo la pillola Arianna senza alcun problema.
Purtroppo a causa delle feste e della mia partenza c'è stato un problemino e vorrei che mi deste un vs. parere.
Cercherò di essere precisa.
il 27-12 ho terminato normalmente il blister e avrei dovuto ricominciarlo martedi 28-12 alle ore 23 ma ho scordato di iniziarlo fino a sabato 01-01 alle 2.30, quando ho preso la prima pastiglia del nuovo blister, facendo cosi riniziare il blister con 3 giorni di ritardo.
Ho avuto 2 rapporti a rischio il giorno 30-12 ed il giorno 01-01 ore 20 circa.
Premetto che convivo con il mio compagno e entrambe le risposte (gravidanza o non) sarebbero ben accettate.
Dal 01-01 non abbiamo più avuto rapporti in quanto siamo costretti all'astinenza perchè precauzioni come il preservativo il mio corpo non riesce a tollerarle per precedenti infiammazioni.
Le mie domande sono le seguenti:
1) Qual'è la mia percentuale di rischio gravidanza?
2) Quando fare l'esame del sangue? (Ho gia fatto, per ansia, 2 test casalinghi ma con risultato negativo (penso che sia normale dopo cosi poco tempo).
3)Quanto può incidere sulla salute mia e ,nel caso di gravidanza ,del feto il fatto che stia continuando la scatola di pillola?
4)Può essere che avverta nausea gia dopo il primo giorno di riassunzione di pillola?4 anni fa con il primo blister ho avuto nausea che poi è passata, può essere che il mio corpo, data la pausa, stia reagendo come se fosse un nuovo inizio?
5) Il nuovo blister, nel caso l'esito del test fosse negativo, lo ricomincio nuovamente di venerdi, giusto?
Purtroppo non ho ancora una ginecologa fissa ed il mio medico curante è in ferie.
Vi ringrazio tanto per l'opportunità offertami.
Attendo una vs. gentile risposta.
Cordiali saluti.
[#1]
Dr. Arianna Pacchiarotti Ginecologo, Andrologo, Sessuologo, Patologo della riproduzione 54 3
Buongiorno sono la drssa Pacchiarotti
non credo ci siano grossi problemi per il rischio di gravidanza considerando che non era in fase ovulatoria anche senza assunzione del contraccettivo, la nausea l'attribuirei più all'influenza intestinale che durante le feste ha colpito mezza Italia. Le consiglio di continuare normalmente l'assunzione senza avere rapporti non protetti fino al prossimo ciclo mestruale e contunuare l'assunzione come ha sempre fatto.
cordiali saluti

Dr. Arianna Pacchiarotti
Ginecologia/Ostetricia
Riproduzione Assistita-Ginecologia Infanzia e Adolescenza www.praxiprovita.it

Gravidanza: test, esami, calcolo delle settimane, disturbi, rischi, alimentazione, cambiamenti del corpo. Tutto quello che bisogna sapere sui mesi di gestazione.

Leggi tutto

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test