Utente
Gentili Dottori,

approfitto nuovamente di questo servizio per porre uan domanda semplice ma di mio interesse: per una donna è normale raggiungere l'orgasmo solo stando sopra il proprio partner? Come fare per diversificare?

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Questo è possibile quando la coppia riesce a raggiungere un coinvolgimento totale ,che consente la scoperta continua di posizioni ,stimolazioni atte a raggiungere l'orgasmo .
Non ci sono delle "regole fisse" nel rapporto di coppia ma solo una continua ricerca del benessere sessuale.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente
Quindi io e il mio compagno non siamo abbastanza in sintonia?

[#3]  
Dr.ssa Valeria Randone

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2010
Gentile Signora,
mi associo al DR.Blasi nella risposta.
L'orgasmo femminile, dipende da un'infinita gamma di variabili sia intrapsichiche che relazionali, oltre che dall'aspetto correlato alla posizione adottata.
La posizione da voi adottata, crea una stimolazione della zona clitoridea, fortemente innervata, che unitamente ad una stimolazione delle pareti vaginali, velocizza la risposta orgasmica femminile.
Legga, se desidera, questo mio articolo, troverà spunti di riflessione.
Saluti

https://www.medicitalia.it/blog/psicologia/150-orgasmo-femminile-vaginale-o-clitorideo.html
Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
https://www.valeriarandone.it

[#4] dopo  
Utente
Dottoressa grazie per la risposta.
Cosa mi consiglia di fare quindi per migliorare la nostra qualità di rapporti?
Siamo forse poco normali? Grazie ancora.

[#5]  
Dr.ssa Valeria Randone

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2010
gentile signora, sotto le lenzuola, non esiste la normalità, così come non esiste l anormalità, nel rispetto dell altro. Un suggerimento che sento di darle è di non focalizzare l attenzione sull orgasmo e sul suo raggiungimento, come un atto unico, ma di dedicarvi all erotizzazione di tutto il corpo, immaginario incluso. Cari saluti
Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
https://www.valeriarandone.it

[#6] dopo  
Utente
Cara Dottoressa, grazie del suo contributo. Secondo lei non dovrei quindi farmi un cruccio del fatto che il mio piacere sia vincolato ad una sola posizione. Potrebbe anche rimanere sempre così? Non mi devo sentire poco normale per questo?

[#7]  
Dr.ssa Valeria Randone

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2010
Signora,
dovrebbe chiedersi, con l'aiuto di un professionista perfezionato in sessuologia clinica, sempre se lo desidera,il perchè di queste limitazioni.Una possibile terapia sessuologica, individuale o di coppia, insegna alla donna ed alla coppia, strategie nuove , adattive e più funzionali, al fine di collocare la sessualità nella stanza dei giochi.
Saluti
Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
https://www.valeriarandone.it

[#8] dopo  
Utente
Per provare a stare meglio dunque l'unica soluzione è una terapia? Non si possono trovare risposte nell'ambito della coppia? Devo quindi dedurre che il mio provare piacere solo in un modo mi collochi in una condizione di non normalità. In realtà credevo che avere un problema fosse non raggiungere il piacere. Nel nostro caso ci si arriva, solo mi piacerebbe crescere anche da questo punto di vista scoprendo modi diversi oltre alla mia posizione preferita sopra il mio uomo.