Utente
buonasera, sono una ragazza di 22 anni incinta alla 31 settimana di gravidanza.
da circa una settimana accuso reflusso e difficoltà respiratorie... il tutto è accompagnato da una fastidiosa compressione del torace (che mi ha fatto pensare ad un attacco di cuore all'inizio).
alla 30 settimana ho eseguito la visita mensile con ecografia e in questo caso anche flussimetria.
il ginecologo ha constatato che la mia bambina è cresciuta sia in peso che in lughezza (alla 25 settimana pesava 725 grammi, alla 30 settimana 1,384 kg ed è lunga 39,8 cm testa-piedi).
mi ha chiesto i risultati della mia pressione (misurata tutti i giorni, sempre bassa, tipo 108-66 e giù di lì) e l'incremento del peso (+8kg)... partivo da 60 kg per 1,64 m di altezza.
le arterie uterine alla valutazione del ginecologo vanno bene... mentre quelle ombelicali hanno dei valori sopra il 95 percentile.
mi ha detto di ripresentarmi lunedi per un prossimo controllo e di monitorare la pressione.
praticamente sembra che la mia bimba non sia ossigenata e nutrita bene, eppure la mia pressione va bene e la sua crescita è nella norma.
da cosa può dipendere quest'anomalia??
può dipendere dal fatto che la mia respirazione non sia ottimale???
può essere dovuta alla posizione che assumo quando lavoro al pc per diverse ore al giorno che schiaccia il diaframma impedendomi di respirare a dovere?
e se dipendesse dalla respirazione cosa posso fare affinchè la bimba torni ad essere ossigenata come dovrebbe?
durante l'ecografia ho avuto la solita sensazione di pesantezza, di costrizione al petto, come se non riuscissi a respirare, come se affogassi...
pensavo che fosse "normale" date le dimensioni dell'utero che spinge in su gli organi compreso il diaframma ma questa situazione può essere pericolosa per la bimba?
sono un pò preoccupata...
se lunedi alla visita il problema riscontrato dovesse essere ancora presente quali rischi corre la bambina?
si procederebbe ad un monitoraggio stretto o si procederebbe al parto indotto o cesareo?
e un'ultima cosa che mi preme tantissimo....
il reflusso può dare sintomi quali costrizione al torace, sensazione di affogare, bocca amara.....?????
grazie per l'attenzione.
distinti saluti

[#1]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
16% socialità
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
SOLOFRA (AV)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Proporrei un elettrocardiogramma ed una terapia per il reflusso gastroesofageo in primis, valutandone i risultati dopo almeno 5 - 7 giorni.
Un'auscultazione del torace da parte del Medico di MG ed un'eco tiroidea completerebbero il quadro degli esami da richiedere.

Saluti
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#2] dopo  
Utente
quindi potrebbe essere davvero un problema al cuore?????????????????
oddio da brava ipocondriaca ora sono davvero in ansia!!
devo prenotarlo con urgenza?

[#3]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
16% socialità
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
SOLOFRA (AV)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Gentile signora
non mi sembra il caso di allarmarsi così.
Tutto sommato, mi sembra che il suo stato di salute non sia così compromesso da far pensare a situazioni gravi.
Gli accertamenti che Le ho indicato, a parer mio, servono a chiarire la genesi dei suoi disturbi. Tutto qui.
Se da questi esami indicati verrà fuori una qualche anomalia, la terapia potrà gioversene, riportando il tutto alla normalità.


Auguri.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#4] dopo  
Utente
buonasera Dr. Santoro,
oggi sono stata dal mio ginecologo il quale ha ricontrollato la flussimetria.
il valore PI della'arteria ombelicale giovedi scorso era 1,73 alla giornata di oggi invece 1,57 ma il ginecologo mi ha detto di tornare sabato per un altro controllo.
le cause di quest'anomalia quali possono essere???
io continuo a misurare la pressione due volte al giorno che fortunatamente si mantiene normo-bassa, sto assumendo compresse di ferro e multicentrum materna. sto molto a riposo, evito ogni tipo di sforzo.... ho solo questo reflusso che mi da fastidio dopo i pasti causandomi anche difficoltà respiratorie ma il resto tutto ok.
perciò mi sono venuti dei dubbi...
il mio ragazzo è un fumatore incallito!!!!!!!
fuma molte sigarette in casa e io ovviamente respiro il fumo passivo per tutto il giorno...
il fumo quali danni può causare?????
so che anche il fumo passivo può arrecare danni al feto!
comunque il mio ginecologo è sempre evasivo e non mi spiega quali sono le cause dell'alterazione flussimetrica...
mi dice solo che può essere data dalla pressione alta (che io non ho) quindi come mi devo comportare???
non so cosa pensare...
vorrei trovare la causa per poter migliorare la situazione!!!!!!!
La ringrazio per l'attenzione e la pazienza

[#5]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
16% socialità
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
SOLOFRA (AV)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
I valori del PI dell'arteria ombelicale si sono normalizzati per l'epoca.
Circa il fumo passivo, sarebbe facile dirLe che determina tutta una serie di alterazioni, ma francamente nella mia esperienza si dovrebbe essere sottoposte a fumo passivo in modo davvero evidente (es.stare in una stanza piena di fumatori per almeno 6 - 8 ore al giorno) per avere un qualche danno da questo.
La misurazione della pressione arteriosa dev'essere quotidiana, dal momento che il periodo dopo la 30ma settimana è quello classicamente a maggior rischio per l'iptertensione gravidanza-indotta, per cui il consiglio è generico, da dare a TUTTE le gravide in questo periodo e non solo a Lei per particolari motivi.

Saluti ed auguri.

Però stia più tranquilla....
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli