Utente 178XXX
Buongiorno dottori, anzitutto grazie del servizio, utilissimo!
Ne approfitto per chiedere un parere.
Ho subito una revisione di cavità uterina per aborto interno il 24 febbraio seguito da methergin pastiglie, 2 al giorno x 1 settimana, e antibiotico .
Dopo 20 giorni torno in ospedale per visita di controllo e sono risultate:
beta hcg = 40
referto ecografico: endometrio trilaminare spessore 12 mm senza residui. (non ha guardato le ovaie)
Il ginecologo mi dice che va tutto bene e tra una decina di giorni avrei avuto le mestruazioni.
Ora sono passate 2 settimane, e di ciclo o avvisaglie, tipo spotting o dolorini, neanche l'ombra..... Sono un po' preoccupata.
Ho letto che può anche essere normale che il ciclo arrivi dopo 50-60 gg (io ora sono a 35), quello che mi insospettisce è la previsione del ginecologo dell'ospedale che non si è realizzata. Ci sarà qualcosa che non va? Io nel frattempo sto prendendo la temperatura basale, e noto che è sempre bassa, ai miei normali livelli pre-ovulatori o anche più bassa. Il ciclo mi è sempre arrivato 13 giorni esatti dopo il rialzo post-ovulatorio che non ho ancora rilevato.
La spiegazione che mi do è che la Bhcg ancora in circolo, anche se in diminuzione, abbia finora inibito l'ovulazione. Stamane sono andata di mia iniziativa a fare un ulteriore prelievo per vedere se nel frattempo si è negativizzata del tutto. Aspetto l'esito.
Cosa ne pensa della mia situazione? Quello che non mi quadra è lo spessore dell'endometrio (e la previsione del ginecologo) con la mancanza di ovulazione e di ciclo. Ho sentito dire che dopo l' RCU l'endometrio è sottile, e 12 mm non è sottile. Inoltre se non c'è stata ovulazione l'endometrio non dovrebbe essere a maggior ragione sottile? Magari è ancora endometrio che si era formato prima del raschiamento e non è stato tolto? (Il ginecologo dell'ospedale mi ha detto che era nuovo, riformato dopo l'intervento, ma da cosa si capisce?). E poi sulla base di cosa secondo lei il ginecologo ha fatto la sua previsione? Solo sullo spessore dell'endometrio? Ho letto che l'endometrio trilaminare è pre-ovulatorio, quindi non potrebbe essere che il mio endometrio resta così fino all'ovulazione che non è ancora avvenuta?
Cosa pensa della mia situazione? Cosa mi consiglia? Sentire un'altra campana o aspettare?
Inoltre mi ha detto che non era il caso di aspettare qualche mese per ritentare, mentre in giro sento normalmente che è meglio attendere 2/3 mesi (o cicli?). Mi è chiaro il motivo dell'attesa, ma perchè ci sono queste discrepanze di pareri? Se aspettare permette all'endometrio di rigenerarsi meglio perchè non lo consigiatno tutti? Magari varia da caso a caso in base a quello che vede il medico nell'eco?
Grazie del suo consiglio.

[#1]  
Dr.ssa Valentina Pontello

52% attività
12% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

l'endometrio della gravidanza ("decidua"), viene via con il raschiamento.
Si ricostituisce poi successivamente.
Il mancato arrivo della mestruazione potrebbe essere indicativo di ovulazione ritardata per stress, eventualmente ripeterei un controllo ecografico.

Dopo un raschiamento si aspettano un paio di cicli mestruali, poi si può ricominciare a cercare una nuova gravidanza.
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi

[#2] dopo  
Utente 178XXX

Grazie mille dottoressa della sua risposta.
Ho ritirato le beta fatte ieri: sono 4.5, quindi nel range che il laboratorio di analisi mi dà come negativo.
Lei mi dice che l'ovulazione potrebbe essere saltata x lo stress. La causa non potrebbe essere la beta hcg che era ancora in circolo?
Ho letto che il primo ciclo può essere anovulatorio. Ma in questo caso il flusso avviene in conseguenza al calo di progesterone dovuto al calo dell'hcg? In questo caso il ciclo potrebbe arrivare in qualsiasi momento, oppure se non arriva a brevissimo devo aspettare l'ovulazione e attendere 2 settimane?

So che tutti i ginecologi dicono che non è il caso dopo un solo aborto di fare accertamenti, ma io vorrei ugulmente fare gli esami non invasivi per vivere con più serenità la prossima ricerca.
Alla luce di ciò mi consiglia di fare una visita dal ginecolo già PRIMA ed indipendentemente dall'arrivo del primo ciclo, oppure meglio aspettare ed andare dopo per avere il "via libera" alla ricerca? Grazie

[#3]  
Dr.ssa Valentina Pontello

52% attività
12% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

cercherei di stare tranquilla.
Non è possibile prevedere quando arriverà il ciclo.
Aspetterei altri 7-10 giorni e poi farei un nuovo controllo ecografico.
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi

[#4] dopo  
Utente 178XXX

Grazie dottoressa, seguirò il suo consiglio e fisserò un controllo.
Ma l'assenza di ciclo potrebbe essere causata da aderenze formate in seguito al raschiamento? Non vorrei proprio subire altri interventi, speriamo in bene...

[#5]  
Dr.ssa Valentina Pontello

52% attività
12% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Le aderenze dopo raschiamento raramente portano ad amenorrea. L'esame per identificarle è l'isteroscopia.

Per ora limiterei l'indagine ad una ecografia e dosaggi ormonali.
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi

[#6] dopo  
Utente 178XXX

Buongiorno dottoressa, volevo aggiornarla sulla mia situazione. Ho seguito il suo consiglio e, non avendo ancora il ciclo, ho fatto una visita da un nuovo ginecologo visto che la precedente dottoressa non mi ispirava più fiducia. Meno male che ho cambiato medico! Il nuovo dottore mi è sembrato davvero scruopoloso, per quanto riguarda la mia situazione dopo l'aborto, tramite eco ha verificato un buon spessore dell'endometrio, dice che questo minimizza la possibilità di aderenze perchè evidentemente chi ha eseguito l'operazione non ha avuto la "mano pesante".
La cattiva notizia invece è che, facendo la colposcopia, ha visto una zona di mosaico/cheratosi h 12.
Nella colposcopia fatta con la dottoressa precedente a settembre questo non era stato rilevato (mentre gli anni precedenti sì) !!! Il mio medico attuale desidera fare ulteriori accertamenti (probab pap test mirato). Ho sempre fatto pap test annuali, sempre negativi, ed ero tranquilla perchè la mia dottoressa precedente mi diceva che non necessariamente il mosaico è sintomo di qualcosa di anormale, tipo HPV, mentre questo medico mi dice che gli sembra improbabile che ci sia questa zona anormale senza un motivo..... Ora sono un po' spaventata. Ci potrebbero essere anche motivi banali che hanno causato questo mosaico, o è indice necessariamente di un problema?
Grazie

[#7]  
Dr.ssa Valentina Pontello

52% attività
12% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

la colposcopia descrive dei quadri, che poi vanno approfonditi mediante biopsia mirata.
E' da questo esame che si capisce la causa (non necessariamente il virus).
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi

[#8] dopo  
Utente 178XXX

Gentile dottoressa, purtroppo dal pap test è emerso hpv. Il mio medico tuttavia ritenendo la lesione di basso grado, non mi ha dato indicazioni specifiche riguardo alla gravidanza. Ora devo fare la tipizzazione, ma mi ha detto che al momento anche se fossero ceppi ad altro rischio non interverrebbe, ma monitorerebbe ogni 6 mesi.

Lei è d'accordo che hpv e gravidanza siano 2 discorsi in parallelo? Noi vorremmo cercare la gravidanza, lei vede dei rischi per me o per il feto? Grazie delle sue risposte!

[#9]  
Dr.ssa Valentina Pontello

52% attività
12% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Faccia la vaporizzazione laser della lesione e si tolga il pensiero.
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi

[#10] dopo  
Utente 178XXX

GUardi vorrei seguire le indicazioni del mio medico che per altri episodi ho motivo di credere molto scrupoloso.
A parte il discorso di "togliersi il pensiero", che in effetti psicologicamente non è un aspetto trascurabile, intraprendere una gravidanza con una zona di mosaico e coilocitosi (sospetto hpv ora farò la tipicizzazione x esserne certa) può avere controindicazioni reali?
Nel caso facessi la vaporizzazione laser come lei consiglia, quanto tempo dovrebbe passare per la ricerca di una gravidanza?
Grazie del suo parere

[#11]  
Dr.ssa Valentina Pontello

52% attività
12% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
>intraprendere una gravidanza con una zona di mosaico e coilocitosi (sospetto hpv ora farò la tipicizzazione x esserne certa) può avere controindicazioni reali?

nessuna, in particolare. Visto che è una lesione conosciuta, non vedo perchè tenersela.


>Nel caso facessi la vaporizzazione laser come lei consiglia, quanto tempo dovrebbe passare per la ricerca di una gravidanza?

Dal mese successivo.
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi