Utente
buongiorno,
scrivo per mia madre, 50 anni.
Nel 2007, dopo 3 mesi senza mestruazioni, ha avuto un ciclo molto abbondante, una vera e propria emorragia,che non si è fermato neppure con ugurol( prescrittole dal medico di base).Rivoltasi ad una ginecologa,che ha evidenziato all'ecografia un ispessimento endometriale, è stata subito sottoposta ad isteroscopia operativa, con rimozione dell'intera zona ispessita( a quanto ci ha riferito la ginecologa).Dimessa senza alcuna terapia si è ristabilita in circa una settimana.Al ritiro dell'esame istologico, consegnatoci in tutta fretta da un altro ginecologo(la sua era vicina alla pensione per cui irrintracciabile!!)il risultato è stato: iperplasia endometriale semplice, con aspetti secretivi. "non è niente, può stare tranquilla,nessuna terapia".
Mia madre assolutamente restia a qualsiasi controllo medico, a quelle parole non ha più fatto nessun controllo, anche perchè il ciclo è stato sempre normale.
Qualche mese fa inizia ad accusare irregolarità: cicli ravvicinati (anche ogni 19 giorni), piccole perdite qualche giorno prima del ciclo, e l'ultimo ciclo è saltato.
Ovviamente lei attribuisce tutto alla menopausa!
cmq io (al sesto anno in medicina),ho ripreso in mano quel vecchio referto istologico...mi sembra strano che non abbiano specificato la presenza o meno di atipie, è normale?(forse si specifica solo quando sono presenti?) e cmq anche a seguito di isteroscipia operativa, non avrebbero dovuto consigliare terapia ormonale, o quanto meno un controllo periodico?
sto cercando di convincerla ovviamente a eseguire visita ginecologica..volevo cmq sapere, eventualmente un'iperplasia endometriale semplice( non so se senza atipia) senza alcun trattamento in quanto tempo progredisce in qualcosa di più serio?
mi sento in colpa per non aver preso allora abbastanza seriamente la situazione, e sono veramente senza parole di fronte alla noncuranza di alcuni medici!
scusate se mi sono dilungata.grazie anticipatamente.

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
TERAPIA PROGESTINICA.
Alcuni consigliano una terapia TOPICA con MIRENA IUD al LEVONORGESTREL,per almeno 12 mesi .
Questo tipo di terapia evita gli effetti sistemici della terapia progestinica.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2]  
Dr. Carmelo Infantino

24% attività
0% attualità
12% socialità
POLISTENA (RC)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2008
Cara collega, ormai hai quasi finito gli studi di medicina pertanto credo di poterti chiamare così, cerco di rispondere ai quesiti che razionalmente ti poni da, ormai, prossimo medico. L'iperplasia semplice, pertanto non è atipica altrimenti sarebbe stato scritto, è un'evenienza comune all'età di tua madre, epoca in cui l'ovulazione è sempre più rara con conseguente alterata fase progestinica del ciclo ovarico. Da qui il consiglio del collega, N. Blasi, di fare un trattamento progestinico sistemico o topico. Non credo comunque che tu debba avere sensi di colpa, poichè appena tre anni fa il referto istologico era completamente negativo. In ogni caso un controllo ginecologico con eco trans vaginale si impone specialmente se la sintomatologia metrorragica o menometrorragica continua. Cordiali saluti, e auguri per la conclusione dei tuoi studi.
Dr. Carmelo Infantino