Utente
Gentili dottori ho assunto per ben due mesi terapia di GONALF e GONASI per indurre l'ovulazione, soffrendo di sindrome da ovaio policistico, e tentare di ottenere la tanto desiderata gravidanza. Già lo scorso anno , come ho in precedenza scritto, con la stessa terapia ho ottenuto una gravidanza che però è finita male alla 21^ settimana. In quell'occasione avevo avuto un'iperstimolazione ovarica con presenza di liquido in addome e quindi sono stata sottoposta a drenaggio. Il mio ginecologo, per evitare questo, negli ultimi due tentativi di terapia mi ha somministrato quantità più blande, per cui da ecografie interne ho notato che mi si sviluppava solo un follicolo. Purtroppo pur avendo ovulato, e pur avendo avuto rapporti mirati, mi è venuto il ciclo, e questo mi ha naturalmente deluso. Vista la mia età, la mia paura è che non avrò mai un bambino. Il mio ginecologo mi ha consigliato di riposare questo mese per poi ritentare a gennaio probabilmente con un'altra terapia. Ma secondo voi non sarebbe meglio tentare un'inseminazione o addirittura una fecondazione assistita? Perchè ritentare farmacologicamente? E poi quali altre terapie oltre a quelle già provato possono indurmi l'ovulazione e darmi almeno la certezza di una sperata gravidanza?. Sono disperata anche se sono nelle mani di un luminare nel campo ginecologico e ostetrico, so che devo fidarmi del mio medico, ma a volte sono presa dallo sconforto, specie se penso che una gravidanza, se pur gemellare, l'avevo ottenuta e a quest'ora avrei tenuto tra le braccia i miei piccoli se solo non avessi avuto quell'infezione batterica che me li ha portati via.
Scusate lo sfogo, ma ho prorpio bisogno del Vs. parere.
Cordialmente.
Paola.

[#1]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Una stimolazione ovarica, come la decisione di ricorrere ad una tecnica di fecondazione assistita sono prerogative del Collega che La può seguire "de visu".
Per ciò, cara Paola, non credo che, su queste pagine, troverà, ahimè, risposta alle Sue domande.
Sul piano dottrinale, una stimolazione ovarica ben riuscita ma non seguita da una gravidanza, al primo tentativo è ben poca cosa.
Quasi sempre succede così, mi creda.
Allora cosa fare?
Tentare nuovamente è la regola, ovviamente.
Lasciar perdere tutto e provare con una Fivet o una ICSI?
La decisione è SOLO ed ESCLUSIVAMENTE del Suo Medico, viste le notevoli ripercussioni psicologiche, mediche ed economiche che ciò comporta.
Cordialmente.
Un consiglio?
Viva queste feste con tanta gioia e serenità. A volte ciò può essere ...la migliore medicina.
Col nuovo anno: riprovi, riprovi ed ancora riprovi.
"Per angusta ad augusta" dicevano i Romani... e loro la sapevano lunga.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#2] dopo  
Utente
Grazie mille dottore credo proprio che seguirò il suo consiglio, farò queste feste con serenità e tranquillità, e comincerò il nuovo anno con tanta voglia di riprovarci.
Come sempre i suoi consigli sono utilissimi e ben accetti.
Auguro anche a Lei un Buon Natale e con la speranza di poterLe dare presto la MIA bella notizia, La saluto con affetto.
Paola

[#3]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Attendo fiducioso.
BUONE FESTE!!!
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#4] dopo  
Utente
Gentile Dott.Santoro, eccomi di nuovo qui con il solito dilemma. Ho ritentato la terapia di induzione all'ovulazione con GONALF e GONASI e nonostante una perfetta ovulazione e rapporti mirati, non sono incinta. Bè ennesima delusione, e siamo a ben tre tentativi falliti. Questo mese il mio ginecologo dopo avermi fatto l'eco ha ritenuto di sospendere per riprendere il mese prossimo, ma mi ha detto di concentrare i rapporti nella metà del ciclo, poichè le ovaie stanno ancora lavorando, riporto le sue testuali parole. Lo rivedrò il 10 marzo esattamente dopo 27 giorni. E' possibile che possa rimanere incinta in questo ciclo anche senza terapia?
Saluti cordiali.

[#5]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Essendo Lei affetta da sindrome dell'ovaio policistico, Le è stata praticata una serie di stimolazioni ovariche con gonadotropine, probabilmente perchè si è giunti alla conclusione che le Sue ovaia, da sole, non Le riescono a fornire la giusta "quantità" di ovulazioni, necessaria al raggiungimento della gravidanza.
Ciò premesso, è apparso chiaro al Collega che Le ha dato questo consiglio, che Lei, pur se in maniera discontinua, è, però, capace di ovulare, pur se con una frequenza ridotta rispetto alla norma.
Ecco il motivo per il quale, le è stato chiesto, comunque, di continuare a provare, nonostante l'assenza della stimolazione farmacologica.
Tutto qui.
Mi permetto, però, di darLe anch'io il mio modesto contributo.
La maggior parte delle risposte positive alla stimolazione ovarica + rapporti mirati, si ottiene fra il 3° ed il 5° tentativo consecutivo.
Dopo il 5° ciclo di stimolazione andato a buon fine (in termini di ovulazione), ma non seguito da gravidanza, occorre, a mio parere:
a) rivedere il caso (sia per Lei sia per Suo marito)
b) avviare la coppia a programmi di fertilizzazione assistita (Inseminazione intrauterina, FIVET, ICSI) (la scelta, come sempre, dipende dai risultati che si otterranno dagli esami cui la coppia si sottoporrà allorquando si rivaluteranno le condizioni di entrambi).
Vedrà che anche il Collega, Le consiglierà questo comportamento.

Cordialmente.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#6] dopo  
Utente
Gentilissimo Dott. Santoro come sempre le sue risposte soddisfano a pieno i miei dubbi. Continuerò a tenerla informata circa la mia situazione.
Cordiali saluti.
Paola

[#7] dopo  
Utente
Gentile Dott. Santoro, volevo aggiornarla sulla situazione attuale. Venerdì scorso ho riscontrato dei filamenti di sangue che mi facevano pensare che stesse arrivando il ciclo visto che ero al 28 giorno del ciclo, allora lunedì 10/03/08 sono andata al controllo ginecologico per riprogrammare la terapia di induzione all'ovulazione, e da eco transvaginale il dottore ha evidenziato che si trattava di ovulazione e che avevo un bel follicolo, per cui mi ha fatto fare una iniezione di gonasi 5000 consigliandomi la stessa sera di avere rapporti e poi anche oggi e domani. Ma come è possibile che ci sia stata ovulazione a così tanti giorni di distanza dalla metà del ciclo? E' esatto secondo lei tentare di sfruttare questo follicolotto (come ha detto il mio ginecologo)e sperare che vada a buon fine?
Grazie per la Sua sempre costante disponibilità.
Cordiali saluti.

[#8]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Certamente!!
L'ovulazione è possibile in qualunque fase del ciclo.
Se il Suo Ginecologo Le ha riscontrato il "follicolotto" adesso...adesso è bene sfruttarlo come si deve.

Le formulo i miei migliori auguri per la riuscita del Suo intento.
Mi tenga informato sugli sviluppi!!

Cordialmente.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#9] dopo  
Utente
Grazie Dottore per la sua sempre gradita attenzione nei confronti di noi pazienti. La terrò informata sul futuro andamento dell a situazione.
Cordiali saluti e Buona Pasqua.

[#10]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Buona Pasqua anche a Lei nella concordia e nella luce del Signore.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#11] dopo  
Utente
Gentilissimo Dott. Santoro sono ancora qui ad aggiornarla sulla situazione attuale. Oggi devo prendere il GONASI ed avere rapporti mirati per tre giorni, ho un pò di ansia perchè sono ormai al 4^ tentativo di stimolazione ovarica e spero che porti a buoni risultati. Questa volta la terapia di GONALF è durata 14 giorni e con posologia piuttosto alta, ieri il mio ginecologo mi ha fatto l'ultima eco di controllo e mi ha confermato che tra i tanti follicoli è riuscito a portare a maturazione due grandi follicoli e mi ha anche avvertita della possibilità di un'altra gravidanza gemellare. E' inutile dire che ne sono terrorizzata e nello stesso tempo ne sarei felice. Ma quello che più mi fa paura è la possibilità di una iperstimolazione, visto che ne ho già sofferto nella prima gravidanza. Secondo Lei i continui mal di testa che sto avendo in questi ultimi giorni sono da associare alla terapia? E per scongiurare un gonfiore eccessivo all'addome è vero che devo bere molto e quindi urinare tanto? Cosa devo temere di più e capire che si tratta di iperstimolazione? Mi scusi per le tante domande ma parlarne con Lei mi aiuta a stare meglio, anche perchè mi sembra di conoscerla da sempre.
La saluto cordialmente e le auguro buona giornata.
Paola.

[#12]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Buon giorno anche a Lei, cara Paola.
Sì: il mal di testa, spesso, agita un pò le giornate delle stimolate, perchè legato al picco estrogenico correlato all'evento ovulatorio, così come il gonfiore generalizzato anche se maggiormente avvertito all'addome ed alle parti declivi (caviglie, gambe e ginocchia in particolare).
Tranquilla: l'iperstimolazione, pur se teoricamente possibile, è pur sempre un'eventualità poco frequente sulla totalità dei cicli stimolati.
Non deve preoccuparsi. Se il Collega non Le ha espresso perplessità ed, anzi, le ha consigliato il Gonasi, vuol dire che non vi erano i presupposti ecografici di "allarme iperstimolo" che noi siamo soliti sempre cercare in questi casi prima di dare il via libera a rapporti e fiale per lo scoppio dei follicoli.

Approfitto, invece, di questa mia riposta per ringraziarLa delle belle parole e per esprimerLe il mio personale augurio per la buona riuscita di questa Sua ricerca.
Coraggio: dovremmo esserci ormai!!!!
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#13] dopo  
Utente
Gentile Dott. Santoro grazie per le sue rassicurazioni, mi sono sempre di aiuto, speriamo veramente di darLe presto belle notizie.
Volevo inoltre farLe sapere che mi sarebbe piaciuto avere un ginecologo come Lei, peccato che è lontano dalla mia città di residenza, sa non tutti i medici riescono ad essere chiari e precisi come Lei nella spiegazione dei fatti. Il mio ginecologo è un grande luminare e devo dire che nonostante la sua scorza esterna che lo rende a detta di tante sue pazienti un pò antipatico e freddo, ha creato con me un bel rapporto, noto infatti sempre più la sua dedizione al mio caso e soprattutto il coraggio che di volta in volta mi infonde. Bè forse il fatto che mi segua da circa tre anni lo ha reso un pò più umano.
Comunque grazie per le sue belle parole e a risentirci presto.
Buon lavoro dottore.
Paola.

[#14] dopo  
Utente
Gentile Dott. Santoro anche questo tentativo non ha dato esito positivo ed è inutile dirLe quanto sono delusa. Eppure ero sicura che riuscissi a rimanere incinta visto che i follicoli portati a maturazione erano due. Invece oggi al 28^ giorno del ciclo mi è arrivato il mestruo. Bè ora non so proprio cosa fare, martedì dovrò tornare dal mio ginecologo e cosa gli chiederò? Mi proporrà qualcosa di più invasivo? Non so più cosa sperare.
Mi scusi per lo sfogo ma la delusione è troppa.
Cos'altro devo fare?
La saluto di cuore.
Paola

[#15]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Cara (e sfiduciata) Paola.
Penso che il Collega Le proporrà una tecnica di fecondazione assitita. A questo punto, credo, sia necessaria.
Scusi, ma poi...a lei cosa importa?
Vuole un bel frugoletto da tenere accanto a sè e suo marito o no?
E allora?
Rompa gli indugi e si ...getti anima e corpo nel...fragore della battaglia!!
Scherzo, ovviamente, ma non tanto.
Cerco, per quanto mi è possibile, di tirarLe un pò su il morale come posso, ovviamente.
No...davvero.
Credo sia utile per lei intraprendere, ora, a ragion veduta, questa strada della fecondazione assistita.
Darà, sono certo, ottimi risultati.
Lì a Bergamo non mancano Centri all'avanguardia cui affidarsi con l'aspettativa di essere trattati al meglio.
Ricarichi sè stessa di tanta pazienza, di tanto coraggio e di tanta serenità. Ne avrà bisogno. Spero per poco tempo ancora.
MI TENGA INFORMATO, mi raccomando.

Cordialità.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#16] dopo  
Utente
Gentile Dott. Santoro grazie per la Sua sempre pronta risposta. Volevo metterLa al corrente sull'ultimo controllo ecografico, il mio ginecologo mi ha consigliato di non fare la terapia questo mese e di spostare a maggio in quanto da eco transvaginale si evidenziano ancora due follicolotti per cui mi ha consigliato comunque rapporti nella metà del ciclo. Vista che a tutt'oggi la terapia non ha dato il risultato sperato cioè la tanto attesa gravidanza mi sono fatta coraggio ed ho chiesto al ginecologo se non era il caso di procedere a fecondazione assistita, la sua risposta è stata: " Signora lei risponde bene a questa terapia e visto che già in precedenza cioè esattamente ottobre 2006 è rimasta incinta con tale terapia, continuiamo su questa strada, inoltre non avendo alcun problema nè lei nè suo marito, dobbiamo tentare ancora così, l'unico ostacolo è la sua età." Ma allora se sono vecchia perchè non affrontare una fecondazione? Sono confusa e non so se rivolgermi a qualcun altro. Ma questo mi dispiacerebbe perchè ritengo che il mio ginecologo sia un professionista serio e non vorrei mollarlo.
AIUTO cosa faccio?
Grazie mille.
Buona giornata.
Paola

[#17]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Francamente non so che risponderLe.
Ahimè questa volta sono anch'io senza parole.
Mi limiterò a consigliarLe un altro parere, ovviamente sempre da parte di un Collega della stessa levatura e della stessa esperienza del Suo.

Cordialmente.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#18] dopo  
Utente
Gentile Dott. Santoro, oggi sono tornata dal mio ginecologo per effettuare una eco prima di ricominciare la solita terapia di stimolazione ovarica. Premetto che sono al 25^ giorno del ciclo,e da eco risulta che dell'arrivo del mestruo non vi è neanche l'ombra, pertanto dopo aver appurato che le ovaie sono a posto, il mio ginecologo mi ha detto di cominciare stasera stessa la terapia di Gonalf per indurre l'ovulazione. Ne sono rimasta sorpresa visto che mi aspettavo mi facesse prendere il farlutal per avere il mestruo e attendere il 3^ giorno per iniziare il Gonalf, ma ha cambiato proprio tutto.
Ricordo però che anche la prima volta che ho iniziato l'induzione all'ovulazione, il mio ginecologo mi ha fatto prendere il Gonalf al 20^ giorno del ciclo e la terapia ha dato esito positivo cioè sono rimasta incinta.
Le risulta corretto quello che il ginecologo ha deciso?
Mi scusi ancora per le domande che continuo a farle ma solo Lei riesce a darmi sicurezza.
Buona notte e grazie ancora.
Paola

[#19]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
A causa di problemi con internet, Le rispondo tardi. me ne scuso tantissimo.
La terapia di stimolo con Gonal F nella fase luteale è utilizzata in quanto è proprio nell'ultima parte della fase luteale che vengono reclutati i follicoli che l'ovaio inzia a mettere...in moto col ciclo successivo.
In liena teorica: tutto OK.
Un solo consiglio: se la stimolazione non dovesse neppure stavolta riuscire, si metta alla ricerca di un Centro per la fecondazione assistita di II - III livello.
Ovviamente dopo aver sentito cosa ne pensa il SUo Ginecologo...ma si mostri, se vuole, un pò più ferma nella richiesta.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#20] dopo  
Utente
Come sempre Dottore la devo ringraziare per la Sua disponibilità.
Farò come Lei mi ha consigliato, se la terapia non dovesse riuscire, chiederò fermamente di passare alla fecondazione assistita.
La terrò informata sull'evolversi.
Grazie e a presto.
Buona serata.
Paola

[#21] dopo  
Utente

Gentile Dott. Santoro, volevo comunicarLe che dopo l'ennesimo tentativo di terapia GONALF e GONASI, finalmente sono incinta!!!!!
Non può neanche immaginare la mia gioia, volevo che Lei fosse tra i primi a saperlo vista la Sua gentilezza e la Sua disponibilità a consigliarmi in questi lunghi mesi di ricerca.
Naturalmente è presto per dire come andrà, dai calcoli risulta che sono alla quinta settimana, oggi ho fatto l'esame del BHCG le farò sapere i risultati, il mio ginecologo era felicissimo per la riuscita, ora non resta che sapere se si tratta di uno o di due bimbi, spero non di più.
Spero che questa volta vada tutto per il meglio, intanto la saluto e le auguro buone vacanze.
Con immenso affetto.
La sua affezionata utente, Paola.

[#22]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Carissima Paola
mi permetta di associarmi alla gioia ed alla felicità Sua e di Suo marito, ancorchè del Collega curante che, finalmente, ha visto coronati i suoi cicli di terapia di stimolo.
BENE!!
Speriamo siano due...scherzo!
Indipendentemente dai risultati della prima Beta, ne esegua una seconda a distanza di due o tre giorni per valutarne l'incremento e, con avlori di almeno 800 - 1000 mUI/ml richieda un'eco vaginale per controllare che la camera gestazionale sia ben visibile all'interno dell'utero.

Ancora augurissimi.
A risentirci!!
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#23] dopo  
Utente
Gentile Dott.Santoro grazie per la sua sempre pronta risposta alle mie richieste, ho appena avuto il risultato delle BETA fatte il 02.08.08, risultano 1280. Mi sembrano buone. A metà agosto farò una eco transvaginale e poi Le farò sapere.
Cordiali saluti, e grazie per i suoi auguri ne ho proprio bisogno.
Con affetto.
Paola

[#24]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
UN consiglio: per comunicarmi l'esito deelle indagini in gravidanza utilizzi un nuovo post con un altro titolo per evitare che quello attuale abbia troppe risposte.
Una segnalazione in merito mi è giunta già per un altro consulto.

Cordialmente.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli