Utente
Salve,
sono una ragazza di 23 anni e avrei bisogno di un consulto per un mio probabile problema a livello ormonale.
Cercherò di esporre al meglio la mia situazione.
Allora, il sospetto di una disfunzione ormonale deriva dal fatto che ho una peluria molto folta, lunga e scura, sia nei punti del corpo in cui generalmente essa è presente (braccia, gambe, pube), sia in punti in cui non dovrebbe essere presente, o almeno non quantitativamente e qualitativamente (anche questa è molto folta, scura e lunga), come viso (nella cosiddetta “zona basette”, sulla pancia e sulla corrispondente area della schiena, e sul seno.
Poi, soffro di acne, sia sul volto che sul dorso della schiena, che riesco a tenere un po’ sotto controllo con dei trattamenti topici, ma che comunque è sempre presente (dall’adolescenza), e che si acutizza durante le fasi pre e post mestruale.
Inoltre ultimamente ho anche un eccesso di seborrea sul cuoio capelluto, con forfora grassa e con la formazione di un paio di cisti abbastanza rilevanti.
Per il resto il mio peso è normale, non sono mai scesa né andata mai troppo oltre i 50 chili (sono alta 1.60).
Il ciclo da qualche anno è regolare, mentre durante l’adolescenza non lo era; tra una mestruazione e l’altra passano 28 giorni esatti.
Un’ultima cosa: da un po’ di tempo ho delle perdite giallognole, non soltanto nel periodo pre e post mestruale, ma in quasi tutto il ciclo.
Ora, mi sono rivolta al mio medico di base, per il problema della peluria e delle cisti, e lui mi ha prescritto delle analisi del sangue, ma non mi ha detto di farle in un periodo determinato del ciclo, per cui io le ho fatte appena ho potuto.
Comunque poi mi sono informata e ho potuto vedere che le prime le ho fatte proprio all’inizio della fase follicolare (la mestruazione era iniziata il giorno prima del prelievo), e i risultati sono:

FSH …………………………………. 5,9 mU/ml (val. rif. f. foll. 2,5 – 11)
LH ……………………………………3,0 mU/ml (val. rif. f. foll. 2,5 – 15)
PROLATTINA ………………………13,3 ng/ml (val. rif. 1,0 – 25,0)
PROGESTERONE …………………. 0,31 ng/ml ( val. rif. f. foll. 0,10 – 1,50)
17 BETA-ESTRADIOLO ………….. 1,0 pg/ml (val. rif. f. foll. Iniziale 25,0 – 130)
FT3 …………………………………...3,5 pg/ml (val. rif. 2,2 – 4,2)
FT4 ……………………………………6,7 pg/ml (val. rif. 5,8 – 16,4)
TSH …………………………………..2,74 microU/ml (val. rif. 0,30 – 6,00)

Dopo aver visto queste il medico mi ha segnato anche altre due analisi, che ho effettuato invece in fase luteinica (la mestruazione precedente era stata il 19/10, e la successiva il 15/11; l’esame è stato effettuato in data 12/11), e i risultati sono:

TESTOSTERONE LIBERO ………...3,50 pg/ml (val. rif. Adulti Da 0,9 Fino a 5)
17 OH PROGESTERONE …………..0,90 ng/ml (val. rif. f. lut. Da 2,5 Fino a 25).

Il mio medico di base mi ha detto, inoltre, che sarebbe necessaria una ecografia dell’ovaio, per vedere se ci fossero microcisti; io avevo fatto un’ecografia pelvica nel 2003, quindi piuttosto vecchiotta oramai, ma Vi riporto anche l’esito di quella, se può servire:
“Vescica normale. Utero normoantiverso, lievemente latero-deviato a dx, normale per morfovolumetria ed ecostruttura.
Ovaie in sede, il dx adeso alla parete omolaterale dell’utero, di dimensioni nei limiti, ad ecostruttura regolare, con rilievo a sin di piccola formazione anecogena di 1,4 cm.
Douglas libero.”

Ora, ho prenotato una visita ginecologica (dalla ginecologa di mia madre, visto che io non ho ancora mai avuto bisogno), e me l’hanno data per il 30 di gennaio; volevo, quindi, sapere se i dati che ho sono sufficienti a poter capire qual è il problema e come eventualmente intervenire, o se è opportuno che io nel frattempo rifaccia le analisi del sangue, magari in determinate fasi del ciclo.
In attesa di una Vostra risposta ringrazio per l’attenzione concessami e porgo i miei più distinti saluti.
Francesca

[#1]  
Dr.ssa Valentina Pontello

56% attività
20% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gli esami ormonali si fanno di solito in fase follicolare precoce (terzo giorno del ciclo), e in fase luteinica (al 21° giorno del ciclo).
Lei non ha ancora eseguito il profilo completo degli androgeni, da fare al terzo giorno del ciclo

DHEAS, delta4androstenedione, testosterone (libero se lo fa il suo laboratorio, altrimenti va bene anche il totale), SHBG (sex hormone binding globulins)

e tutta la parte metabolica:
glicemia, insulinemia, con eventuale curva da carico se questi valori risultano alterati.

La diagnosi più probabile nel suo caso potrebbe essere quella di iperandrogenismo funzionale, con o senza espressione completa della sindrome della policistosi ovarica. Il ginecologo saprà darle tutte le informazioni e le imposterà la cura del caso.
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio tantissimo della sua risposta.
In effetti ho chiesto per telefono alla mia ginecologa e mi ha detto di fare altri esami in attesa della visita.
Le farò sapere la sua diagnosi.
Grazie mille ancora!

[#3] dopo  
Utente
Salve,
dopo la visita ginecologica la dottoressa mi ha consigliato di fare un'ecografia pelvica, in quanto dalle analisi non ha individuato situazioni particolari, e soprattutto ha ribadito il fatto che essendo il mio ciclo estremamente regolare non ci possono essere grosse disfunzioni ormonali.
Comunque mi ha consigliato l'ecografia, che ho fatto oggi (purtroppo i tempi di attesa non sono proprio snelli!), e il risultato è questo:

"Vescica alitiasica.
Utero normalmente antiverso sul piano longitudinale, in asse.
Parametri biometrici nella norma per l'età e la condizione della paziente: in particolare gli echi endometriali appaiono sincroni con la fase del ciclo e i contorni parietali sono regolari.
Ovaie in sede, ad ecogenicità uniforme, caratterizzate da microcistine-follicolari in fase dinamica di diametro inferiore al cm.

Controlli nel tempo."


Cosa significa?
è tutto apposto?
Perché nel caso tornerei dalla ginecologa.

Grazie mille per l'attenzione.

Cordiali saluti

[#4]  
Dr.ssa Valentina Pontello

56% attività
20% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
L'ecografia va bene, completerei con gli esami ormonali degli androgeni al terzo giorno del ciclo, come indicato nel precedente post.
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi

[#5] dopo  
Utente
Salve,
vorrei approfittare ancora una volta di questo servizio per un ulteriore consulto.

La ginecologa, a seguito di tutte le analisi, mi ha diagnosticato una forma di iperandrogenismo, e mi ha prescritto "Belara" per un periodo minimo di 4 mesi.

Ho cercato informazioni su internet e ho visto che è una pillola piuttosto nuova, che è stata addirittura definita "la pillola della bellezza"..

Mi fido sicuramente più della prescrizione della mia dottoressa che delle informazioni che si ricavano da internet, ma mi piaceva avere un'altra opinione.

Lei ritiene che sia la pillola più indicata?
Una mia amica, con lo stesso disturbo, unito ad una policistosi ovarica, assume da tempo la "vecchia" Diane, e si trova bene.
Per questo mi è venuto il dubbio..

La ringrazio in anticipo per l'attenzione e Le porgo i miei più distinti saluti.

[#6]  
Dr.ssa Valentina Pontello

56% attività
20% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Può assumere belara in tutta tranquillità, si aspetti comunque una recidiva dei sintomi alla sospensione (la pillola in generale non è curativa).
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi

[#7] dopo  
Utente
Salve Dottoressa,
mi scuso se la disturbo ancora ma vorrei chiederle un consiglio: ho iniziato da 4 giorni a prendere belara, ed ho un senso continuo di nausea.
Ho letto sul bugiardino che è un effetto collaterale comune, ma volevo sapere se può essere una cosa comunque temporanea, per cui il fisico si deve abituare alla "novità", e quindi continuo a resistere ancora (eventualmente posso prendere qualcosa per alleviare questo senso di nausea?), oppure se può essere un segnale di una mia intolleranza nei confronti dei principi attivi di questa pillola.
Perché la mia ginecologa mi aveva detto che è piuttosto leggera, e che non mi avrebbe dato particolari fastidi.

La ringrazio ancora una volta per l'attenzione che mi concede e Le porgo i miei più cordiali saluti.

[#8]  
Dr.ssa Valentina Pontello

56% attività
20% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Aspetterei di finire la prima scatola, se le dà fastidio ancora, cambi pillola.
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi

[#9] dopo  
Utente
Ok!
In effetti già oggi va un pò meglio..

Grazie mille ancora per la disponibilità!

Cordiali saluti

[#10] dopo  
Utente
Salve Dottoressa,
approfitto della sua disponibilità per chiederle un'informazione, dato che mi è stato posto un dubbio e non so come risolverlo visto che mi trovo fuori casa e non posso chiedere consiglio alla mia ginecologa.
Sto continuando a prendere belara regolarmente, per l'iperandrogenismo diagnosticatomi a novembre, e mi sto trovando bene.
Qualche giorno fa parlavo con una mia amica, che assume la pillola per scopi anticoncezionali ormai da tempo, e mi ha posto il dubbio dell'interazione della pillola con l'esposizione al sole.
La mia ginecologa all'inizio del trattamento mi aveva consigliato di usare, anche nel periodo invernale, una crema idratante per il viso con fattore protettivo, ma ora mi è venuto il dubbio che l'assunzione di belara durante il periodo estivo mi potrà far venire le "famose" macchie sulla pelle.
La ginecologa della mia amica le ha detto che molto dipende dalla predisposizione e dal dosaggio.
E' così? Cosa dovrei fare io?
Nel dubbio ancora non mi sono esposta per lungo tempo al sole, e comunque sempre con una buona protezione (che usavo anche prima, indipendentemente dall'assunzione della pillola).

La ringrazio per l'attenzione e le porgo i miei più cordiali saluti.

[#11]  
Dr.ssa Valentina Pontello

56% attività
20% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
La sua amica è ben informata, tutte le donne in gravidanza o sotto pillola (a qualsiasi dosaggio) devono usare protezioni solari alte.
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi