Utente
Salve,
sono alla settimana 16+3 di gravidanza e due giorni fà ho avuto delle perdite di sangue rosso vivo, immediatamente ho telef al mio ginec che mi ha consigliato di andare al ps se le perdite aumentavano, invece se si fermavano di stare a riposo assoluto e di fare per 3 giorni punture di prontogest e di andare poi a controllo da lui (cioè domani).
Le perdite si sono fermate subito, adesso vorrei sapere quale potrebbe essere stata la causa di questa perdita ematica.
Ad inizio gravidanza ho avuto un ematoma amniocoriale di quasi 5 cm, e dopo 2 mesi di riposo assoluto si è riassorbito tutto, poi dall'ultimo controllo ecografico mi era stato diagnosticato l'utero un pò contratto e delle lacune vascolari nel tratto istmo-cervicale.
L'utero contratto e queste vene varicose possono aver causato questo sanguinamento?leggendo in internet potrebbe trattarsi di placenta bassa?
Poi un ultima domanda, secondo voi se avessi in atto un aborto dovrei avere sanguinamento e dolori, oppure potrebbe essere asintomatico l'aborto anche alla 16 settimana?
Vi ringrazio anticipatamente

[#1]  
Dr.ssa Valentina Pontello

56% attività
20% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

come lei stessa elenca, le ipotesi sono molteplici, e l'unico modo per accertarsi della causa del sanguinamento è tramite la visita, che lei ha programmato per domani dal suo ginecologo di fiducia. Lui saprà darle lumi al riguardo. A volte sono dei capillari che si rompono sul collo dell'utero, e quindi il sanguinamento non viene da dentro la camera gestazionale.
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi

[#2] dopo  
Utente
Gentile Dottoressa,
la ringrazio per la risposta così celere....
cosa sa dirmi in merito all'ultima domanda sull'aborto, posso stare tranquilla?

[#3]  
Dr.ssa Valentina Pontello

56% attività
20% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
L'aborto a 16 settimane può anche essere asintomatico. Non starei comunque a pensare alla peggiore delle ipotesi, altrimenti si può pensare di essere colpiti da un meteorite! :)
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi

[#4] dopo  
Utente
La ringrazio per la risposta,
non le nascondo che sono molto preoccupata...anche se, oltre quella sera non ho avuto più perdite.
Se le fa piacere la terrò aggiornata, stasera ho l'appuntamento dal mio ginec.
Saluti

[#5]  
Dr.ssa Valentina Pontello

56% attività
20% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Bene, mi faccia sapere :)
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi

[#6] dopo  
Utente
Buongiorno Dottoressa,
come detto nell'ultimo mess l'aggiorno della mia situazione...
Ieri ho fatto l'ecografia e la visita, il bimbo sta bene ed è più grande di 1 settimana, il mio ginecologo ha riscontrato:

- ancora il distacco deciduo-coriale in via di organizzazione di 25 x17mm
(alla 7° settimana ho avuto un ematoma sottocoriale di 42 x 33mm), ed è questo il motivo per cui, secondo lui, ho avuto le perdite;

-utero un pò contratto;

-presenza di numerose lacune vascolari nel tratto istmo-cervicale;

-placenta ad inserzione bassa sulla parete posteriore.

Mi ha prescritto riposo assoluto e 1 fiala di lentogest ogni 3 giorni per 15 giorni.

Cosa ne pensa della terapia?è adeguata alla mia situazione?
le perdite che ho avuto possono essere state causate dalla placenta bassa?
si tratta di una gravidanza difficile?
Cosa consiglierebbe lei di fare?
La ringrazio

[#7]  
Dr.ssa Valentina Pontello

56% attività
20% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

la terapia è quella proposta di routine in questi casi, seguirei il consiglio del medico.
E' importante stare un pò a riposo, forse nell'ultimo periodo si era stancata troppo.
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi

[#8] dopo  
Utente
Gentile Dottoressa,
le scrivo nuovamente per avere altre informazioni....
adesso sono alla 20° settimana di gravidanza e qualche giorno fà sono andata dal mio ginec per fare un'ecografia di controllo.
Tutto procede bene e la placenta ha detto che sta risalendo ma ha notato la presenza di una BRIGLIA AMNIOTICA....non mi ha dato molte spiegazioni ha detto solo che per la posizione in cui è non da fastidio al bambino e che non è niente di preoccupante.
In realtà, tornando a casa ho cercato in internet ed ho trovato notizie alquanto preoccupanti...
Lunedì farò la morfologica e forse da lì saprò qulcosa in più... ma lei cosa sa dirmi di questa briglia?Quali conseguenze potrebbero esserci per il bambino?
La ringrazio come sempre...

[#9]  
Dr.ssa Valentina Pontello

56% attività
20% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

si tratta di una zona in cui le pareti dell'utero sono attaccate tra loro per mezzo di un ponte.
Nessun problema per il bambino (non c'entra niente con la sindrome della briglia amniotica, che sicuramente avrà trovato cercando su internet).
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi

[#10] dopo  
Utente
Buongiorno Dottoressa,
attendevo, con non poca ansia, una sua risposta....la ringrazio!adesso mi sento più tranquilla.
In effetti l'ecografia mostra esattamente quello che lei mi ha spiegato ed in internet avevo trovato proprio questa espressione "sindrome da briglia amniotica".
La ringrazio nuovamente e le auguro una buona domenica.