Attivo dal 2011 al 2016
Gentili Dottori,
ho 30 anni e Durante una visita ginecologica, mentre effettuavo un pap-test, la mia ginecologa mi ha diagnosticato un polipo alla cervice e mi ha consigliato di toglierlo. Alla mia domanda sulle modalità della "rimozione" lei mi ha detto che è un'operazione che si svolge in day-surgery, che mi faranno un'anestsia totale (lei lo ha chiamato stordimento) senza essere però intubata. Io ho letto degli articoli, mi sono informata anche su questo stesso sito, e ho capito che in generale i polipi cervicali si asportano per torsione senza alcuna anestesia, è giusto? Inoltre la mia dottoressa non ha specificato se il polipo è esocervicale o endocervicale, ha solo detto che è grande quanto una ciliegia e che è visibile a occhio nudo. Io ho pensato che lei voglia eseguirmi una polipectomia isteroscopica con anestesia, forse perchè si è accorta che sono un po' ansiosa. Inoltre mentre effettuava il pap-test è uscito un po' di sangue, questo potrebbe alterare il risultato del pap-test (l'utimo prima di quest l'ho fatto nel 2009). Io ho avuto l'ultima mestruazione il 3 di novembre, con circa 4 -5 gg di anticipo rispetto al mese di ottobre (11 Ottobre).
Ho fatto la visita il 25 Ottobre, in questa sede la ginecologa ha visto il polipo alla cervice, è possibile che si sia confusa?
Inoltre, mi farò visitare da un altro ginecologo il 14 Novembre, dovrebbe essere la mia fase proliferativa, è corretto eseguire una visita ginecologica in fase di ovulazione?
Per quanto riguarda l'eventuale polipectomia isteroscopica, ho letto che per le donne in età fertile andrebbe effettuata in fase proliferativa, senza preparazione farmacologica, è giusto?
Questo perchè se decidessi di farmi asportare il polipo dalla mia ginecologa non sarei certamente in fase proliferativa, avendo avuto l'ultima mestruazione il 3 Nov nel periodo programmato per l'operazione sarei al 22° giorno, vicina quindi al nuovo ciclo... addirittura potrei rischiare di avere il ciclo in quei giorni.
Sono abbastanza confusa e comincio ad avere molta, ma molta paura.
Mi scuso per essere stata prolissa!
Grazie mille!

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Se la formazione polipoide è localizzata all'esterno e quindi visibile con un esame speculare (non isteroscopicamente) potrebbe essere asportata per torsione anche ambulatorialmente.
Non essendo localizzata all'interno della cavità uterina non ha importanza il periodo del ciclo ormonale.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Attivo dal 2011 al 2016
Gentile Dr. Blasi,
grazie per la sua risposta.
La mia ginecologa ha visto il polipo mentre eseguiva il pap-test (aveva appena inserito lo speculum - si chiama così?), quindi presumo che il polipo sia esterno.
Il fatto è che non riesco a capire per quale motivo voglia farmi una anestesia (seppur blanda - così come definita dalla dottoressa) e perchè non ha voluto darmi molte spiegazioni in merito.
Intanto sono in attesa dai risultati del pap-test, che ho paura siano alterati perchè, come già detto, nell'eseguirmi il pap-test è uscito un po' di sangue. Inoltre la mia ginecologa ha detto che il polipo ha la grandezza di una ciliegia. Un polipo che ha la dimensione di una ciliegia, è considerato (in ambito medico) grande? -
Mi scusi dottore, ancora una domanda: l'asporatzione per torsione prevede anestesia Generale? Se si, in quali casi?
Rimanendo in attesa di sua gradita risposta, la saluto cordialmente.

[#3] dopo  
Attivo dal 2011 al 2016
Dr. Blasi,
mi scusi le pongo un altro quesito.
La polipectomia isteroscopica e la polipectomia operativa sono la stessa cosa? Cioè la procedura è la stessa?
Sto cercando di raccogliere delle informazioni, in modo da poter porre delle domande mirate al dottore o eventualmente alla mia ginecologa (che non vuole darmi spiegazioni) per "invitarli" a rispondere in modo semplice e chiaro.
Grazie mille

[#4]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
1. Quindi i si tratta di un polipo esocervicale asportabile anche senza anestesia, con eventuale coagulazione del peduncolo.
2. Stessa cosa ,stessa procedura.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#5] dopo  
Attivo dal 2011 al 2016
Gentile Dr Blasi,
aspettavo con ansia la sua Risposta.
Che cosa intende con Coagulazione del peduncolo?
Nella precdente email mi sn sbagliata, volevo dire POLIPECTOMIA ISTEROSCOPICA E ISTEROSCOPIA OPERATIVA e sapare se sono la stessa cosa.
Inoltre, secondo lei è possibile che per un polipo cervicale la mia dr.ssa voglia farmi un'anestesia totale? se si, perchè?
nell'eseguirmi il pap-test è uscito un po' di sangue, è possibile che i risultati siano alterati?
Grazie ancora.
Saluti

[#6]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Non cambia la risposta avevo inteso.
Coagulazione del peduncolo del polipo con diatermocoagulatore.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#7] dopo  
Attivo dal 2011 al 2016
Grazie mille dottore,
presumo che non abbia risposto alla domanda sull'anestesia, perchè non ha idea del motivo per cui la mia dr.ssa voglia praticarmela, dato che lei consiglia di asportarlo per torsione ( Polipectomia per torsione?).
Io comunque, lunedì mi recherò da un altro ginecologo, vedrò cosa mi dirà.
Prima ho dimenticato di dirle che dal giorno dopo la visita ginecologica avverto una sorta di secchezza vaginale e un po' di prurito, ho provato ad applicare un gel ma niente.
Io non ho mai avuto di questi problemi in 30 anni...ha qualche consiglio da darmi?
Grazie mille per le risposte, è molto gentile.
saluti