Enterococcus faelalis e candida glabrata

Buogiorno gentili dottori, il mese scorso mi era stato riscontrato in un tampone vaginale-endocervicale, la presenza dello Streptococcus agalactiae e della candida glabrata.
Ho fatto una cura con Augmentin, con ovuli di Keimicina ed un ovulo di sertagyn e in seguito ho rifatto il tampone.
L’ agalactiae è andato via ma è risultato anche l’Enterococcus faecalis e di nuovo la candida glabrata.
Stavolta, poiché la cura che mi aveva prescritto la ginecologa non mi ispirava fiducia ( mi aveva prescritto due confezioni di Ampicillina per curare l’Enterococcus e solo dopo avrei dovuto utilizzare due ovuli di sertagyn, a distanza di 7 giorni uno dall’altro), mi sono rivolta ad un’altra ginecologa che mi ha visitata e mi ha consigliato di curare soprattutto la candida e mi ha prescritto lo Sporanox (2 compresse a sera per 3 giorni), poi mi ha detto di applicare Micostop pomata sia internamente che esternamente per 8 giorni e di lavarmi con Ginexid schiuma. Finita questa cura devo aspettare 7 giorni e poi iniziare a utilizzare Aflovag ovuli per sei sere per sconfiggere l’Enterococcus.

Pensa che questa cura possa avere efficacia? E soprattutto è vero che l ’Enterococcus non è allarmante e potrebbe andar via anche con Aflovag?

In ogni caso le allego l’antibiogramma:


Sensibili
- Ampicillina <=2
- Ciprofloxacina <=0.5
- Nitrofuratonina <=16
- Norfloxacina 2
- Penicillina G 2
- Teicoplanina <=0.5
- Kanamicina alta res. SYN-S
- Gentamicina alta res. SYN-S
- Vancomicina <=1
- Levofloxacina 1
- Linezolide 2

Resistenti
- Streptomicina 1000 SYN-S
- Quinupristin/Dalfopr 4
- Eritromicina >=8
- Tetraciclina >=16
- Trimetoprim/Sulfam
[#1]
Dr. Maurizio Di Felice Ginecologo 4,2k 104
Le confermo che l'enterococcus non è allarmante; per il resto le cure (anche sul darle o non darle) rimangono del tutto soggettive

Dr. Maurizio Di Felice

[#2]
dopo
Attivo dal 2008 al 2008
Ex utente
Grazie dottore per la sua attenzione.
[#3]
dopo
Attivo dal 2008 al 2008
Ex utente
Buongiorno dottore, purtroppo a causa dell'enterococco faecalis si è manifestata l'uretrite che la ginecologa mi sta facendo curare con iniezioni di Amplital, 2 al giorno per 5 giorni e stasera faccio l'ultima iniezione.

Il problema sembrerebbe risolto, anche se avverto ancora un indolenzimento della vescica ed un fastidio all'uretra, ma soprattutto credo che mi sia tornata la candida poiché da ieri avverto di nuovo bruciori fastidiosi alla vagina come quelli che avvertivo prima di iniziare la cura.
Sto continuando ad utilizzare Micostop in pomata per alleviare il bruciore e sto facendo lavaggi con il bicarbonato.

Finita questa cura con l'Amplital, attendo una settimana (a questo punto evito di utilizzare aflovag dovendo proseguire quasi sicuramente con ulteriori cure) e rifaccio il tampone vaginale, uretrale e un'urinocoltura, sperando che almeno la contaminazione batterica sia terminata.

Quello che volevo chiederle è, nel caso in cui non si presentino più batteri e che quindi possa procedere a curare la candida glabrata, questa cura potrebbe creare altri squilibri?
Cioè accade come per gli antibiotici che scatenano la candida o la cura per la candida è meno aggressiva per tutto il sistema?

mi scusi per la prolissità e grazie
[#4]
Dr. Maurizio Di Felice Ginecologo 4,2k 104
L'ultima domanda non mi è chiara, comunque in genere sono cure antibiotiche che scatenano infezioni da Candida
[#5]
dopo
Attivo dal 2008 al 2008
Ex utente
grazie

volevo sapere se, curando la candida, devo temere che mi si scateni qualche altra infezione causata dai medicinali stessi come avviene nel caso di assunzione di antibiotici?
[#6]
Dr. Maurizio Di Felice Ginecologo 4,2k 104
Ora è più chiaro, no solitamente no
[#7]
dopo
Attivo dal 2008 al 2008
Ex utente
in effetti mi ero spiegata male!

grazie mille e spero di riuscire a risolvere stavolta

la terrò informata

grazie ancora
[#8]
dopo
Attivo dal 2008 al 2008
Ex utente
buongiorno, dopo la cura con l'amplital, ho rifatto il tampone vaginale

stavolta è uscito positivo per E-Coli

ieri ho ritirato anche l'urinocoltura da cui è risultata "bacteriuria non significativa"

non capisco come mai la mia vagina venga colonizzata ogni volta da un batterio diverso, prima l'agalactiae, poi l'enterococcus faecalis ed ora l'E-coli pur andando in bagno regolarmente.

A questo punto non so più cosa fare, sono alla settima cura antibiotica

E' possibile riuscire a sconfiggere questo batterio utilizzando l'antibiotico in ovuli?

[#9]
dopo
Attivo dal 2008 al 2008
Ex utente
Mi potete consigliare un centro di urologia e ginecologia buono, magari a Roma, dove trattano problemi di recidive?

E' utile fare esami ormonali come è consigliato su internet?
[#10]
Dr. Maurizio Di Felice Ginecologo 4,2k 104
Gentile utente, se lei è asintomatica, mi sento di consigliarle di smettere di fare tamponi, tanto batteri in vagina ci sono sempre
[#11]
dopo
Attivo dal 2008 al 2008
Ex utente
purtroppo non sono asintomatica, avverto sempre bruciori e perdite

inoltre da ieri è ritornata la cistite

è possibile che dopo 20 gg dalla fine delle cure sono di nuovo al punto di partenza?

vi prego con tutto il cuore di consigliarmi degli esami che posso fare (oltre ai soliti urinocoltura e tampone) o qualcuno a cui posso rivolgermi magari a Roma, che sia specializzato in cure di recidive, sono a pezzi

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test