Utente
Buongiorno. Io ho 33 anni sono alta 150, peso 70 chili ed ho cicli irregolari e lunghissimi. Ho avuto i miei cicli sttembre 11 dell'anno scorso, siccome avendo i cicli irregolari non pensavo di essere incinta ed ho continuato a fare la vita di sempre. Verso 20 di ottobre ad una festa mi sono ubriacata, poi vomitato tutto. Verso i primi di novembre con mal di testa continua ho assunto l'aulin una bustina, poi 12 di novembre per scrupolo ho fatto il test di gravidanza con risultato positivo. Ho smesso subito di fumare, bevo caffe solo la mattina ed ho fatto una vita esemplare..cibo leggero, poco sale e poco zucchero fino a 1 gennaio quando mi hanno dato mezzo bicchiere di spumante, che tanto mi hanno detto che non fa male. Due giorni dopo con l'eco i feti erano senza battiti(due giorni prima avevano però). Dall' eco erano solo di 13w circa ma dal calcolo della ginecolaga erano quasi 17w, è possibile che abbiamo concepito i bimbi dopo un mese dal um? Poi mi chiedo se sono stati i miei errori a causare l'aborto interno cioè l'alcol all'inizio della gravidanza e quel poco di spumante che ho bevuto. IO nei prossimi mesi vorei cercare una nuova gravidanza cosa dovrei fare per realizzare il nostro sogno? Quali esami da fare? Grazie.

[#1]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Dando per attendibile l'epoca di gestazione di 17 settimane al 3.01.2008 (calcolata ecograficamente, anche se mancano rilievi precedenti nel post), si può risalire ad un'ultima mestruazione ecografica con data approssimativa intorno al 3.09.2007 ed ovulazione (periodo fertile) intorno al 14.09.2007, data, questa, ripeto, "probabile" di inizio della gravidanza.
Il 20 Ottobre, data della "sbornia", Lei, grosso modo, si trovava alla 5a settimana circa di sviluppo embrionale (periodo dell'organogenesi).
Ora, l'abbondante consumo di alcool può danneggiare lo sviluppo dell'embrione in qualsivoglia fase della gravidanza ed in particolare nel periodo organogenetico.
La quinta settimana, è a "rischio", in particolare per lo sviluppo del sistema nervoso, del cuore e dei grossi vasi, degli arti, dell'insieme naso/buccale, delle orecchie e delle vie acustiche nonchè degli occhi.
Ovviamente questo NON vuol dire assolutamente che la causa dell'aborto delle sue due gravidanze sia stata in maniera certa ed inequivocabile il forte consumo di alcool di quella volta, ma che esso può aver semplicemente inciso negativamente sullo sviluppo dei suoi feti, avendo potuto intervenire nel meccanismo dell'aborto in maniera preponderante o essendone una delle concause, insieme a fattori di natura diversa cui si dovrebbe cercare di risalire con indagini specifiche.
Direi, per il momento di rilassarsi e di pensare ad una nuova gravidanza, una volta capito anche qualcosa in più dei suoi cicli irregolari.
Un peso di 70 Kg per 1,50m di altezza è sintomatico di un eccesso ponderale che farà bene a rimettere a posto con una dieta e con l'esercizio fisico.
Per gli esami da intraprendere prima di una gravidanza futura (Le è stato praticato il cariotipo sul materiale abortivo per caso?) chieda consiglio al Suo Ginecologo Curante.
Mi permetto di consigliarLe (se il cariotipo del materiale abortivo sia stato eseguito ed abbia dato esito normale):
a) profilo microbiologico completo di vagina, collo utero ed endometrio
b) tests su anomalie congenite della coagulazione (aborto avvenuto nel 2° trimestre)
c) tests su anomalie immunologiche
d) isteroscopia diagnostica.

Se il cariotipo del materiale abortivo avesse, per caso, evidenziato anomalie del numero e/o della struttura dei cromosomi, sarebbe indicato anche l'esame citogenetico su linfociti del sangue periferico Suo e di Suo marito.

Auguri per tutto ciò che desidera.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#2] dopo  
Utente
Intanto ringrazio per la sua disponibilità, e davvero meritevole che voi medici troviate tempo per rispondere online le nostre domande.

La mia UM era 10 Settembre che poi era durata fino a 28 di Settembre. Per cui non capisco quando abbiamo concepito i gemelli, so che non ha molta importanza visto come è conclusa ma mi farebbe stare tranquilla sapere che non ero gia avanti con la gravidanza quando ho fatto la sbornia, infatti non tocco neanche piu la bottiglia neanche del vino Per l' esame istologico del materiale abortivo, non ho ancora la risposta. Intanto la mia ginecologa mi ha consigliato di fare queste esami:
Emocromo completo, glicemia, azotemia, creatinina, transaminasi,
gamma-GT, bilirubina, colesterolo tot e HDL, trigliceridi, TP, aptt,
fibrinogeno, AT3, proteina C coagulativa, Proteina S, APCR, D-Dimer,
omocisteina, INR, LAC, ACLA, FAN, Tipizzazione HLA-DR e DQ, prolattina
progesterone TSH FT3 FT4 anticorpi antitiroide HbA1c, la risposta mi daranno il 7 Aprile.
Per la dieta sono consapoleva anchio ma è molto difficile, perche magari il giorno non ho fame ma la notte mangio. Poi questo mese non ho osservato nessun muco cervicale, i cicli sono ritornati il 6 febbraio, possibile che questo mese non ovulo? Mi scusi tanto per le domande ma l' appuntamento che ho con la ginecologa è 1l 14 Marzo. Grazie tante

[#3]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
OK per gli esami bioumorali richiesti.
Oltre all'esame istologico, dovrebbe chiedere se i Colleghi, all'Ospedale, hanno richiesto anche un esame citogenetico del materiale abortivo (cioè il cariotipo dei gemelli e delle/a placente/a).
I primi cicli dopo un aborto, possono essere non ovulatori.
Non dimentichi, però, anche gli esami strumentali che Le ho consigliato. ne parli con la Collega che La segue!

Cordialmente.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#4] dopo  
Utente
Grazie di nuovo cercherò di aggiornarla appena fatto gli esami.

[#5] dopo  
Utente
Arrivato il primo esito degli esami fatti:

risultato valori normali

Anticorpi antimicrosomi negativo <40 4
indeterminato 40-50
positivo >50

Anticorpi antitireoglobina negativo <100 76
indeterminato 100-150
positivo >150
Tiroxina libera 10,5 8,58-18,6
Triiodotironina 3,23 2,1-4,6
Questi sono i primi risultati, volevo aggiornarla, grazie

[#6]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
OK per quelli postati. Attendo altre notizie.

Cordialmente.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#7] dopo  
Utente
Bungiorno, ho ricevuto l'esame istologico dei gemelli..:
Placenta monocoriale biamniotica di cm 12x4x3 con spessore nella porzione centrale di cm2 e del peso di gr 50 con membrane complete, cordone ombelicele(A) ad inserzione centrale della lungezza di cm 14, calibro 0,1; lumi vasali non valutabili; cordone ombelicale (B)di cm 10 calibro 9,3; lumi vasali non valutabili.

FETO A de mpeso di gr. 9 pervenuto in liquido fissativo e parzialmente macerato.
Delle dimensioni di:
Lunghezza vertice-coccige di cm6
lunghezza-tallone di cm2
Circonferenza cranica di cm4
Circonferenza toracica di cm4,5
Circonferenza addome di 3,9
Lunghezza arto superiore cm 2,3
Lunghezza arto inferiore cm 2,6
Lunghezza piede cm0,7
Cranio di forma ovoidale con facies di aspetto triangolare, naso con base allargata e narici pervie. Cavita orale ed anale normoconformate e pervie. Bulbi oculari normmoposizionati e normoconformati. Padiglioni auricolari normoinseriti e normoconformati. Non si eseguono prelievi sul feto.

FETO B del peso di gr17 pervenuto in liquido fissativo e parzialmento macerato.
Delle dimensioni di:
Lunghezza vertice-coccige di cm 7,4
lunghezza-tallone di cm2,5
Circonferenza cranica di cm4,7
Circonferenza toracica di cm5
Circonferenza addome di 4,6
Lunghezza arto superiore cm 3,2
Lunghezza arto inferiore cm 4
Lunghezza piede cm0,7

Cranio di forma ovoidale con facies di aspetto triangolare, naso con base allargata e narici pervie. Cavita orale ed anale normoconformate e pervie. Bulbi oculari normmoposizionati e normoconformati. Padiglioni auricolari normoinseriti e normoconformati. Non si eseguono prelievi sul feto.

Prelievi:A1-5 placenta; B1 amnios B C1-2 cordone A; C3-4 cordone B.
DIAGNOSI:
Funisite Acuta di entrambi i cordoni ombelicali
Membrane coriali in ambito normale
Villi coriali del III trimestre in ambito sostanzialmente normale.
Stamani è arrivata anche la risposta per la tipizzazione HLA DRB1*LR CHE è *15 poi HLA-DQB1+LR che è di 05*.
Mi scusi per questa lettera lunga ma volevo riportarla tutti i dettagli scritti. Poi dottore volevo sapere che cos'è FUNISITE ACUTA? Avrò ancora possibilita di rimanere incinta e portare a termine la gravidanza? Grazie tante.


[#8]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Con questo termine (funisite acuta) il Patologo ha voluto intendere un processo infiammatorio acuto che ha coinvolto entrambi i cordoni ombelicali dei due feti. Il fatto che i vasi al loro interno (normalmente una vena e due arterie per ogni funicolo) non sono stati evidenziati, fa supporre un loro probabile coinvolgimento diretto nel maccanismo infiammatorio (sviluppo parziale? trombizzazione?).
Dall'esame autoptico dei feti, invece, non emergono motivazioni per considerarli affetti da una qualsivoglia forma di anomalia morfostrutturale, tant'è che il Patologo si è astenuto dall'eseguire prelievi specifici.

La causa plausibile, quindi, resta l'infiammazione acuta dei due cordoni ombelicali cui ha fatto seguito (o che ha fatto seguito ad) un evento avverso in termini di circolazione del sangue placento-fetale con successiva insufficienza perfusoria acuta dei gemelli e morte fetale in utero.
Se le cose stanno realmente così, sarà difficile che ciò si ripeta nuovamente.
Ovviamente, a questo punto, uno studio microbiologico puntiglioso e completo di ogni tratto del Suo apparato genitale è d'obbligo (vagina, collo uterino, endometrio in primis).
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#9] dopo  
Utente
La ringrazio per la sua tempestiva risposta. Dunque potrei avere del infezioni? Il 14 Marzo avrei una visita dalla mia ginecologa e i suoi interventi mi hanno aiutato molto a non pensare troppo. Di nuovo grazie e l'aggionerò.

[#10] dopo  
Utente
Buonasera, stamani ho avuto gli ultimi esiti degli analisi fatti:

EMOCROMO CON FORMULA

leucociti 7,85
eritrociti 7,09
emoglobina 13,60
ematocrito 43,70
mcv 61,60
mchc 19.20
rdw 15,70
piastrine 232,00
neotrofili 58,9
lifociti 32,8
monociti 2,7
eosinofili 3,0
basofili 0,7
luc 2,0

Hba1c (emoglobina glicata) 5,2
S-Urea 22
S-Creatinina 0,48
S-Bilirubina totale 0,53
S-Bilirubina diretta 0,12
S-Bilirubina indiretta 0,41
S-Colesterolo 186
S-Colesterolo HDL 47
S-Trigliceridi 185
STransaminasi GO 25
STransaminasi GP 41
S-GGT 26
S-Anti ANA/FAN (IFI)
Titolazione Negativa
Flourescenza Negativa
S-Anti Cardiolipina IgG 10
(ELISA) IgM 8
P-T. Protombina (Attività) 107
-I.N.R. 0,96
P-aPTT 33,3
-aPTT ratio 0,99
P-Fibrinogeno (.di Clauss) 330
P-Antitrombina III 94
P-Dimero
0,43
P-Omocisteina basale 4,4
P-Proteina C 126
p-Proteina S Libera- Ag 71
Resistenza alla aPC ratio 2,0
P- Ricerca LAC -screening-
P-ricerca LAC dRVTT 1,1
S-ft3 2,57
S-ft4 1,03
S-Ac Antitireoglobulina 1,73
S-Ac antiperossidai 3,68
2 settimana fa dalla mia Dottoressa non mi ha detto niente su altri analisi da fare, volevo sapere come faccio a dire al mio medico di base di presrivermi gli analisi da lei consigliati? GRazie

[#11]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Ovviamente non è possibile sostituirsi od opporsi ad un Collega che la segue di persona e che ritiene non indispensabili determinati esami...spero mi capirà.
Per ora, quindi, tutto OK.
Cordialmente.,
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#12] dopo  
Utente
Buongiorno, d'accordo con mia ginecologa ho fatto il tampone cervicale con il risultato che ho gardanella, mi chiedevo se fosse questo il motivo per cui non riusciamo a concipire e il motivo della funisite acuta dei gemelli, la mia ginecologa adesso è in ferie per cui chiedo a voi dei chiarimenti. Grazie ancora infinite.

[#13]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
La Gardnerella Vaginalis è un batterio che colonizza, in genere, le basse vie genitali, "disdegnando" di solito la cavità uterina.
Non credo sia l'agente causale nè di uno stato di infertilità nè di una eventuale flogosi della cavità uterina e del suo contenuto.
Resto in attesa dei risultati ella coltura endometriale.

Cordialmente.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli