Utente
Gentili medici,

da due mesi e mezzo prendevo la pillola cerazette in attesa di fare il criotransfer a settembre, e per non avere le nuove cisti visto che soffro di endometriosi. il 25 agosto ho smesso di prendere la pillola per poi con arrivo del ciclo iniziare il protocollo( cioe dal secondo giorno di ciclo assumere 2 compresse di progynova al giorno).

allora 11 settembre ho avuto i soliti dolori mestruali , spotting legero e il giorno dopo mi è arrivato il ciclo. il problema è che un po scarso! oggi ho iniziato ha prendere progynova ma mi viene dubbio se realmente è un ciclo vero e proprio!!!

SECONDO VOI si tratta del ciclo o l'effetto di cerazette (che ormai non prendo piu) ?

grazie

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Sicuramente il CERAZETTE ha giocato un ruolo importante ,trattandosi di pillola con solo progestinico e quindi non equilibrata dall'azione degli estrogeni ,come nelle comuni pillole EP.
Inoltre lo stesso ruolo ha svolto il PROGYNOVA .
Quindi nessuna preoccupazione.
Questi protocolli comportano queste variazioni della quantità del flusso mestruale.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio per la spiegazione!

Quindi è un ciclo vero e proprio, non un ciclo finto come capitava di avere mentre prendevo cerazette?
Vorrei fare un'altra domanda, in questi 2.5 mesi prendendo cerazette è possibile che si sono formate le cisti?





in attesa di una sua risposta

grazie

[#3]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Poco probabile
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#4] dopo  
Utente
Gentili medici,

dopo due icsi e un criotransfert andati male sto iniziando la terza icsi.
Da gennaio stavo prendendo la cerazette fino al 25 marzo per avere il ciclo dopo 3 giorni. il 29 ho avuto dei dolori premestruali con leggero spotting che è durato circa 3-4 giorni. il 31 ho fatto iniezione del enantone 3.75 come è stato detto dal mio ginecologo. Dopo 10 giorni cioe il 9 marzo mi ha fatto eco e si è vista ciste(corpo luteo di 4cm . il ginecologo mi ha detto di ritornare tra una settimana per vedere se la ciste si riassorbisse un po. pero oggi 12 marzo mi è arrivato il ciclo e a questo punto vi vorrei chiedere:
1 che cosa succede se quel spotting non era il ciclo?
vuol dire che non ho ovulato?
2 avendo gia una ciste di 4 cm con ciclo che ho adesso potrebbe diventare piu grande? e quindi comunque sia non potro iniziare la stimolazione?



vi ringrazio in anticipo

[#5]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Con il flusso mestruale la cisti va rivalutata, perchè contrariamente a quello che dice , dopo il flusso potrebbe non essere presente.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#6] dopo  
Utente
Salve Dr. Blasi

come mi aveva detto con arrivo del ciclo la mia ciste è diventata molto piccola e quindi ho potuto iniziare la stimolazione. Siccome sono risultata positiva a ANA 1:160 devo fare igniezioni di eparina 0,3 al giorno. A questo punto vorrei sapere la sua opinione se eparina basterrebbe. mi spiego, so che eparina fluidifica il sangue ma non protegge dagli anticorpi. invece il cortisone potrebbe essere molto utile. secondo lei ho ragione ? Se mi potessi aiutare a capire meglio Le sarei molto grata.



La ringrazio in anticipo
in attesa di una sua risposta

[#7]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
La terapia anticoagulante e cortisonica è indicata in questi casi.Per questo non ci sono spiegazioni particolari.
Saluti
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#8] dopo  
Utente
Salve Dr. Blasi

La ringrazio per la sua risposta! Parlando con mio ginecologo abbiamo deciso di farmi prendere il cortisone dopo il pick up anche se secondo lui mi bastava solo eparina. Dopo domani finalmente avro il pick up pero sono molto preoccupata, adesso le spiego. Siccome lunedi mio marito deve fare la raccolta seminale per fare icsi, deve avere l'astinenza dai 3-5 gg e cioe ieri(venerdi/ ma purtroppo ci siamo dimenticati d'avere raporto. l'abbiamo fatto stasera(sabbato/ . quindi lunedi saranno quasi due gg di astinenza, cioe meno di queli consigliati. secondo lei questo potrebbe influenzare negativamente sulla qualita o quantita degli spermatozoi? facendo spermiogramma mio marito ha problemi di motilita 98% ma sulla quantita e le forme sembra tutto a posto.






in attesa di una sua risposta

[#9]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
In caso di maggiore astinenza sessuale , c'è una maggiore scelta.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI