Utente
Buongiorno,
sono alla 32° settimana di gestazione e alla 22° sett. a seguito di una morfologica in 3d è stata riscontrata al mio bimbo una cisterna magna di diametro antero posteriore di 10 mm.All'interno di questa risale, nella posizione posteriore del bulbo una formazione di aspetto cistico del diametro maggiore di 17 mm che presenta pareti proprie.all'epoca il verme non risultava risalito e ne' si presentavano cisti del IV ventricolo, quindi la condizione era associata ad una mega cisterna magna con al suo interno una cisti della tasca di Blakes.
Il medico scriveva su referto che le condizioni potevano essere esclusivamente costituzionali e non associate a deficit funzionali ma che mi consigliava comunque di approfondire con una RMN.
Le misure biometriche rilevate alla 22° settimana sono le seguenti: DBP 57 mm; DFO 76 mm; CC 214 mm; cervelletto 23,8 mm; verme cerebellare 12,8 mm; ventricolo laterale 7,9 mm;corpo calloso 24 mm;CA 180mm; femore 40mm;omero 39 mm.
L'ultima ecografia l'ho fatta alla 28° settimana le misure biometriche erano le seguenti: BPD 79 mm; DFO 100,8mm; CC 290,2mm; TCD 32,7mm;CA 238,9mm; LF 56,9mm;omero 47,5mm;CISTERNA MAGNA INGRANDITA DA 10 mm A 12 mm.
Le mie domande sonole seguenti:
-mi è stato detto che la cisterna magna cresce in base anche alla crescita del bambino è vero o devo preoccuparmi?
-i risultati che ho riportato sopra denotano una crescita normale del feto?
Inoltre dimenticavo di dire che fra 1 settimana mi recherò presso una struttura ospedaliera,consigliata dalla mia ginecologa per fare un semplice controllo, a fare una RMN.
Vi chiedo gentilmente se possibile una risposta ai miei quesiti.
Vi ringrazio anticipatamente.

Cordiali saluti

[#1]  
Dr. Alessandro Rinaldi

40% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2011
Gentile Signora,
nell'attesa che le risponda l'ostetrico-ginecologo, come da lei giustamente richiesto, mi permetto di anticiparle che le condizioni da lei descritte per ora possono rappresentare delle varianti della norma senza significato prognostico di pericolo.
Il quadro da lei descritto rientra nel capitolo della conformazione della fossa cranica posteriore, ove è situato il cervelletto, di cui la condizione più eclatante è la sindrome di Dandy-Walker.
Nel suo caso, ammesso che non si tratti semplicemente di scarsa risoluzione diagnostica degli esami radiologici sinora praticati (sarà per questo importante studiare con attenzione la RM), il problema si limita ad una dilatazione della cirterna magna e ad una rotazione del verme cerebellare, la porzione più centrale del cervelletto. Tutto questo può avvenire senza alcun disturbo prevedibile alla nascita e durante la crescita.
Conterei che tutto questo si risolva già con una diagnostica più accurata, sia per la crescita del feto che per gli esami più approfonditi da praticare.
I più cordiali auguri,
Dr. Alessandro  Rinaldi

[#2] dopo  
Utente
Gentile Dott.Rinaldi,
la ringrazio infinitamente per il suo consulto.
Mi scuso per non aver risposto prima ma ero ricoverata in ospedale per minaccia di parto prematuro.
Ho letto attentamente la sua risposta e se per lei non è un problema vorrei sottoporle un'altra domanda.
La sindrome di Dandy-Wolker di cui parla sopra può essere associata a un feto che dai monitoraggi e dalle ecografie risulta essere particolrmente attivo nel movimento e risponde agli impulsi esterni positivamente?
Oppure il movimento fetale non è indicativo?
Per quanto riguarda la possibile scarsa diagnostica, non convinta totalmente dei pareri avuti sono andata in più strutture per vedere se i risultati coincidevano e fino ad ora sembra di si.
Comunque se per lei non è un problema,dopo domani devo sottopormi alla RMN e vorrei mandarle i risultati per un consulto.

La ringrazio anticipatamente.


[#3]  
Dr. Alessandro Rinaldi

40% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2011
Buon giorno signora
la invito a trascorrere serenamente la sua gravidanza.
Alla sua prima domanda rispondo che un feto che mostra una attiva motilità sembrerebbe un feto sano, non è certo per un motivo patologico che si possa muovere di più!
Per ciò che concerne la RM programmata, si, volentieri mi faccia sapere l'esito dell'esame appena disponibile.
Cordiali saluti,
Dr. Alessandro  Rinaldi