Residuo aborto spontaneo

ho avuto un aborto spontaneo con prime perdite il 6 settembre,ho avuto perdite all'inizio abbondanti e poi scarse a intervalli irregolari.Dalla 1°ecografia risultavano dei residui ma il ginecologo mi ha consigliato il methergin per eliminarli.dalla seconda ecografia del 16 ottobre risulta
:"cavità uterina occupata da materiale finemente disomogeneo di 22x14x23mm;assenza di versamento libero in peritoneo"
al che il dott.che ha effettuato l'eco mi consiglia di fare l'esame delle beta che risultano essere di 150.
Il ginecologo infine mi dice che non è necessario fare un raschiamento,devo aspettare il ciclo per eliminare il residuo.
adesso ho delle perdite mucose e dei dolori al basso ventre ma ancora nulla..sono passati quasi due mesi dalle prime perdite e quasi uno dal methergin,è normale aspettare tutto questo tempo per il ciclo avendo ancora residui?
[#1]
Dr. Ivanoe Santoro Ginecologo 8,5k 280 7
Personalmente opterei per un raschiamento ed anche con una certa urgenza.



Saluti.

Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
già Direttore f.f. UO OST/GIN Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#2]
dopo
Utente
Utente
È l'unica soluzione?al pronto soccorso mi hanno detto che il residuo è troppo piccolo x fare un raschiamento mi hanno dato soltanto un antibiotico e mi hanno detto di attendere il ciclo. Fino a quando ci sarà questo residuo il ciclo non arriverà?oppure può essere che non mi arrivi per ancora altri mesi?
[#3]
Dr. Ivanoe Santoro Ginecologo 8,5k 280 7
Le dimensioni da lei riportate nella prima mail indicano un residuo che occupa quasi completamente la cavità di un utero non gravido.
Il raschiamento è da eseguire a mio parere.



Saluti.

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test