Utente
Buongiorno,
ho 21 anni e da quasi sei la sm esono in cura con Tysabri. Ultimamente, ho notato una lubrificazione della zona genitale ridotta rispetto al passato e l'ultimo rapporto sessuale é stato segnato da qualche dolore. Inoltre, ho avuto un'irritazione all'ingresso della vagina e ai genitali esterni per una settimana e ho notato delle escoriazioni anche dentro. Non so che pensare. Avevo un leggero fastidio che ho avuto anche altre volte prima del ciclo (doveva venirmi il ciclo, ed é arrivato durante il rapporto, poi si é bloccato e mi é venuto dopo un paio di giorni). I dolo ri possono derivare anche dal fatto che non avevo rapporti completi da due anni? Ho notato, però, che i genitali mi sembrano non lubrificati nemmeno quel minimo che dovrebbero esserlo ogni giorno. Qualche mese fa, ho fatto una visita ginecologica per dei problemi di minzione dovuti a una ricaduta (oltre ad aver fatto una visita urologica e esami vari). Cosa posso fare? Ho sentito di lubrificanti che agiscono fino a due giorni dopo l'applicazione. Spero possiate aiutarmi. La cosa, mi provoca un profondo senso di disagio. Dimenticavo... Ho applicato due volteinternamente Estromineral gel, che pare mi abbia aiutato a non sentire fastidi mentre avevo l'irritazione. Ho letto anche di altri prodotti da applicare direttamente in vagina o per assunzione orale, come v desiderio e altre erbe. Potreste consigliarmi qualcosa che non abbia effetti collaterali col mio farmaco?
P.s. Ultimamente ho fatto una cura di antibiotico. Potrebbe essere quella la causa del mio problema? Anche se temo sia iniziato un po' di tempo fa, poiché proai ad avere un rapporto, ma il dolore era ancora maggiore (probabilmente, il cortisone fatto dopo mi ha aiutata a riprendermi).
Grazie dell'attenzione e spero di essere stata chiara, nonostante l'ansia e il nervosismo provocati dal mio disagio.
Cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

è stata chiarissima.
Generalmente con Tysabri non sono stati rilevati questi problemi.
Ne ha parlato col ginecologo pochi giorni fa?

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
Ad essere sincera, é stato qualche mese fa. Ero molto imbarazzata e alle prese con una ricaduta, quindi ero concentrata su altro. Potrebbe consigliarmi qualcosa? Appena finirò gli esami all'università, tornerò sicuramente dal ginecologo e chiederò anche a lui.
Grazie per la sua attenzione e disponibilità.

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

questo tipo di prescrizione deve farlo il ginecologo, on line non è possibile consigliare farmaci. Comunque trasferisco il consulto nella sezione "Ginecologia" di questo stesso sito per sentire il parere dei ginecologi.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gli immunosoppressori possono dare questi fastidi, è utile adottare prodotti sotto forma di gel vaginali con bacilli di Doderlein, acido lattico e acidificanti.
Come ha già riferito il Collega nomi commerciali non se ne possono fare,
Il gel in commercio ha la durata di tre giorni (mi riferisco al'efficacia).
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#5] dopo  
Utente
Questo fastidio può essere dato dal farmaco anche se é un anticorpo monoclonale e non un chemioterapico?
La ringrazio per l'attenzione.

[#6] dopo  
Utente
I prodotti di cui si parla, devono essere applicati tutti i giorni nel caso si facciano certe terapie? Il farmaco in questione, detto anche Natalizumab, potrebbe causarmi una menopausa precoce? Il fastidio scomparorà sospendendo il farmaco o l'effetto é irreversibile? Mi scusi per le innumerevoli domande, ma mi accorgo da poco di questi fastidi, nonostante assuma questo farmaco da più di due anni e non sapevo se attribuirgli la responsabilità del fastidio. Andrò al più presto dal ginecologo, intanto mi tranquillizzerebbe avere una risposta alle mie domande.
Cordiali saluti.

[#7] dopo  
Utente
Dimenticavo... Noto anche una riduzione della libido.

[#8] dopo  
Utente
Potreste aiutarmi ancora? Ho questi dubbi e il mio medico non é stato chiaro.

[#9]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

in attesa della risposta del Collega Ginecologo, Le rispondo riguardo la parte di competenza neurologica.
Il farmaco in questione, sebbene teoricamente possa dare questi fastidi, nella pratica clinica non causa generalmente questo tipo di problema, pertanto le altre risposte sono una conseguenza. Potrebbe anche chiedere al neurologo esperto in SM che La segue.
Pertanto prima sarebbe opportuno escludere una causa ginecologica, rivolgendosi allo specialista di competenza.
La riduzione della libido potrebbe anche essere di tipo psicologico in funzione del sintomo "secchezza".

Buon fine settimana
Dr. Antonio Ferraloro