Utente
buona sera a tutti sono una ragazza di 24 anni e dopo varie visite mi hanno diagnosticato che o un utero infantile nn e' mai cresciuto e infatti nn o mai avuto il ciclo.....sto sempre in cura perche' o la prolattina alta e come sospendo la cura dopo 6 mesi mi si aumenta di nuovo....io mi chiedo avendo le ovaie che mi funzionano e'possibile concepire un figlio con l'utero di mia sorella.....
attendo vs riscontro

[#1]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Per gli elevati livelli di Prolattina, specie se si rendono alti nuovamente in breve tempo dalla sospensione di una terapia specifica, le consiglio, se già non l'avesse praticata, l'esecuzione di una RNM della regione sellare con mezzo di contrasto.
Per quanto attiene all'utero, non deve preoccuparsi per il suo volume.
Se l'utero non è piccolo per fatti malformativi (es. utero unicorne), la ripresa del flusso mestruale legata alla normalizzazione del quadro ormonale ed alla normale ripresa del ciclo ovarico, avrà il suo effetto sulla volumetria del viscere in pochi mesi o tutt'al più entro 1 anno, permettendoLe di concepire regolarmente.
La mancanza di flusso, legata ad un blocco funzionale dell'asse ipotalamo-ipofisi-ovaio, va indagata sul piano causale con specifici esami ormonali ed eventualmente trattata con terapie idonee, dopo aver risolta la questione degli aumentati livelli di Prolattina nel siero.

Cordialmente
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#2] dopo  
Utente
grazie dott per la rapidita' .....cmq ho gia fatto la sella turcica con contrasto 2 volte in quanto avendo sempre la prolattina alta il medico tende a farmi fare il controllo.
dagli ultimi analisi ripetuti 3 volte per 3 settimane inerenti la prolattina ecco i valori
PROLATTINA 1 SETT 161,50 VALORI NORMALI 1,2 - 22,0
2 SETT 166,00 IDEM
3 SETT 164,00 IDEM

LA CURATA CHE STO FACENDO E CON PARLODEN 2,5 mg una compressa al giorno
ho fatto anche il pap test e l'esame e' uscito negativo per cellule neoplastiche.
io mi chiedo visto che sto in cura da oltre 8 anni come sia possibile che nn ci sia stato un miglioramento.....l'unica cosa che il dott mi ha detto a seguita alla visita che mi ha fatto che le ovaie ci sono e funzionano perfettamente ,ma nn c'e' il collo dell'utero....e l'utero dalla visita che mi ha fatto riesce a sentirlo ma e' troppo piccolo.
scusi se la sto assilando ma io ho bisogno di sapere come posso affrontare il mio problema e quante probabilita' o di avere un bambino....e sopratutto se affittando l'utero di un'altra persona il bambino sarebbe figlio concepito da me a tutti gli effetti
grazie 1000



[#3]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Mi ha scritto di aver praticato due volte una RNM della sella turcica con contrasto. Con quale risultato?
C'è, per caso, un adenoma ipofisario PRL-secernente?
I valori della PRL da Lei riportati sono quelli durante il trattamento o senza? E se sono quelli senza trattamento, durante il trattamento quali sono?
Ha eseguito esami ormonali seriati durante il ciclo? Se sì, vuole riportarmi i valori con gli intervalli di normalità?
Sicuramente Le sarà stata eseguita un'ecografia pelvica vaginale: vuole, per favore, riportare la relazione rilasciata dal Collega?

Se vi fosse l'assenza del solo collo dell'utero con presenza del corpo uterino ci si troverebbe in presenza di una malformazione rarissima (aplasia cervicale); probabilmente si tratta di un utero ipoplasico, non malformato (un utero, per intenderci, tutto più piccolo), per il quale valgono le considerazioni che le ho espresso nel mio precedente post: in caso di regolare ripresa del ciclo ovarico, entro alcuni mesi, si potrà osservare l'accrescimento volumetrico del viscere, senza parlare più di ..."uteri in affitto".
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#4] dopo  
Utente
grazie dott per il suo interessamento , i valori che le ho riportato precedentemente della prolattina sono quelli senza nessuna cura...in poche parole sono quelli che mi ritrovo dopo un po di tempo che termino la cura....attualmente sto facendo la cura e dopo 3 mesi ho rifatto il prelievo per vedere se era diminuito il valore...ebbene si ora la prolattina e' 41,70 valori normali 1,2- 22,0.
inerente inceve la sella turcica con contrasto il dott mi ha detto che nn o nulla....cmq ora le scrivo cosa c'e'scritto sul risultato che mi ha dato il centro dove lo fatto....
l'esame RM e' stato eseguito con acquisizione di immagini FSE TI E T2 dip su piani sagittali e coronali,prima e dopo somministrazione di contrasto paramagnetico ev,con tecnica dinamica.
il cavo sellare e' nei limiti morfovolumetrici.
l' ipofisi ha volume regolare,segnale omogeneo ed uniforme impregnazione al contrasto paramagnetico.
il peduncolo ipotamo-ipofisario e' in asse.
Regolare morfologia, volume e segnale del chiasma ottico.

ah dimenticavo il mio dott mi ha fatto eseguire anche un ecografia pelvica vaginale e sulla cartella clinica mia mi ha segnato ovaie bilateralmente visibili e di grandezze normali.utero nn con IUS lineare .c'e' la voltra vaginale ma nn c'e il collo uterino.
terapia PREMARIN 1,25 mg spero di aver interpretato bene la scritta del dott.
resto in attesa di un vs riscontro
grazie mille















































































































[#5]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Leggendo le risposte, ci si trova in presenza di una iperPRLemia da ulteriormente verificare in quanto ad eziologia (causa) e di una aplasia cervicale.
Io Le consiglierei, per quest'ultima, un esame Colposcopico che desse definitivamente l'ultima parola sull'argomento.
Lei assume cronicamente farmaci? e se sì, quali?
Ha avuto in passato un trauma toracico importante?
ha mai eseguito esami ormonali fra cui un dosaggio basale della PRL (con prelievi al tempo 0, 20', 40', 60')?
Ha una patologia mammaria già diagnosticata? Se sì, quale?
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#6] dopo  
Utente
caro dott gli unici farmaci che assumo quotidianamente per lunghi periodi sono stati parloden e premarin come gia anticipato....
scusi l'ignoranza ma cosa intende per aplasia cervicale e per patologia mammaria ......io le dico sinceramente che l'unico trauma che si e' presentato nella mia vita e' stato la morte di mio fratello dovuto ad un incidente stradale che mi ha rovinato la vita da un giorno all'altro .....il mio medico dice che questo ha potuto anche bloccare il mio sviluppo....ma poi nn si e'mai esposto piu' di tanto.....
per quanto riguarda gli esami ormonali fra cui un dosaggio basale della prolattina ricordo di averlo fatto.....
grazie 1000


[#7]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
OK per i farmaci.
Per il trauma toracico, intendevo una forte contusione o uno schiacciamento del torace e per patologia mammaria una displasia mammaria benigna (tipo "vecchia" mastopatia fibrosocistica).
Per aplasia cervicale s'intende una malformazione in cui, semplicemente, non si è verifcato lo sviluppo (la formazione) del collo dell'utero.
Torno a consigliarLe una Colposcopia.

Cordialmente
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#8] dopo  
Utente
grazie per la sua chiarezza....nn ho mai avuto nessun trauma toracico e nn o nessuna patologia mammaria......
dott mi scusi sicuramente nn ho mai fatto una colposcopia ma mi spiega in cosa consiste e se per farla deve essere prescritta dal ginecologo.
aspetto con ansia una sua risposta.
grazie

[#9]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Una Colposcopia è un esame in cui le si osserverà a forte ingrandimento la vulva (parte esterna), la vagina e, se esiste, il collo dell'utero.
La maggior parte dei Ginecologi, la esegue correntemente.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#10] dopo  
Utente
ora spiegandomi cos'e' ricordo di averla fatta quando avevo 17 anni e ancora dovevo avere rapporti.....e il mio primo ginecologo mi disse di fare l'intervento ma cosa buona non ne ho ricavato.....in quanto nn mi seppe dire il problema e dalla cartella clinica nn si capiva niente ma si riusciva a decifrare solo che nn avevo le ovaie....inseguito a questo intervento iniziai a capire che il mio problema nn era molto comune e visto il comportamento del medico decisi di andare da una specialista che sarebbe il professore dove sto attualmente in cura....e lui nn si e'fidato di quello che c'e' scritto in merito all'intervento e ritiene una cosa impossibile che io nn abbia le ovaie in quanto lui le vede e ha sentito che ci sono.
in conclusione dice che ho fatto un intervento inutile visto che nn ho avuto un risultato conclusivo e sopratutto perche' nn puo' basarsi su cio che ha scritto un suo collega
grazie 1000 dott mi sta aiutando a capire tante cose


[#11]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Credo che la cosa migliore sia ricopiare per intero il referto (così come ha fatto per la Risonanza magnetica) del Collega che Le ha praticato la Colposcopia e la relazione dell'intervento cui è stata sottoposta.
Circa la questione delle ovaia, non mi è chiara una semplice cosa: le ovaia gliele hanno riscontrate (ecografia, laparoscopia) oppure no?
L'impressione che ricevo, leggendo le sue mails è che Lei non abbia affatto (ma non per Sua colpa) le idee chiare su quello che è il Suo quadro clinico.
Cerco di capirci qualcosa ma, davvero, ogniqualvolta Le mi scrive ulteriormente, mi si ingarbugliano i pensieri...
Attendo queste descrizioni.


Cordialmente.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#12] dopo  
Utente
Scusi dott se nn lo risposto subito .....cmq inerente le ovaie si vedona sia dall'ecografia che dalla laparoscopia che ci sono...
probabilmente nn a torto nel pensare che nn ci capisce niente,perche alla fine pensa la mia stessa cosa.
ormai il dott e' un incubo per me ...ogni volta che vado c'e' una novita'
nn ci capisco niente...so solo che il tempo passa e io rimago con il mio problema senza sapere cosa mi dovro'aspettare.
grazie