Utente
Buongiorno gentili dottori, io ho 35 anni e ho avuto tre cesarei, nel 2004, nel 2009 e nel 2012. Sto pensando all'ipotesi di avere un quarto bimbo, ma sono davvero in pensiero perché l'idea di un quarto cesareo mi spaventa. So che ho delle aderenze, ovviamente, e ho vivo male il ricordo dell'ultimo cesareo, mi ricordo l'odore di bruciato, che ancora nn mi so spiegare e la tensione emotiva fortissima che avevo. Ora io vorrei capire quali sono effettivamente i rischi di un quarto cesareo, cosa comportano queste aderenze e se davvero è così da pazzi pensare al quarto cesareo. E poi è vero che gli eventuali rischi non dipendono dal numero di cesarei o aumentano?
Insomma vorrei un po' di verità e non affidarmi alle mille leggende metropolitane che sento. Grazie di cuore, una risposta professionale mi darà sicuramente più tranquillità.

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
La condizione della sua sindrome aderenziale e sul suo corpo uterino è conosciuta bene dal Collega che le ha praticato l'ultimo taglio cesareo, per questo lo coinvolgerei nella sua decisione.
Il taglio cesareo ripetuto è comunque un altro intervento chirurgico , che risulterà più indaginoso per le aderenze peritoneali quasi sempre presenti.
Inoltre la resistenza della zona cicatriziale a ridosso del corpo uterino è una zona di minor resistenza che deve tenere per 40 settimane di gestazione , e quindi queste sono i fattori da valutare.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente
Grazie per la risposta, provvederò a chiedere alla ginecologa che mi ha operato cosa ne pensa. Ma si ricorderà proprio di me?! Se posso, le vorrei chiedere un'opinione in base alla sua esperienza in merito... Sempre che ritenga sensato darmela. Mi rendo conto di quanto possa essere soggettiva la cosa e che sicuramente non mi può dare ne un "si proceda col tentativo" ne un "no assolutamente no", ma leggendo nei forum di altri siti sembra che ci siano solo esperienze positive, addirittura incoraggianti, e questo contrasta con i commenti tra donne che invece sento nella "realtà". Insomma, dalla sua esperienza di medico intervenire per un quarto cesareo (considerando tessuti, aderenze e tutto quanto io non possa sapere) quanto potrebbe essere impegnativo per chi opera e per chi è operato? Cioè, emorragie o altro, si rischiano di più che al secondo cesareo per esempio ?

[#3]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Sottolineo che la situazione intra operatoria non è possibile prevederla.
Ci sono stati casi che di 5 cesarei con situazione eccellente e un secondo TC con sindromi aderenziali massive
Saluti
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#4] dopo  
Utente
Grazie. Terrò molto presente quello che mi ha detto. Questa sera ho appuntamento per parlare con la ginecologa che mi ha operato. Grazie ancora. Saluti

[#5] dopo  
Utente
Gentile dottore, la volevo aggiornare per e ringraziare per la cortesia delle precedenti risposte. Sono stata dalla ginecologa , si ricordava bene tutto e in visita mi ha trovato una ciste endometriosica di sei cm. Oggi ho fatto la laparoscopia e con l'occasione ha lavorato a che sulle aderenze.Mi ha detto che posso stare tranquilla, ora più che mai. Devo dire che il più ovvio dei consiglu se è dato da un medico ha decisamente un altro peso. Perciò la ringrazio per avermi spronato a contattare chi mi aveva operato. Un caro saluto