Utente

Salve, sono molto preoccupata per una situazione che pensavo fosse normale ma che invece non lo è.
Ho rapporti con lo stesso partner da cinque anni, e da quattro utilizzo la pillola. Abbiamo circa un rapporto a settimana. Dopo ogni rapporto, che io ricordi, ho sempre un po’ di fastidio all’ingresso della vagina. Cerco di spiegare meglio il dolore: è come se la zona (solo l’orifizio della vagina, per intenderci) fosse irritata, arrossata, e mi dà fastidio asciugarmi con la carta igienica o toccarmi per lavarmi. Il dolore dura dalla fine del rapporto (solitamente il pomeriggio o la sera) fino alla mattinata del giorno dopo.
Pensavo che questo dolore fosse normale, perché a volte facciamo pochi preliminari, e credevo dipendesse dalla sfregamento delle zone intime. Ho fatto il pap test a settembre 2013 ed ha evidenziato solo spore di candida. Con la ginecologa non ne avevo mai parlato perché pensavo fosse una cosa normale. Devo, invece, iniziare a preoccuparmi? Grazie

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Potrei pensare ad una "vulvite irritativa da contatto" (allergica)
L'uso di indumenti intimi colorati e sintetici, l'uso di ammorbidenti, detergenti molto profumati e aggressivi , sono tutte situazioni che predispongono a fatti irritativi.
Ultima considerazione è quella sull'uso della pillola , che ha tanti effetti positivi , ma a volte potrebbe causare secchezza vaginale e quella di eliminare il dubbio di una vulvovaginite.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio tanto Dottore.
In effetti il mio intimo è prettamente colorato, non credo di avere nulla di completamente bianco.
Dato che sono molto, ma molto ansiosa, già sospettavo di avere qualche malattia grave come la clamidia, perchè (queste sono le informazioni che ho reperito su internet) non ho mai fatto un tampone vaginale, ho qualche perdita giallognola (lo dissi alla ginecologa, ma mi disse che poteva essere normale); e ho dolori da circa un mese al basso ventre (anche in questo caso a gennaio ho fatto un'ecografia transvaginale, dove la ginecologa riscontrava un'intestino un po' irritato, comunque devo fare un'ecografia allo stomaco a marzo.
Adesso chiamerò la ginecologa, per sapere se c'è da fare qualche esame specifico per accertare che sia un'allergia (speriamo!)
Se nel peggiore dei casi, fosse clamidia, è possibile che "esca fuori" dopo ben cinque anni? Non ho mai avuto perdite di sangue intermestruali, se non una piccola macchia cinque anni fa.
Il mio ragazzo prima di conoscere me ha avuto altre patner, ma sempre più di sei anni fa...ed escludo tradimenti da parte di entrambi nel mentre. Possibile che sia così latente questa infezione?

[#3]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Non sembra sintomatologia da CLAMYDIA , che si localizza solitamente all'interno del canale cervicale ,non sulla zona vulvare.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#4] dopo  
Utente
Gentile Dottore,
ho chiamato la mia ginecologa al telefono, spiegandole un po' il mio problema. Dato che sto per avere l'emorragia da sospensione, mi ha detto di usare, appena finito il ciclo, per sei giorni, una crema, Meclon 1000 ed una lavanda, Ginenorm.
In questi sei giorni mi ha raccomandato di non avere rapporti.
Mi sono dimenticata poi di chiederle se dopo la fine della cura posso avere rapporti non protetti, anche per vedere se mi fa sempre male o meno...ci sono interazioni con la pillola? Grazie mille.

[#5]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
A questo punto dovrà eseguire un controllo presso la Collega per una accurata valutazione.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#6] dopo  
Utente
Sì, sicuramente andrò, anche solo per fare un tampone...scusi se lo richiedo, ma la lavanda e la crema creano interazioni con la pillola? Grazie mille ancora.

[#7]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
NESSUNA INTERAZIONE
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI