Amenorrea problemi ormonali

Salve dottore,
Ho 24 anni e sin dalla prima mestruazione(12 anni), ho sofferto mi micro-cisti alle ovaie, ciò comportava amenorrea, quindi all''età di 17 anni ho iniziato a prendere yasminelle(sotto consiglio delle mia ginecologa)ma lo scorso dicembre l''ho interrotta perchè iniziava ad essere troppo debole per farmi venire il ciclo(mi veniva il venerdi o il sabato della settimana di sospensione quindi avevo solo 2 gg di ciclo in quanto il lunedi la riprendevo e il ciclo si interrompeva), e mi provocava forti emicranee.Cosi il 4/4/2014 ho deciso di controllare il dosaggio ormonale non essendo influenzato dalla pillola PREMETTENDO CHE HO AVUTO L ULTIMO CICLO A FEBBRAIO.
I risultati sono:
TSH ultrasensibile: 3,97 (0.30-3.60)
PROLATTINEMIA:37.5 (1.95-25.9)
FT4:1.02 (0.70-1.90)
FT3: 3.35 (2.20-4.20)
FSH: 6.6(valore ragionevole in fase preovulatoria, ma non lo ero)
LH: 25.3(valore ragionevole in fase preovulatoria, ma non lo ero)
testosterone: 1.6(0.05-0.73)
deidroepiandrosterone solfato: 347 (120-360)
glicemia:96(60-110)-(mai stata alta)
sideremia: 145 (49-151)
colesterolo totale: 137 (150-220) (è stato sempre più basso del minimo)
colesterolo hdl: 47 (45-65)
triglicedi: 68 (45-170)
ferritinemia: 48,9 (10-180)
Quando ho iniziato a prendere la pillola l’ unico problema era il testosterone alto con una diagnosi di ovaio policistico(anche se non sono mai stata grassa). Adesso invece sembra essere un pò cambiata la situazione, aggiungo che dall''ultima eco addome effettuata il giorno successivo al prelievo è emersa solo la presenza di microfollicoli nelle ovaie.
Il mio medico curante e il ginecologo pensano che l''unica soluzione sia l'anticoncezionale, ma io vorrei evitare di prenderla per i forti effetti collaterali, quindi vorrei sapere da lei se ci sono cure alternative ad essa.Aggiungo che sono sottopeso (lo sono sempre stata per natura,1.75x55kg) e che non ho mai effettuato una RM per escudere patologie dell’ipofisi perché il mio medico mi dice che i miei non sono valori da patologia all’ipofisi.Sono davvero scoraggiata in quanto mi dicono che se non intervengo con la pillola i microfollicoli che ho attualmente diventeranno cisti portandomi all’infertilità.Spero mi potrà essere d’aiuto dandomi qualche consiglio.
La ringrazio anticipatamente
Cordiali saluti
[#1]
Prof. Simone Ferrero Ginecologo 1,3k 57
Innanzitutto, è indicato assumere una terapia se vuole una regolarizzazione del ciclo mestruale o la contraccezione, in caso contrario non è necessario assumere una terapia. I piccoli follicoli visti all'ecografia non sono "curati" con la pillola, non diventeranno cisti e all'assunzione della pillola non ha nessun impatto sulla sua futura fertilità. Se vuole una terapia e preferisce non assumere la pillola, può considerare i preparati a base di inositolo. Il rialzo della prolattina è modesto e non è indicato eseguire una risonanza magnetica.

Prof. Simone Ferrero
www.simoneferrero.it
www.piazzadellavittoria14.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringazio per la sua risposta, e soprattutto la ringrazio per avermi fatto capire che esistono anche terapie alternative alla pillola anticoncezionale, visto che i miei medici me la proponevano come unica soluzione.Provvederò a cambiare specialista e a sentire altre dottori.grazie di nuovo.

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test