Utente 323XXX
Gentili dottori ho una domanda da porvi. Sono incinta alla 38 + 4 settimane da più di un mese ormai ho le contrazioni di Braxton Hicks, da una quindicina di giorni però sono diventate dolorose. Più passano i giorni più il dolore si intensifica. Negli ultimi quattro giorni si presentano verso le 17 18 di sera con intervalli di circa 20 minuti il che mi fa sperare e non poco che possa sfociare el travaglio vero e proprio. Il dolore spesso comincia dalla pancia e si irradia fino alla fascia renale, cambiando posizione o provando a camminare il dolore non si modifica, se riesco ad addormentarmi mi sveglio per il dolore ma purtroppo poi le contrazioni si diradano fino a scomparire verso le 4 - 5 del mattino lasciandolo un senso di frustrazione e sconforto. Inoltre credo di aver già perso il tappo mucoso o almeno in parte anche se non ci era presenza di sangue. Ho letto che il periodo prodromico ha una durata molto variabile da alcune ore a due tre giorni. Ma se così e' sono o no nella fase prodromica? E' possibile che duri cosi tanti giorni considerando che sono alla seconda gravidanza? Tutte queste contrazioni e lo stress che sto accumulando può nuocere al bambino? Vi ringrazio anticipatamente

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Penso che si stia sottoponendo ad esami CARDIOTOCOGRAFICI ovvero i tracciati.
Questi possono documentare una reale attivitá contrattile dell'utero e contemporaneamente il " benessere fetale" e in questo modo é più corretto stabilire se si tratta di iniziale travaglio di parto.
Inoltre l'associazione con una visita migliorerebbe la sensibilitá della diagnosi.
Non si preoccupi, lo stress preparto rientra nelle reazioni fisiologiche della gestante.
In bocca al lupo!
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI