Utente
Buongiorno, avrei bisogno di chiedere un parere sui sintomi che sto provando da poco più di una settimana, dopo aver avuto rapporti durante il periodo fertile. Ho dei piccoli dolori, o meglio chiamarli fastidi, al basso ventre, eruttazione abbastanza frequente, qualche dolorino al seno e a volte dopo mangiato può capitare di avere un po’ di nausea. Potrebbe essere una gravidanza? Oppure che cosa? So che per avere maggiore sicurezza dovrei aspettare la prossima settimana ed eventualmente eseguire un test, però vorrei un Vs parere in merito.
Ringrazio in anticipo chi mi vorrà rispondere.

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Per poter eseguire un dosaggio delle betaHCG(molto più sensibile dei normali tests venduti in farmacia)deve aspettare almeno 40 gg a partire dal 1° giorno dell'ultimo flusso mestruale.
SALUTI!
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente
Grazie mille Dr. Blasi per la pronta risposta. Speriamo bene!

[#3] dopo  
Utente
Buongiorno, volevo chiedere un chiarimento in quanto da 2-3 mesi, dopo l'ovulazione e prima delle mestruazioni sento diversi disturbi che prima di ora non ho mai sentito (ho sempre avuto un ciclo senza dolori particolari), quali fastidi al basso ventre, nausee, dolori al seno....la prima volta che mi è capitato, ho pensato ad una probabile gravidanza, ma poi smentita.
Allora mi chiedo se è possibile che nel corso del tempo possa cambiare il ciclo in termini di sintomatica, e perciò non mi devo preoccupare, o se devo valutare che possa esserci qualche problematica di altra natura.
Vi chiedo un parere, in quanto ho l'appuntamento col ginecologo solo per il prossimo mese.

[#4]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Non vedo nulla di preoccupante,mi sembra una sintomatologia del periodo "periovulatorio".
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#5] dopo  
Utente
Buongiorno, finalmente, dopo tante speranze, torno a scrivere in quanto sono rimasta incinta e mi trovo ora alla settima settimana e avrei un quesito da porVi che proprio in queste giornate festive mi preoccupa. Da ieri sera ho delle piccole perdite marroncine, notate andando in bagno. Non sono continue, vanno a momenti. Non ho dolori particolari, ma solo un fastidio al basso ventre simile a dolori premestruali. Queste perdite sono proprio delle piccole striscie sulla carta igienica.
Ho letto che mi dovrei preoccupare solo se diventano rosse o se continuano in maniera cospicua o accompagnate da forti dolori.
Cosa mi consigliate? Mi devo preoccupare o devo semplicemente stare tranquilla e aspettare la prima visita che avrò a breve? Grazie mille per l'attenzione.

[#6]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Deve tranquillizzarsi ed attendere serenamente la prima ecografia,per evidenziare la attività cardiaca fetale.
In bocca al lupo.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#7] dopo  
Utente
Grazie e crepi il lupo!

[#8] dopo  
Utente
Buonasera Dr.Blasi, nel frattempo ho eseguito un primo dosaggio delle Beta hcg e volevo avere un suo riscontro a proposito. Il prelievo è stato eseguito quando sarei dovuta essere alla settimana 6+3 giovedì scorso, ma ho avuto i risultati solo oggi perchè fatto insieme a tutte le altre analisi del sangue e urine.
Il risultato delle Beta è di 34.077. Cosa ne pensa di tale valore? Nei prossimi giorni mi farò prescrivere nuovamente tale esame per verificare l'andamento della gravidanza.
Poi ho notato che le IGG per il Citomegalovirus sono positive (pari a 53), mentre le IGM sono negative. Ciò vuol dire che sono immune dal CMV?
La ringrazio per l'attenzione accordatami.

[#9]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Il valore dele beta è eccellente.
Lei è immunizzata per il CITOMEGALOVIRUS.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#10] dopo  
Utente
Buongiorno Dr. Blasi, innanzitutto buon anno.
Torno a disturbarLa perché ho un pensiero fisso che mi assilla. Sono arrivata all'11° settimana (11+2) di gravidanza e martedì prossimo avrò l’ecografia per verificarne il buon andamento. Le volevo chiedere però se posso in qualche modo "sapere" se il mio piccolino sta crescendo oppure se la gravidanza possa essersi bloccata per qualche motivo. So già che molto probabilmente mi risponderà che devo aspettare martedì, però avrei bisogno di qualche sua parola di conforto.
Come da precedenti post, attorno all'8°-9° settimana ho avuto delle piccole perdite marroncine, una mattina però erano rosse e mi sono recata subito al pronto soccorso, dove mi hanno fatto ecografia in cui si riscontrava embrione di 1,8 cm con battito regolare senza particolari problemi. Mi hanno prescritto riposo per una settimana e Rilaten. Le perdite marroni sono però continuate per alcuni giorni solo in alcuni momenti della giornata, soprattutto riscontrate con delle striscioline sulla carta igienica la mattina al risveglio. Poi dalla 10° settimana più nulla.
Domenica scorsa ho avuto delle perdite rosse, ma immagino che siano ricollegabili al fatto di aver avuto un rapporto sessuale la sera prima, infatti sono poi sparite subito.
Questo è tutto quello che è successo in queste ultime settimane.
Non ho mai avuto particolari sintomi dovuti alla gravidanza, le uniche cose sono state dolori al seno e mal di stomaco dopo aver mangiato. Mi consolo giusto con il fatto che siccome ho ancora questo mal di stomaco, mai avuto quando non ero incinta, possa essere un dato positivo.
Le chiedo: può essere "normale" il fatto di avere qualche piccola perdita marroncina, magari non so dovuta a qualche capillare che si rompe sotto lo sforzo dell'ampliamento dell'utero...non so...
Spero possa aiutarmi a tranquillizzarmi un pochino in attesa del 13.
Intanto la ringrazio per l'attenzione e mi scusi per essermi dilungata tanto.

[#11]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
La perdita ematica potrebbe essere conseguenza del rapporto sessuale,ma anche di una probabile minaccia d'aborto.
E' chiaro che la visita con associata ecografia chiarirà tutto(scoperta dell'acqua calda),ma in questi casi è fondamentale.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#12] dopo  
Utente
Buonasera Dr. Blasi, torno ad aggiornarla. Ieri ho avuto la visita ginecologica, e siccome la ginecologa ha riscontrato alcune tracce ematiche, ha preferito farmi l'ecografia. Tutto perfettamente a posto, battito regolare e lunghezza del feto di ormai 5 cm, corrispondente alla settimana 11+5.
Ma a questo punto mi chiedo, a cosa sono dovute queste perdite ematiche, non essendo una minaccia d'aborto o un distacco di placenta?

[#13]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Come le avevo detto, probabilmente la causa potrebbe essere legata ad un ECTROPION (piaghetta)sanguinante del collo uterino.
IN BOCCA AL LUPO!!!!!
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#14] dopo  
Utente
Grazie Dr. Blasi e CREPI IL LUPO!!!!!!!!!!

[#15]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
CIAO!
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#16] dopo  
Utente
Salve Dr.Blasi, torno a disturbarla per chiederle un parere sul risultato delle analisi delle urine ritirate oggi. Sono attualmente alla 13a settimana di gravidanza.

Le riporto i valori fuori dai parametri del laboratorio:
Ph 7 (5,5-6,5); Proteine 20 mg/dl (0-10); Emoglobina 0,10 mg/dl (0); Eritrociti 60 n/mcL (0-15); Leucociti 655 n/mcL (0-20); Batteri 13.136 n/mcL (0-8000); Cellule epiteliali 96 n/mcL (0-20).

Cosa ne pensa?

[#17]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Deve bere molto di più e se riferisce bruciori alla minzione faccia una URINOCOLTURA.
Ciao!!!!
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#18] dopo  
Utente
Grazie per la continua disponibilità!!!!!!

[#19] dopo  
Utente
Buongiorno Dr.Blasi, rieccoci qua. Ho rifatto analisi delle urine e urinocoltura e risulta tutto nella norma e non è stata riscontrata presenza di flora batterica.
Solo che proprio questa mattina mi sono svegliata con la candida... Volevo chiedere se la pomata Pevaryl può essere utilizzata in gravidanza, in attesa di poter andare dal mio medico lunedì?

[#20]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Sì no problem!!
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#21] dopo  
Utente
Buongiorno Dr. Blasi, dopo un paio di mesi torno a scriverle per chiederle un'informazione. Sono arrivata ormai alla 22a settimana compiuta senza più avere problemi e le gravidanza sta procedendo al meglio, come confermato anche dall'ecografia morfologica eseguita la settimana scorsa.
Avrei bisogno di chiederle questo: per il prossimo mese sto organizzando un weekend in un centro termale e volevo sapere se ci possono essere delle controindicazioni (tipo acqua troppo calda, sostanze all'interno dell'acqua, ecc...).
La ringrazio in anticipo per la sua disponibilità!
Saluti

[#22]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Non devono verificarsi notevoli sbalzi di temperatura corporea.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI