Utente 372XXX
Buongiorno, premesso che:
- ho avuto l'ultimo ciclo con inizio 23/12/14.
- ho avuto ultimo rapporto il 05/01/15 mattino presto
- ho verificato ovulazione con stick positivo il 06/01/15
- ho fatto prima eco a 4 settimane (per errore di calcolo della mia ginecologa, pensava fossi più avanti) e non c'era nulla
- ho fatto seconda eco a 6+1 il 03/02/15 e avevo camera di 9x6x6 mm con sacco vitellino secondario all'interno (con il primo figlio a 6+3 avevo embrione di 8mm con battito)
- ho fatto una terza eco a 7+0 il 10/02/15 e avevo camera di 13mm di diametro medio con all'interno sacco vitellino secondario e piccolo polo embrionario di 2,7mm (ancora non visualizzabile BCF per la precocità dell'epoca.

Ho prenotato un'ulteriore eco per lunedì in cui sarò alla fine della settima settimana.

Preciso che la seconda e la terza eco sono state fatte con ecografo non proprio nuovo in uso presso reparto di ostetricia.

Inoltre ho avuto quasi da subito continui dolori al basso ventre, poco pesanti, tipo leggerissime coliti e dolori premestruo.

Ci sono possibilità che non sia un caso di gravidanza non evolutiva?

Grazie

[#1] dopo  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Qual'è il diametro del sacco vitellino secondario nell'eco del giorno 10 Febbraio?
La camera con diametro di 13 mm è normale che non si associ ancora a visualizzazione embrionale. Ripeterei l'eco dopo 5 o 7 giorni (in pratica anche lunedì p.v.).
La lunghezza embrionale a battito presente, potrebbe riportarci ad un'epoca gestazionale molto precisa, con sforamento al massimo di 4 giorni.
Nel caso si discostasse molto dal calcolo dell'epoca fatto in base al calcolo ovulatorio, si potrebbe, in ultima analisi, pensare ad una gravidanza "biologicamente protratta" se le due date (quella derivante dalle misure embriologiche e quella derivante dal calcolo ovulatorio) fossero distanti di oltre 2 settimane.

In pratica: un'eco vaginale lunedì e poi se ne riparla.

Cordialmente.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#2] dopo  
Utente 372XXX

Buongiorno Dottore e grazie per la risposta!
Purtroppo non ho le dimensioni del sacco vitellino perche la dottoressa si è concentrata sul piccolo polo embrionario, mi ha però detto che il sacco andava bene, che non aveva nulla che facesse pensare già al peggio.
Secondo lei un ecografo datato può avere un po' influito sul risultato delle ecografie e sul rilevare il battito?

Attendiamo allora l'ecografia di lunedì, l'ho prenotata in un centro specializzato confidando in macchinari buoni.

La ringrazio comunque per avermi lasciato delle speranze!
Buona giornata

[#3] dopo  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Il macchinario "datato" non può influire certo.
Attendiamo il prox controllo e...in bocca al lupo.......
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#4] dopo  
Utente 372XXX

Aspetto con ansia che arrivi lunedì allora.
Le chiedo solo un'ultima cosa: premettendo che non ho avuto alcuna perdita ematica, ma solo singoli episodi di perdite gelatinose bianche, la tensione addominale che sento può avere qualche significato negativo? Non si tratta di fitte dolorose, ma una tensione che si prolunga per qualche ora nel corso delle giornate associata ad un senso di nausea leggera.

A volte mi chiedo anche se non sia una situazione piu che altro psicologica creata dalla tensione creata dall'attesa, uno scaricare l'ansia nella zona del bacino....

[#5] dopo  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
La sua è una sintomatologia molto vaga ed aspecifica che va inquadrata ed associata ad una condizione ben precisa qual'è quella di una gravidanza evolutiva o meno.
In questo, allora, il significato dei sintomi acquisirà un valore ed una spiegazione eziologica specifica.
Attendiamo il responso di oggi.
Le formulo i miei auguri.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#6] dopo  
Utente 372XXX

Buonasera dottore,
Ecografia fatta questa sera: Embrione di 5,3 mm con battito da 6+3...
Avendo certezza sull'ultimo rapporto, un concepimento attorno al 14 gennaio, compatibile con le settimane di gestazione, non è possibile e quindi lo sviluppo è indietro di poco piu di una settimana... Il medico ha detto di aver avuto casi simili solo con fecondazioni assistite dove l'embrione subisce uno stress iniziale... Non sa però darmi una risposta sulla mia situazione...

Non so che pensare... Sentire e vedere il battito mi ha dato una speranza, ma la preoccupazione resta molta perche la crescita è veramente molto lenta...

[#7] dopo  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
IO non drammatizzerei assolutamente.
Attenda le prossime 2 o 3 ecografie prima di tirare le somme sull'ultima mestruazione ecografica. Prima di allora non si dovrebbero trarre conclusioni definitive.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#8] dopo  
Utente 372XXX

Che tempistiche dice di seguire per le prossime ecografie? Ne avrei una sabato, va bene?

[#9] dopo  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Almeno una ogni 10 giorni
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#10] dopo  
Utente 372XXX

Buongiorno dottore, purtroppo il cuore del piccoletto ha smesso di battere.
So che solitamente i vari esami si fanno dopo il secondo o terzo aborto, ma possono essere richiesti anche dopo il primo? E quali sono?
Io ancora non ho avuto l'espulsione dell'embrione, sto valutando se aspettare o procedere col protocollo farmacologico in day hospital, cosa mi consiglia? Non ho perdite ematiche perche lo scollamento è nella parte inferiore dell'utero e non vorrei prolungare troppo l'attesa aspettando avvenga in modo naturale...

Ultima cosa: Nel pap test eseguito il 12/01 il risultato era negativo ma avevano riscontrato un'infezione, può aver inciso? Devo preoccuparmi quindi di debellarla completamente prima di riprovare? Al momento sento un prurito fastidioso e a tratti del bruciore, ma non so se sia collegato all'infezione o alla situazione attuale.

Grazie

[#11] dopo  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Gli esami van fatti, di regola dopo un eventuale secondo aborto a meno che dalla storia clinica non emergano condizioni specifiche per le quali anticipare la ricerca.
Raschiamento se la sacca gestazionale supera i 20 mm di diametro; attesa se di meno (almeno questo è il criterio che personalmente adotto). Non ho esperienza sull'aborto farmacologico.
Le cause dell'aborto spontaneo precoce sono per il 90% genetiche, ovvero legate ad anomalie cellulari irreversibili e gravi delle cellule del bimbo.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#12] dopo  
Utente 372XXX

Ho optato il percorso farmacologico, somministrazione di cytotec in ospedale e sotto controllo medico. Prima somministrazione con tre ore di attesa per valutare effetti indesiderati e seconda somministrazione se non parte il flusso. Alla fine il ciclo è arrivato a casa, abbondante ma non doloroso, tuttora in corso al terzo giorno. Lunedi ho il controllo ecografico.
Ora spero il mio corpo riprenda presto la naturale ovulazione e che vada meglio.
Nel frattempo ho capito che capita molto spesso perche ad ogni persona ne parlassimo aveva avuto la stessa esperienza o direttamente o indirettamente (moglie o fidanzata), quindi non mi abbatto. Avrò sicuramente molta paura per tutti i nove mesi, ma credo che questo sia umano e fisiologico!
Grazie per l'attenzione!

[#13] dopo  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Mi complimento con Lei per la pacatezza, la grande tranquillità e per il senso di equilibrio che si avvertono dalle Sue parole; dote rara al giorno d'oggi.

Brava!
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#14] dopo  
Utente 372XXX

La ringrazio! Devo dirle che i momenti di crisi ci sono stati... Mi sono chiesta se avessi fatto qualcosa di sbagliato, se potessi essere stata causa scatenante dell'aborto con qualche comportamento errato... Ma poi guardavo il mio primo bimbo di 16 mesi forte e sano e ho pensato che l'acido folico l'avevo preso solo a gravidanza iniziata anche con lui, che in palestra ero andata anche con lui... Che l'influenza l'avevo passata anche con lui... Insomma è successo perche doveva succedere, perche era un embrione non sano e ora c'è solo da andare avanti! È stato un mese infinito perché certi momenti sembrano non passare mai, ma è finito e ora c'è solo da ripartire!

A 36 anni ed un'ovulazione che spacca il minuto direi che ho ancora un po' di bonus per avere un altro bel bambino, quindi non mi butto giù! Dovesse capitarmi ancora un po' la calma la perderei ma voglio essere ottimista!

Buona giornata e buon lavoro

[#15] dopo  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Prenderei le sue parole...le riporterei su di uno stampato e le esporrei nella sala d'aspetto del mio studio.
Mi complimento.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#16] dopo  
Utente 372XXX

Può farlo se può servire... Sono situazioni estremamente soggettive ma magari anche solo delle parole posso dare un po' di coraggio per non buttarsi giù!
Domenica ho avuto finalmente l'espulsione della camera direi... Pensavo fosse già successo, ma la massa che ho visto poteva essere solo quello... È stato un momento angosciante perche concretizzava tutto, lo rendeva piu reale... Ma leggere le mie stesse parole aiuta a far tornare la razionalità quindi qualcosa fanno!!!

Se le interessa le farò sapere come andrà nei prossimi mesi, i tempi di recupero fisico e se partirà una nuova gravidanza, nel frattempo la ringrazio per la consulenza e il supporto!

[#17] dopo  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Certamente mi farà piacere se continuerà a tenermi informato. A presto.

Cordialmente.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli