Utente 367XXX
Gentili dottori cercherò di essere il più breve possibile.tre rapporti liberi ad ottobre rimango incinta ma gravidanza finita male.dopo l'ultimo rapporto cioè dal 5 di ottobre ad oggi non c'è stato un giorno in cui io non avessi leucorrea delle volte piccoli pezzi ricottose ma quasi sempre filamentose chiare e inodore.ho eseguito due tamponi vaginali e due cervicali da cui non è emerso niente se non rari lattobacilli,rari leucociti e rare cellule epiteliali.ph 3,8 pap test negativo.a dicembre raschiamento e da circa metà gennaio i bruciori vanno meglio ma ci sono sempre seppur in maniera meno forte.quando scende la perdita la sento che m brucia perché magati si poggia su un labbro vaginale.la ginecologa dice che sono solo infiammata quindi fermenti per bocca.io ho iniziato ad usare ovuli con bacillo di doderlain visto che ne ho rari.nel raschiamento m hanno detto che la piaghetta era molto infiammata e ho fatto cura e sembra andate meglio.può essere quest'ultima a causa delle infinite e persistenti perdite? A questo punto che dovrei fare? Ho avuto un rapporto dopo il raschiamento a distanza di due mesi ed è andato abbastanza bene ma sentivo che l'interno della vagina bruciava.ho sofferto di asma e orticaria.dovrei fare qualche esame del sangue magari per le difese immunitarie?glicemia?soffro anche di tiroidite autoimmune.cosa mi consigliate? Non so più dove sbattere la testa.eventualmente controllerò anche estrogeni e progesterone perché non vorrei avere uno squilibrio.non voglio farmi da dottoressa ma nessuno riesce ad aiutarmi.grazie anticipatamente

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Non riesco a comprendere la motivazione della seconda revisione della cavità uterina (raschiamento) eseguita a dicembre scorso.
A parte questo dubbio , io mi sarei orientato su due indagini
1. tampone endocervicale (non vaginale) per escludere una infezione da clamidia, gonococco o micoplasmi.(cervicite?)
2. il bruciore vulvare (esterno) potrebbe farmi orientare berso una VULVITE irritativa (allergica? da contatto?)
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 367XXX

Gente dottore i tamponi li ho fatti tutti cervicali e vaginali e il raschiamento ne ho fatto solo uno per aborto interno.il bruciore è interno alle pareti vaginali

[#3] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Difficile impiantare una diagnosi senza un reperto obiettivo
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#4] dopo  
Utente 367XXX

Scusi dottore ma per cervicite cosa intende? Piaghetta? Perché come le dicevo dai tamponi vaginali e cervicali non emerge nulla

[#5] dopo  
Utente 367XXX

Salve dottore,
Ci siamo scritti qualche mese fa.dopo il mio aborto di dicembre ho scoperto grazie al citogenetico che era una femmina affetta da triplica Xxx69 e gravidanza con Mola parziale.mi hanno detto di non cercare gravidanze per sei mesi e continuo a monitorare le beta che sono inferiori a 1.con gli stick sto monitorando ovulazione.il ciclo da due mesi sembra essere tornato normale e senti anche i sintomi ma due cose non mi tornano.dall`aborto ho sempre il seno gonfio in tutte ke fasi.sto aspettando gli esiti di tutti i tamponi che erano negativi fino a tre mesi fa nonostante le mie continue perdite.Io non riesco più a vedere muco fertile.Non ho più chiara d uovo e non è più filante.cosa.mi consiglia d fare?ho avuto muco ma molto diverso rispetto a quando cercavo gravidanza.cosa posso fare?

[#6] dopo  
Utente 367XXX

Scusi intendevo seno sgonfio

[#7] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Non mi ha riferito se i dosaggi di beta hcg si sono azzerati
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#8] dopo  
Utente 367XXX

Le hcg sono inferiori a 1.ad un mese dall'aborto erano a 4.ora ferme a 1.dagli stick risulta lh ma il muco che scende non è affatto scivoloso.cosa potrei fare?potrei avere qualche carenza?

[#9] dopo  
Utente 367XXX

dottore buona sera,
vorrei farle una domanda.
ho eseguito un tampone uretrale ma senza aver problemi di cistite o altro.è uscito comunque una positività all'enterococcus specier a livello di uretra mentre i tamponi cervicali e vaginali non riscontrano nulla.nell'antibiogramma ci sono gli antibiotici.questo batterio in uretra può essere impedimento con la ricerca di una gravidanza?mio marito in via preventiva dovrà eseguir la cura antibiotica?
grazie infinitamente.
saluti

[#10] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
L'infezione uretrale in esame non è una malattia sessualmente trasmissibile e pertanto il suo partner se ASINTOMATICO non va trattato
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI