Utente 369XXX
Salve Dottori.
Scrivo perché sono disperata. La mia ginecologa mi ha diagnostica una vaginosi batterica da gardnerella. Dopo aver effettuato la cura non ho risolto nulla. La cura prescrittami è stata una dose da 1000 mg di Zithromax, tre ovuli per tre sere di Cleocin, con lavande per rimuovere l'ovulo il mattino seguente e fermenti lattici per via orale Dicoflor elle per sette giorni. Essendo recidiva ho continuato con i fermenti lattici Dicoflor Elle per via orale per altri 14 giorni e li ho assunti anche per via vaginale, compresse di Dicoflor elle per sette giorni. Dopo tutto ciò nessun miglioramento. Continuo ad avere perdite giallastre e sopratutto cattivo odore, che è la cosa che mi provoca più imbarazzo. Com'è possibile? Cosa dovrei fare? E poi, un'altra curiosità: mentre prendo i fermenti lattici per via vaginale, devo astenermi dai rapporti sessuali?
Anticipatamente ringrazio.

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
La recidiva di vaginosi batterica ( Gardnerella) é frequente , e la risposta migliore la si ottiene con terapia sistemica , non con Azitromicina ZITROMAX , ma con TINIDAZOLO o METRONIDAZOLO, ripetendo la terapia vaginale con clindamicina o in alternativa METRONIDAZOLO topico.
Nomi commerciali non ne posso fare.
Durante la terapia con probiotici , nessuna controindicazione all'attività sessuale.
Saluti
PS: tutto ciò se si tratta di una vaginosi recidivante, e non di un'altra vaginite concomitante ( candidosi?)
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 369XXX

Grazie mille Dottore, lei è gentilissimo e sopratutto chiaro.
Vedrò di contattare la mia ginecologa per ripetere la terapia. La tengo aggiornato!
Saluti e buon lavoro.

[#3] dopo  
Utente 369XXX

Non penso si possa trattare di un'altra vaginite perché i sintomi sono identici, ossia perdite giallastre e cattivo odore. Con una semplice visita ginecologica si può constatare la presenza di un'altra vaginite concomitante? Inoltre, aggiungo. E' possibile anzi che i sintomi dopo la terapia siano aumentati? Perché è così: dopo la terapia le perdite sono molto più frequenti ed abbondanti.

[#4] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Io solitamente eseguo un esame batteriologico a fresco del fluor vaginale e un pH vaginale nei fornici.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#5] dopo  
Utente 369XXX

Grazie mille! Buon lavoro.