Utente 255XXX
Salve dottore dopo un periodo di antibiotici che usavo x un infezione alla gola (augmentin) e antidolorifico (brufen) e iniezione do Voltaren e muscoril x una lombosciatalgia,mi sono venute delle perdite vaginali abbondanti che non mi danno prurito,sono dense e di colore bianco/giallognolo. Ora non so se le perdite sono fisiologiche (leucorrea) oppure sono perdite patologiche.
Ho chiesto al mio medico e il mio medico mi ha prescritto un farmaco xché secondo lui avrei la candida. Ma non ho prurito .Non so se preoccuparmi o meno .grazie

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Potrebbe trattarsi di una alterazione della flora saprofitica vaginale , per la condizione di abbassamento delle difese immunitarie.
In questi casi con un esame batteriologico a fresco del secreto vaginale si potrebbe effettuare una terapia mirata , non trattandosi necessariamente di CANDIDA, ma ci potremmo trovare di fronte ad una VAGINOSI batterica (ipotesi da confermare !) .
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 255XXX

Salve grazie per la risposta rapida
Cmq io sto prendendo x bocca dei fermenti lattici.mi potrebbe aiutare questo?
Cmq il mio medico di base non ha voluto prescrivermi un tampone xché ha detto che dopo se il farmaco che mi ha prescritto non dovesse funzionare allora potrà prescrivermi il tampone.

[#3] dopo  
Dr.ssa Vincenza De Falco

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Quando si assumono antibiotici per evitare squilibri della flora batterica intestinale e vaginale andrebbero assunti insieme
anche dei probiotici.
Per poter fare una diagnosi corretta sarebbe opportuno fare un controllo ginecologico con misurazione del ph vaginale ed eventualmente un tampone vaginale
Non si tratta di una cosa preoccupante, ma per verificare con certezza se si tratta di una vaginite e individuare il tipo di microrganismo che l'ha eventualmente provocata, deve rivolgersi di persona a un ginecologo.
Nel frattempo usi solamente biancheria intima in cotone bianco, eviti i salvaslip, gli indumenti stretti e cerchi di regolarizzare la funzione intestinale.
Legga per ulteriori informazioni e consigli:

https://www.medicitalia.it/minforma/ginecologia-e-ostetricia/646-prurito-bruciore-perdite-vaginali-consigli-pratici.html

Un caro saluto.
Dott.ssa Vincenza De Falco, Ginecologa, Roma
www.menopausaserena.altervista.org

[#4] dopo  
Utente 255XXX

Ma quindi queste perdite vaginali che ho non sono perdite fisiologiche ma patologiche?
Non potrebbe essere leucorrea fisiologica queste perdite che Ho?

[#5] dopo  
Dr.ssa Vincenza De Falco

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Si considera leucorrea fisiologica una perdita di muco bianco inodore non associato a sintomi come bruciore prurito e rossore vulvovaginale che si presenta in determinate fasi del ciclo, in particolare nella fase che precede il ciclo mestruale e subito dopo la mestruazione.
Altro tipo di perdita fisiologica è quella ovulatoria in cui il muco è trasparente e filante come la chiara d'uovo.

Mi sembra di aver capito che queste perdite per lei sono un fatto nuovo, accaduto dopo il periodo in cui ha dovuto assumere antibiotici non associati a fermenti lattici o probiotici, giusto?

Questo tipo di perdite potrebbero essere un sintomo di squilibrio della flora batterica vaginale che va comunque diagnosticato come le abbiamo già consigliato, attraverso la misurazione del Ph vaginale ed eventualmente dal tampone vaginale se il ginecologo lo riterrà opportuno.

Meglio avere una diagnosi corretta, prima di assumere farmaci che potrebbero non essere indicati.
Dott.ssa Vincenza De Falco, Ginecologa, Roma
www.menopausaserena.altervista.org

[#6] dopo  
Utente 255XXX

Ma la leucorrea fisiologica è abbondante oppure scarsa? E quanti giorni dura al massimo?
Queste perdite sono la prima volta che mi vengono dopo un periodo di antibiotici.ma in passato avevo avuto perdite e quando avevo fatto il tampone non è risultata nessuna infezione.ecco xché sono confusa e non so se sono perdite fisiologiche o meno.xche non ho prurito o bruciore

[#7] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
potrebbe trattarsi di un ECTROPION del collo uterino (più famoso come piaghetta) che ha come caratteristica clinica quella di abbondante muco .
Una colposcopia chiarirebbe questo dubbio
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#8] dopo  
Utente 255XXX

Vi ringrazio al momento.