Utente 363XXX
Salve,
assumo la pillola anticoncezionale Fedra da anni per regolarizzare il ciclo e curare l'amenorrea, ho assunto la pillola sempre con molta precisione e non ho mai avuto casi di vomito o dissenteria. Due settimane fa, circa, ho avuto un rapporto col mio ragazzo durante il quale si è rotto il preservativo, ma io come sempre ho preso la pillola. Ho sospeso la pillola giorno 2/3/15 in attesa dell'emorragia da sospensione e ho avuto un altro rapporto il 6/3/15 in sospensione da pillola. Durante i giorni di sospensione sono sempre coperta?inoltre dopo il rappporto avuto venerdi 6/3 ho notato delle macchie rosse di sangue e le ho addebitate al ciclo che aspettavo il giorno dopo. La mattina del sabato mi aspettavo il flusso ma ho notato sempre macchie rosse pulendomi nella parte intima, ma nessun flusso abbondante. Oggi, domenica, 8/3 si è presentato il flusso, ma lo noto scarso così come lo avevo notato scarso nel ciclo precedente. Perchè la presenza di un flusso poco abbondante? questa cosa mi preoccupa spesso, anche perchè essendo un soggetto che si spaventa ed entra in ansia facilmente mi metto a pensare, vedendo un ciclo così povero, che non si tratti di flusso mestruale vero e proprio, ma di perdite da impianto o possibile gravidanza, anche se mi sembra impossibile assumendo la pillola con regolarità e precisione.
Non riesco però a spiegarmi perchè il flusso non sia abbondante e si esaurisca nell'arco di tre giorni circa. Spero in una vostra risposta e possibile chiarimento. Vi ringrazio della disponibilità e vi porgo i miei saluti.

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Se ha assunto a pillola con regolaritá , non riferisce episodi di vomito e diarrea , perché ha usato il preservativo?
Comunque flussi mestruali scarsi sono tipici della pillola, ma non significa gravidanza, o perdite da impianto.
Regola fondamentale : assunzione regolare della pillola , certezza contraccettiva anche con flussi mestruali scarsi o assentì.
Salutoni
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 363XXX

Dottore le vorrei chiedere un ulteriore chiarimento riguardo la pillola anticoncezionale. Mi sono imbattuta su internet in un articolo presente in questo link: http://martinwinckler.com/spip.php?article1108
in cui si dice che pillole a basso dosaggio e combinate con meno di 30 microgrammi di etinil-estradiolo non sempre riescono a bloccare l’ovulazione.
Una donna di meno di 25 anni ovula con più facilità rispetto ad una di più di 35. È per questo motivo che le pillole a baso dosaggio sono sconsigliate alle donne giovani : una pillola di questo tipo rischia di essere inefficace. Ora la mia preoccupazione è che la pillola Fedra di cui faccio uso io è una tra le pillole a basso dosaggio e contiene una bassa concentrazione di etinil -estradiolo(Principi attivi: gestodene mg 0,075,etinilestradiolo mg 0,02)rischierei dunque gravidanze inaspettate con questa pillola? Cosa mi saprebbe dire a riguardo dottore?
C'è da dire che tale pillola mi fu data perchè ovulavo male e perchè spesso il ciclo saltava dopo un lungo periodo di amenorrea dovuto a scarsa alimentazione, ma questa pillola a basso dosaggio influirebbe sulla sicurezza contraccettiva? è vero ciò che riporta questo articolo di cui le ho parlato?
Grazie come sempre della sua celere risposta, aspetto ulteriori delucidazioni in merito.
Grazie!cordiali saluti!

[#3] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Secondo il mio parere , non si tratta di un articolo scientifico e oltretutto tradotto male.
Le nostre indicazioni sono frutto di linee guida internazionali .
Una pillola che non funziona (assunta con regolarità e senza assunzione di particolari farmaci) sarebbe stata eliminata dal commercio .
Interpreto il concetto male espresso:
Le donne giovani devono assumere pillole con un dosaggio estrogenico un pò più alto, ma per esigenze ormonali non per una possibile gravidanza .
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#4] dopo  
Utente 363XXX

Dottore, un'ultima domanda: quindi anche se questa pillola mi fu prescritta anni fa per l'amenorrea e per curare il mio ciclo irregolare, in relazione agli esami che feci appunto anni fa, posso continuare sempre a usare la medesima pillola ricevendo sempre effetto contraccettivo? oppure sarebbe opportuno fare delle nuove analisi e vedere se fosse necessario cambiare la pillola o mantenere sempre la stessa?
Mi faccia sapere, aspetto una sua risposta e la ringrazio ancora! Saluti!

[#5] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Non sono le analisi del sangue o i dosaggi ormonali che stabiliscono se la pillola va bene o va male , ma quello che la donna riferisce su possibili o probabili effetti collaterali , quindi se lei ha trovato giovamento dall'uso di questa pillola può continuare tranquillamente.
SAluti
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#6] dopo  
Utente 363XXX

Grazie Dottore delle sue spiegazioni e della sua disponibilità!
Ricominciando oggi(stasera) di nuovo a riprendere la pillola, dopo i 7 giorni di sospensione, sono coperta sin da oggi nel caso di eventuali rapporti?o devono passare 24 h dall'assunzione della prima pillola del nuovo ciclo?
Grazie ancora dottore! Saluti!