Utente 377XXX
Salve, mi trovo qui per un forte dubbio che mi assilla: lo spotting.
In passato, all'età di 15 anni ho sofferto di spotting per circa 6/7 mesi (Si ripeteva ciclicamente in mezzo al ciclo, quindi ogni mese ma a due settimane dal ciclo). Ora (ho 17 anni) ed è tornato. Il problema è che questo mese, il giorno in cui sono iniziate le perdite ho avuto un rapporto sessuale con il mio fidanzato: la prima volta abbiamo usato il preservativo, e dopo mezz'oretta (lui non ha fatto la pipì ne nulla) lo abbiamo fatto ancora, questa volta senza precauzioni. Lui è stato dentro pochissimo (nemmeno 3 minuti) quando ho deciso di farlo uscire per stare tranquilla. Lui è venuto dopo molto altro tempo quindi non era nemmeno vicino all'eiaculazione, ma ora mi tormenta un dubbio: non è che magari posso essere rimasta incinta anche se lui non è venuto? È un dubbio che mi tormenta visto che ormai ho tre giorni di ritardo e da due anni a questa parte il mio ciclo è regolarissimo... In attesa di risposte, ringrazio cordialmente ed auguro un buon lavoro

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Lo spotting potrebbe essere legato al fenomeno ovulazione (muco chiaro trasparente, a volte con perdite di sangue) oppure alla presenza di un ECTROPION del collo uterino (noto come "piaghetta") .
Sulla certezza contraccettiva del metodo usato non posso dare alcun giudizio , perchè il coito interrotto non dà alcuna garanzia.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 377XXX

Grazie per la risposta, provvederò comunque a fare dei controllo dalla mia ginecologa