Utente 363XXX
Salve,

mia moglie ha 32 anni (io 33) e dal dicembre 2013 stiamo provando ad avere un figlio. Nel maggio 2014 una gravidanza si è interrotta alla 6 settimana. Abbiamo cominciato a riprovare in agosto,dopo il raschiamento, senza però esito positivo.
Abbiamo quindi cominciato a fare accertamenti:

Lei ha effettuato la sonoisterosalpingografia con il risultato di tube pervie. Ha inoltre effettuato i tamponi (negativi) e il solo dosaggio del progesterone al 23° giorno con il risultato di 23).
Ha un ciclo regolare e qualche volta abbiamo utilizzato gli stick dell'ovulazione che veniva indicata correttamente al 14gg.


Io ho invece effettuato: (posto i valori più significativi)

liquido seminale: astenozoospermia (motilità 26%, Forme normali 9%, Totale numero nemaspermi 72 milioni, Concentrazione nemaspermi 18.000 U/microlitro)

ecocolor doppler ai vasi spermatici negativo

dosaggi ormonali (fsh 10,22 mIU/ml, prolattina 18,8 ng/ml, 4,9 ng/ml )

sono in attesa di ripetere lo spermiogramma per confermare i valori.

La dottoressa che la segue le ha proposto 3 cicli di stimolazione con il clomid (con monitoraggio) però solo dopo che abbiamo notizie certe sul mio liquido seminale.

Volevo sapere se, nel frattempo, ha senso farle effettuare comunque i monitoraggi senza stimolazione (quindi anche se ha un ciclo regolare di 28 giorni) e i dosaggi ormonali completi?

Grazie
Cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Sono d'accordo con lei nel monitorare ecograficamente l'ovulazione quando inizierà là stimolazione con Clomifene, ed è corretto attendere l'esito dello spermiogramma ed eventuale spermiocoltura.
Assocerei anche una valutazione della funzionalità tiroidea ed un dosaggio della prolattinemia.i
In bocca al lupo
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI