Utente 371XXX
Salve, vorrei chiedere un parere visto che da qualche giorno ho questo pensiero in testa che mi sta logorando.
Ho avuto il ciclo il giorno 2/4 (ciclo che si alterna tra 28/29 o massimo 30 giorni) il quinto giorno di mestruazione ho avuto un rapporto non protetto con il mio fidanzato (il preservativo gli dava prurito e ha preferito non usarlo). Ovviamente la eiaculazione è avvenuta all'esterno, anzi il rapporto è stato interrotto molto prima. Dopo circa 48 ore ho avvertito i sintomi di una cistite (che mi risultano frequenti dopo i rapporti) e ho cominciato cura antibiotica con Neofuradantin 100. Dopo qualche giorno di cura ho cominciato a perdere l'appetito e ad avvertire nausee. Ho cercato tra le controindicazioni del medicinale e i miei sintomi sono tutti previsti (preciso che ho preso Neofuradantin altre volte e non avevo mai avuto malesseri). Da circa due giorni e quindi a distanza di 10 giorni dal rapporto sono cominciati dubbi sul fatto che potrei essere incinta. Inoltre avverto dolori al basso ventre che credo possano essere causati dalla fase di ovulazione o dalla stessa cistite. È il caso di allarmarmi o mi sto preoccupando inutilmente? Attendo risposte cortesemente e ringrazio anticipatamente.

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Quando si adotta come contraccettivo il "coito interrotto " non è possibile dare certezze , perchè nel liquido pre eiaculatorio potrebbe esserci qualche spermatozoo .
Tutto questo non ha nulla a che vedere con la cistite post-coitale, che va confermata con una URINOCOLTURA ed eventuale antibiogramma
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 371XXX

Salve dottore, grazie per aver risposto. So che non è possibile dare certezze ma secondo lei essendoci stato il rapporto durante il quinto giorno del ciclo è molto probabile o c'è scarsa possibilità di una gravidanza? La ringrazio.

[#3] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Tutto dipende dall'esatto periodo ovulatorio della donna , questo è il motivo per cuyi si prescrive comunque la contraccezione d'emergenza.
SALUTONI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI