Utente 321XXX
Buonasera! Ho quasi 21 anni e da 4 anni più o meno porto il cerotto Evra.. Tuttavia ho notato che da quando l'ho iniziato a mettere ho avuto diversi disturbi, tra cui emicrania con aura, che il neurologo ha collegato proprio al cerotto, secchezza vaginale, dolore al seno che si prolunga per almeno due settimane prima del ciclo. In più ho notato che ho diversi nuovi nei, che si sono sviluppati vicino alla zona dove lo applico. In quest'ultimo anno mi si è presentato anche un disturbo cardiaco: ho avuto due episodi di tachicardia, che i medici non hanno saputo ricollegare a qualcosa di preciso. Forse non tutti questi sintomi sono dovuti alla presenza del cerotto, ma volevo sapere se vi era una possibilità che lo fossero e se c'è un esame per stabilirlo. Inoltre se decidessi di smettere di portarlo per un periodo cosa dovrei fare? Basta che lo tolgo e non lo rimetto più? Il ciclo riprende regolarmente? Grazie!

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Deve portare a termine il terzo cerotto e poi smettere.
La informo che se ci sono alterazioni legate alla presenza di estrogeni presenti , vedi cefalea con aura, potrebbe prendere in considerazione l'idea di una pillola con solo progestinico ( azalia , cerazette , ect...)
Questo per una continuità contraccettiva.
Saluti
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 321XXX

La ringrazio molto per la sua risposta! Mi informerò per poter avere una pillola con solo progestinico allora! Grazie! Il cerotto Evra ho iniziato ad usarlo perchè avevo molto male quando iniziavano le mestruazioni. È possibile che, una volta smesso di utilizzare il cerotto fino al momento in cui utilizzerò un nuovo contraccettivo, io abbia ancora male?