Utente 383XXX
Gentili dottori, gradirei se possibile un chiarimento sull'esito di un esame bioptico che ho ritirato questa mattina in ospedale.
Il giorno 29 maggio u.s. sono stata ricoverata (via pronto soccorso) per un mioma uterino in espulsione e conseguente emorragia che non accennava a diminuire d'intensità. Sono stata sottoposta ad una revisione della cavità uterina con asportazione del detto mioma che è stato inviato all'istituto di anatomia patologica per l'esame bioptico. L'esito avrebbe dovuto essere pronto entro venti giorni, ma mi è stato consegnato solo stamane (già questo è stata per me una grande fonte di preoccupazione). Il personale infermieristico che me lo ha consegnato mi ha detto di stare tranquilla che tutto rientra nella norma (nel frattempo ho anche eseguito la prescritta visita ginecologica dopo trenta giorni dall'intervento, visita che non ha rivelato alcunché di anomalo, la ginecologa mi ha soltanto detto che, secondo lei, sono ormai prossima alla menopausa).
Non riuscendo a contattare, pur avendoci provato molte volte, né il mio medico curante, né la mia ginecologa, e notando nel referto alcune parole che non mi ispirano tranquillità, chiederei alla cortesia di qualche esperto una spiegazione più chiara di quanto contenuto nel referto bioptico che riporto qui sotto:

"Materiale inviato/note:
Mioma in espulsione
Diagnosi macroscopica:
Neoformazione tondeggiante, biancastra del diametro di cm. 7x6x3,5
Diagnosi codificata:
T83400
M88900
Diagnosi in chiaro:
Fibroleiomioma del corpo uterino con aree scleroialine e di degenerazione regressiva."

Sperando in una risposta da parte di voi esperti, formulo a tutto lo staff i miei più cordiali saluti, ringraziando per il prezioso servizio che offrite.

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
NESSUN PROBLEMA
Fibroleiomioma = mioma= fibroma
" aree scleroialine e di degenerazione regressiva."sono segni di mioma che spontaneamente andava in necrosi (quindi di vecchia data)
Per questi motivi può vivere tranquilla nessuna degenerazione neoplastica..
Il controllo è stato eseguito e si potrà godere la prossima estate
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 383XXX

Egregio dottor Blasi, la ringrazio infinitamente per il suo consulto che mi tranquillizza molto. Formulò a Lei e a tutto lo staff di questo preziosissimo sito i migliori auspici per un sereno futuro.

[#3] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
grazie!
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI