Utente 276XXX
Buonasera,
chiedo gentilmente qualche chiarimento e parere riguardo la contraccezione. Ho 25 anni e al momento io e il mio compagno utilizziamo il preservativo.
Ho assunto diversi anticoncezionali ormonali in passato, ma tutti mi hanno dato problemi, in ultimo un rialzo pressorio importante che è completamente scomparso con la sospensione della terapia e mi ha fatta decidere per l'abbandono dei metodi ormonali. Mi è stata proposta dal ginecologo la spirale Jaydess come sistema adatto anche per le nullipare e generalmente ben tollerato, ma informandomi e leggendo il foglietto illustrativo vedo che comunque vengono rilasciati ormoni, seppur localmente, e sono segnalati praticamente gli stessi effetti collaterali che si avrebbero con la pillola.
Inoltre: è vero che è sconsigliato l'uso di assorbenti interni con la spirale inserita?
Io soffro di calcoli renali e tra qualche tempo potrei dovermi sottoporre a litotrissia: in quel caso, se decidessi nel frattempo di inserire la spirale, cosa succederebbe? sarei costretta a togliere la spirale per sottopormi all'intervento?
Il mio timore è quindi che dopo la spesa e l'inserimento i disturbi che avevo con l'assunzione della pillola potranno ripresentarsi (mal di testa, secchezza vaginale, calo del desiderio, frequenti infezioni vaginali).
Mi chiedo se nel mio caso non sia più indicato utilizzare un sistema di monitoraggio della fertilità basato sulla temperatura basale (Pearly) associato all'uso del preservativo nei giorni indicati come fertili: la sicurezza contraccettiva, a quanto ho letto, è piuttosto alta, ma evidentemente vi è il fattore 'errore umano' che potrebbe compromettere l'efficacia del metodo, è corretto?
Insomma come orientarsi tra i pro e i contro dell'uno o dell'altro sistema?
Vi ringrazio per l'attenzione e la disponibilità!

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
https://www.medicitalia.it/news/ginecologia-e-ostetricia/4744-nuovo-contraccettivo-sistema-rilascio-intrauterino.html
Gli effetti collaterali NON sono gli stessi della pillola, per 2 motivi ,il primo è non vi è assorbimento sistemico e il secondo è quello che il contenuto ormonale è solo progestinico e non estrogenico.
L'indice di PEARL è identico a quello degli estroprogestinici.
I flussi mestruali si riducono come quantità , ne guadagna in anemia e gli assorbenti interni potrebbero aderire al filo dello IUS (Jaydess) , soltanto questo è il motivo della controindicazione.
Secondo il mio parere è il metodo ideale per la sua situazione
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI