Utente 341XXX
Salve dottori, ho qualche dubbio su quello che mi sta succedendo. Sono una ragazza di 23 anni e spesso soffro di ovulazioni dolorose. Sono stata tante volte dal mio ginecologo perché in fase ovulatoria ho avuto spesso abbondanti perdite marroni con tracce di sangue rosso vivo dentro e lui mi ha parlato sempre di corpo luteo. Stavolta però la situazione mi sembra diversa. Ho avuto il ciclo il 2 ottobre, andato via dopo circa 6 giorni come sempre. Dal 13 ho cominciato ad avere abbondanti perdite marroni con tracce di sangue rosa all'interno. Queste perdite sono continuate fino a ieri (15 ottobre) ma sono diventate molto abbondanti, tanto che mi hanno attraversato il salvaslip fino ad arrivare alle mutandine e al loro interno c'erano tracce di sangue rosso vivo, come filetti. Inoltre mente ero seduta sul water ho sentito scorrere qualcosa e quando ho controllato ho visto una goccia di sangue (non proprio piccola) molto densa e rossa. I dolori nella giornata di ieri sono stati abbastanza forti e sinceramente sono un po preoccupata, avevo addirittura pensato di andare in ospedale. inoltre ho notato che spesso questo dolori aumentano dopo aver fatto pipì. Stamattina ho chiamato il mio ginecologo che mi ha ribadito che é un corpo luteo. Volevo sapere voi cosa ne pensate e se è il caso di fare qualcosa (anche perché oggi, 16 ottobre, sono ancora indolenzita e stamattina ho notato un'altra piccola perdita marrone quindi credo continueranno anche oggi) Ringrazio in anticipo per la vostra attenzione

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
in ogni caso quando compare il fenomeno ovulatorio con la rottura del follicolo dominante è sempre presente una irritazione peritoneale legata al liquido follicolare che si versa nella cavità peritoneale .
In caso di corpo luteo emorragico si unisce al liquido follicolare anche una piccola quantità di sangue (ancora più irritante ) .
Questo ciò che avviene all'interno , ma in alcune donne il calo ormonale di estrogeni che si verifica in questa fase ormonale può causare una perdita ematica simil-mestruale .
La terapia in questi casi è quella di somministrare la pillola , per inibire il processo ovulatorio , a prescindere dall'effetto contraccettivo.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI