Utente 402XXX
Buongiorno a tutti, spero di non aver sbagliato sezione.
Come dice il titolo volevo togliermi alcuni dubbi riguardanti rapporti a rischio (a mio parere) avvenuti negli ultimi tempi con la mia ragazza. Lei prende il cerotto EVRA ormai da un anno dimenticando a volte di cambiarlo tempestivamente. Abbiamo iniziato ad avere rapporti da Gennaio, tutti con il metodo del coito interrotto e spesso molti di questi sono stati a breve distanza l'uno dall'altro. Lunedì 18 Gennaio le è arrivato il ciclo e non abbiamo avuto rapporti fino a domenica 24 Gennaio dove, durante il primo di questi vi sono state ancora diverse fuoriuscite di sangue. Abbiamo avuto quindi una serie di rapporti distribuiti lungo l'arco della giornata senza ulteriori fuoriuscite di sangue. Lei avrebbe dovuto cambiare il cerotto quindi Lunedì 25 Gennaio, a distanza di una settimana dalla rimozione dell'altro. Si è però dimenticata e il cerotto nuovo è stato quindi messo Giovedì 28, durante questo arco di tempo non sono avvenuti rapporti. Abbiamo poi avuto altri due rapporti Sabato 30 Gennaio. Il successivo cerotto NON è stato poi messo Venerdì 5 (presumibilmente periodo fertile), la sera di quel giorno abbiamo avuto un singolo rapporto. Il cerotto successivo doveva quindi essere messo il prima possibile. E' stato poi posto Domenica 7 alla sera, dopo aver avuto due rapporti al mattino con il cerotto ormai da cambiare. Da Domenica a Martedì 9 sono poi avvenuti un altra serie di rapporti.Voglio poi specificare che nonostante i rapporti siano avvenuti a brevi distanze, nella maggioranza dei casi ho urinato e lavato il pene con un detergente prima di farlo nuovamente. Ora volevo chiedere se secondo voi, vi è una grande possibilità di gravidanza? Sono consapevole del fatto che tramite queste informazioni non sia possibile effettuare una "diagnosi" precisa e che il coito interrotto non è sicuramente il metodo più funzionale quando il contraccezionale ormonale viene meno. Grazie a tutti per risposte e delucidazioni

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prima di tutto dobbiamo partire dall'uso per niente corretto del cerotto EVRA , quindi con effetto contraccettivo alterato.
https://www.medicitalia.it/minforma/ginecologia-e-ostetricia/146-istruzioni-corretto-uso-contraccezione-ormonale.html
Per questo motivo devo considerare i vostri rapporti sessuali " a rischio " perchè in pratica è stato adottato il coito interrotto (per niente sicuro) , non un contraccettivo ormonale; il cerotto è stato usato al bisogno (SBAGLIATO!) .
Vi consiglio un test di gravidanza in caso di ritardo mestruale.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 402XXX

Gentilissimo Dottore, grazie mille.
Forse ho dimenticato di specificare che il cerotto è sempre stato usato correttamente, a parte questi due ultimi eventi. Nonostante il metodo utilizzato, ho sempre preferito effettuare l'estrazione del pene diversi momenti prima dell'eiaculazione. Può per caso, effettuare una stima in percentuale (so che è difficile) su quanto questo rischio di gravidanza possa essere alto. E' consigliabile prendere la pillola Anticoncezionale (dei 5 giorni dopo) domani secondo lei?

[#3] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Se si trova ancora in tempo (5 giorni dal rapporto non protetto ) la ELLAONE va bene
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI