Utente 351XXX
Buongiorno,
ho una bambina di 5 mesi (secondogenita) che ho allattato per 3 mesi e mezzo in modo esclusivo al seno. Da poco più di un mese e mezzo ho dovuto sospendere l'allattamento a causa di una terapia con esso incompatibile (lucen 40 mg e levopraid per 15 giorni). Non ho ancora avuto il capoparto.
Mi chiedo se questo sia normale e se il levopraid, come mi è stato detto, possa aver influito sul ritardo del capoparto.
Mi consigliate una visita dalla mia ginecologa o una valutazione ormonale o altro?

Grazie mille

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Sicuramente il LEVOPRAID aumenta il tasso di prolattinemia nel sangue , inibendo indirettamente i flussi mestruali , con il blocco ovulatorio.
Ma è importante sapere se in questi 3 mesi ci sono stati rapporti sessuali non coperti da un contraccettivo , altrimenti è importante escludere una gravidanza con un test di gravidanza (meglio fare l'avvocato del diavolo)
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 351XXX

Gentilissimo Dottore,
La ringrazio per la risposta. I rapporti sono sempre stati protetti, quindi escluderei la gravidanza.
Ho sospeso il levopraid circa 3 settimane fa.

[#3] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Adesso deve attendere il calo dei livelli di prolattina , oppure accelerare il flusso con un progestinico che le prescriverà il Collega
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#4] dopo  
Utente 351XXX

Grazie mille. Ho consultato anche la mia ginecologa che mi ha consigliato di attendere circa 1 mese-1 mese e mezzo e poi di ricontattarla nel caso in cui le mestruazioni non tornassero.
Grazie ancora del prezioso consiglio.