Utente
Gentili dottori,
Vorrei chiedervi un parere perché sono molto preoccupata. Ieri sera, durante un rapporto protetto, in seguito a rottura del profilattico, ho preso una norlevo. Al momento non ho sintomi, tranne che qualche piccolo dolore al basso ventre. Vorrei sapere se c'è il rischio di una gravidanza indesiderata, considerando che sono circa al 20 giorno di ciclo (normalmente ha una durata di 30-31 giorni), quindi avrei passato già l'ovulazione e nel foglietto illustrativo di norlevo c'è scritto che non ha effetto dopo l' ovulazione ; inoltre al momento della rottura non vi era stata eiaculazione, ma solo rilascio di liquido pre-eiaculatorio, con cui però sono venuta a contatto per pochissimo tempo, visto che ci siamo subito accorti dell'accaduto. Posso stare tranquilla dopo aver preso questa pillola? O c'è il rischio di una gravidanza?
Spero di ricevere una risposta! Grazie.

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
L'uso del norlevo come contraccezione post- coitale o di emergenza è stato corretto.
Le variazioni del ritmo mestruale sono contemplate con l'uso della contraccezione d'emergenza , quindi nessun problema e tranquilla.
Se il rapporto "incriminato " è soltanto quello descritto , non ci dovrebbero essere problemi .
SALUTI
Nicola Blasi
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio davvero tanto per la sua risposta, dottore!
Mi permetto di approfittare della sua gentilezza per chiederle altre due cose:
1) il liquido pre-eiaculatorio contiene spermatozoi? E se si, sono sufficienti a causare una gravidanza?
2) dopo aver preso norlevo, l'arrivo delle mestruazioni sarà quindi ritardato? Perché leggevo di persone che hanno avuto una prima "mestruazione", causata dal norlevo, che io al momento non ho, e poi una seconda che sarebbe quella normale. Se non ho questa prima mestruazione da norlevo, vuol dire che il farmaco su di me non ha funzionato?
Mi scusi se le faccio tutte queste domande, ma la mia ansia mi fa sempre venire dubbi e temere il peggio.

[#3] dopo  
Utente
Buongiorno dottore Blasi,
perdoni la mia insistenza, ma sono molto in ansia, soprattutto perché leggo che la maggior parte dopo l'assunzione di norlevo ha sanguinamento... Io invece nulla, tranne che per i primi 2 giorni poche perdite biancastre simili a quelle ho solitamente a metà ciclo... Vuol dire che su di me la pillola non ha funzionato?
Spero che possa rispondermi. Nell'attesa, le porgo i miei saluti.

[#4]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
1.Non sempre sono presenti spermatozoi nel liquido preeiaculatorio , questo è il dilemma, perchè non possiamo saperlo
2. non ci sono regole fisse, tutto è legato alla fase ormonale in cui si trova la donna che ha assunto norlevo
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#5] dopo  
Utente
La ringrazio infinitamente per la sua attenzione dottore! :)

[#6] dopo  
Utente
Gentile dottore,
Mi scusi se la disturbo nuovamente,vorrei chiederle dei chiarimenti. Le riassumo brevemente la mia situazione : dopo un rapporto in cui il preservativo si è rotto, ho assunto poco dopo norlevo. Non ho avuto particolari sintomi dopo aver preso la pillola e le mestruazioni sono comparse con 2 giorni di anticipo rispetto alla data prevista regolarmente. Il flusso è stato più o meno normale. In genere dopo le mestruazioni ho poche perdite, solo per una giornata al massimo...invece adesso sono già 4 giorni che ho queste perdite.
Vorrei chiederle quindi:
1. Questo cambiamento riguardante le perdite post mestruazioni può essere dovuto al fatto che norlevo mi abbia scombinato un po' il ciclo?
2. Forse sono paranoica, ma è possibile che, nonostante il ciclo, sia incinta e queste perdite così prolungate nel tempo siano minacce d'aborto o sintomo di una gravidanza extrauterina?
Mi perdoni per l'insistenza e per tutte e queste domande, sono molto confusa... spero tanto che possa rispondermi.
Buonasera.

[#7] dopo  
Utente
Ps: ho dimenticato di dirle che oltre alle perdite ho anche dolore, simile a quello da ovulazione.
Attendo con ansia una sua risposta.
Buonasera.

[#8] dopo  
Utente
Gentile dottore,
Mi scusi se la disturbo nuovamente,vorrei chiederle dei chiarimenti. Le riassumo brevemente la mia situazione : dopo un rapporto in cui il preservativo si è rotto, ho assunto poco dopo norlevo. Non ho avuto particolari sintomi dopo aver preso la pillola e le mestruazioni sono comparse con 2 giorni di anticipo rispetto alla data prevista regolarmente. Il flusso è stato più o meno normale. In genere dopo le mestruazioni ho poche perdite, solo per una giornata al massimo...invece adesso sono già 4 giorni che ho queste perdite.
Vorrei chiederle quindi:
1. Questo cambiamento riguardante le perdite post mestruazioni può essere dovuto al fatto che norlevo mi abbia scombinato un po' il ciclo?
2. Forse sono paranoica, ma è possibile che, nonostante il ciclo, sia incinta e queste perdite così prolungate nel tempo siano minacce d'aborto o sintomo di una gravidanza extrauterina?
Mi perdoni per l'insistenza e per tutte e queste domande, sono molto confusa... spero tanto che possa rispondermi.
Buonasera.

[#9]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Sicuramente il NORLEVO influisce sul ritmo ormonale.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#10] dopo  
Utente
Gentile dottore,
Le scrivo su questo passato intervento perché purtroppo non riesco ad inviare una nuova richiesta di consulto.
All'undicesimo giorno di ciclo (in genere di 29 giorni), durante un rapporto, è avvenuta la rottura del preservativo...tuttavia in quel momento non c'era penetrazione e ci siamo subito accorti di quanto avvenuto. Inoltre lui era ancora lontano dall'eiaculazione. Abbiamo poi controllato e non c'erano tracce di sperma né sul pene, né sul preservativo... Vorrei chiederle quindi è il caso che ricorra alla pillola del giorno dopo? O sussiste comunque rischio di una gravidanza indesiderata? Spero legga la mia richiesta!sono molto agitata e indecisa. Consideri pure che ho dovuto assumere norlevo nel mese di aprile e ho paura che possa causarmi problemi, anche perché sto iniziando una terapia con prazene, tricortin e sargenor e temo che ci siano interazioni.
In attesa di una sua risposta, le porgo i miei cordiali saluti.

[#11]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Può tranquillamente riprendere il Norlevo.nessun problema
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#12] dopo  
Utente
Grazie per la risposta dottore! Ho preso norlevo a distanza di 11 ore circa... Posso stare tranquilla per la sua efficacia?

[#13] dopo  
Utente
Dottore mi scusi per l'insistenza, ma vorrei chiederle se il norlevo abbia comunque efficacia nonostante l'abbia preso a distanza di così tante ore (circa 11 ore). Spero di ricevere una sua risposta.
Cordiali saluti.