Utente 182XXX
Buonasera..da maggio ho cominciato a prendere la pillola yasmin per problemi di menopausa precoce...dall'estate ho un forte prurito intimo sia interno che esterno inizialmente curato con creme esterne prese in farmacia. Visto che non passava ho fatto una visita ginecologica dove mi ha prescritto ovuli e lavande . E ottobre visto che ancora non passava (anzi aumentava) la ginecologa mi ha prescritto un tampone vaginale e ecografia pelvica tutto risultato negativo...ora il prurito sta diventando insopportabile e mi ha chiesto esami sangue con glicemia...ora la mia domanda è se è il caso di andare da una dermatologa o continuare con la ginecologa? E se possile che la mia intolleranza al lattosio influisca con il prurito visto che mangio in modo disordinato? Vi ringrazio

[#1] dopo  
Dr. Lucia Vecoli

44% attività
4% attualità
20% socialità
LUCCA (LU)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2014
Gent. Sig., le cause di prurito in regione vulvare possono essere molteplici:
1- una dermatite allergica o irritativa conseguente all'uso di indumenti intimi, saponi, assorbenti, tamponi, abbigliamento aderente, ecc.
2- una malattia come il diabete ( bene ha fatto la dott.ssa a prescriverle la glicemia) o comunque una dieta eccessivamente ricca di zuccheri semplici, da evitare
3- una malattia dermatologica tipo psoriasi, lichen, ecc.
4- un problema infettivo locale (miceti, ossiuri, ecc)
5- emorroidi, stipsi
Sarebbe consigliabile, prima di ricorrere al dermatologo, visto che il tampone vaginale a quanto pare è negativo, un attento esame colposcopico della vulva e un esame delle feci, una dieta priva di zuccheri semplici ( meglio scegliere alimenti a base di farine integrali, ricchi di fibre, molta frutta e verdura). Ne parli con la sua ginecologa.
Cordiali saluti.
Dr. Lucia Vecoli