Utente 415XXX
Buonasera, dopo aver effettuato un tampone vaginale , il risultato è stato positivo per candida e enterococco.. Il mio ginecologo mi ha detto di non assumere nessun medicinale poiché ho perdite non esagerate e poco fastidio (a livello di prurito) . Mi sembra un po' strano... Seguo il suo consiglio o mi rivolgo ad un altro specialista?

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Se non è presente sintomatologia, come fastidio vaginale , perdite vaginali come "latte cagliato " (ricottina) " non è il caso di assumere nessun tipo di terapia, perchè la CANDIDA è sempre presente in vagina e bisogna distinguere la presenza della candida , dalla infezione da Candida.
Spesso eseguendo un esame batteriologico a fresco del secreto vaginale , riscontro soltanto spore e non elementi (IFE) che mi portano a fare diagnosi di candidosi vaginale.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI