Utente cancellato
Gentili Dottori,
Ho 29 anni e ho effettuato un mese il solito pap test di controllo non presso la prevenzione serena ma presso un ginecologo della mia città il quale mi ha fatto anche il test per l hpv al quale sono risultata positiva per la famiglia P2 56, 59,66 alto rischio. L'esito del pap test e invece negativo. Il ginecologo mi ha detto che non ho nulla di cui preoccuparmi e che dovrebbe passare da solo. A parte il fatto che io non avevo mai effettuato questo test e quindi non so da quanto ho il virus ma ho molta paura perché temo che possa crearmi qualche lesione. Il prossimo anno vorrei avere un figlio, so che posso averlo anche con il virus ma quello che vorrei capire è: è vero che se ne va da solo oppure posso solo monitorarmi nell'attesa di qualche peggioramento? Sono davvero in ansia anche perché, anni fa, mi è capitato di avere rapporti non protetti e temo di pagarne le conseguenze a vita. Grazie

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Nella maggior parte dei casi l'infezione da HPV si risolve da sola.
In alcuni casi l'infezione provoca delle lievi modificazioni alle cellule del collo dell'utero.
queste modificazioni si trovano con il PAP -test , e vengono generalmente descritte utilizzando delle sigle ( per esempio ASC-US o L-SIL ) .
Il suo pap test risulta invece negativo.
L' HPV solo in pochissime donne potrebbe sviluppare un tumore del collo uterino.
Inoltre ci vogliono molti anni perchè le lesioni provocate dal virus si trasformino in tumore.
Saluti
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
410680

dal 2018
Gentile Dott. Blasi,
La ringrazio per la risposta chiara che mi ha dato. Spero che il virus si risolva da solo, mi rendo conto di prendere la cosa in modo molto ansioso.
A seguito del test positivo per l'hpv, il mio medico di base mi ha prescritto una visita presso un infettivologo ma a cosa può servirmi secondo lei?
In origine, feci il controllo presso il mio ginecolo perché da alcune settimane avverto bruciore e dolore durante i rapporti sessuali e, il mio ginecologo, ha imputato tutto al colon infiammato chiaramente visibile durante gli esami che mi stava effettuando, secondo lei è possibile?
Un'ultima domanda: da anni ormai ho una ragade anale che purtroppo spunta nei periodi di stipsi, potrebbe essere causa del virus hpv?
La ringrazio molto dell'aiuto che mi sta dando.
Cordiali Saluti

[#3] dopo  
410680

dal 2018
Mi scuso Dott. Ancora una domanda: nel caso di modificazioni delle cellule si può intervenire? Grazie ancora.

[#4] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Sicuramente , questa è la prevenzione !!
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#5] dopo  
410680

dal 2018
Gent.mo Dott. Grazie, mi potrebbe rispondere anche a quanto chiesto sopra, quando possibile? Grazie mille del suo aiuto

[#6] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Il colon irritabile , la ragade anale , non hanno correlazione con L' HPV , che agisce sul collo uterino soltanto!!
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#7] dopo  
410680

dal 2018
E per quanto riguarda la visita infettivologa lei la trova utile?

[#8] dopo  
410680

dal 2018
Gentili Dott., posso sapere la vostra per quanto riguarda la visita infettivologa prescrittami dal mio medico?
Grazie

[#9] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
no!
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI