Utente 475XXX
Buongiorno,
scrivo per avere un parere circa quello che mi sta accadendo, non essendo al momento reperibile il mio medico.
Premetto che sono circa 5 anni che io e mio marito cerchiamo un bambino avendo collezionato solo insuccessi (2 aborti spontanei da concepimento naturale) e dopo 2 anni di PMA (4 IUI e una FIVET con 2 transfer) nessun risultato positivo. Causa infertilità rilevata dai medici: idiopatica.
Abbiamo abbandonato la PMA nel 2016 e abbiamo deciso di riprovarci naturalmente.
Ultimi esami ormonali risalenti a Novembre 2017 tutti nella norma.
Ciclo di 30/31 regolare.
Ultima mestruazione 24/1.
Presunta ovulazione 10/12.
Ultimo rapporto sessuale 11/12.
Mestruazione attesa il 24/12.
Dal 26/12 al 31/12 piccole perdite tipo coagulo marrone scuro rilevate da pulizia vaginale interna.
Ieri sera di colore rossastro e più grumose.
Seno teso e dolente.
Test gravidanza clearblue effettuato il 30/12 (il pomeriggio dopo 2 ore dall'ultimo svuotamento vescica) negativo.
Con 10 giorni di ritardo, strane perdite e un test negativo non so più che pensare.
Non mi è mai accaduto di "saltare" un mese.
Aggiungo che a Novembre prima della mestruazione precedente ho avuto pielonefrite acuta trattata con antibiotici ma non risolta data urinocoltura ancora positiva (e.coli) del 13/12, a seguito della quale (al 2po) ho preso altro antibiotico (3g x2 dosi di fosfomicina).
Ad oggi nessun sintomo di cistite e in attesa esito altra urinocoltura.
Voi che ne pensate? Devo ripetere il test o semplicemente aspettare che arrivi la mestruazione?
Grazie in anticipo.

[#1] dopo  
Dr. Lucia Vecoli

44% attività
4% attualità
20% socialità
LUCCA (LU)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2014
Gent. Sig., le cause del ritardo mestruale possono essere molteplici ( stress fisico o psichico, alterazioni endocrine o metaboliche, variazioni ponderali in eccesso o in difetto, malattie debilitanti, ecc.) oltre, naturalmente alla gravidanza. Questa può essere esclusa effettuando un test di gravidanza, più sicuro se certificato da un laboratorio di analisi, effettuato dopo una settimana di ritardo dalla data prevista del ciclo mestruale. Cordiali saluti.
Dr. Lucia Vecoli