Utente 409XXX
Salve ,
avrei un dubbio: prendo la pillola diane da 6 anni e per influenza ho dovuto prendere lo zimox per sei giorni. L'ultimo giorno ho avuto diarrea maè cessata ore prima di prendere la pillola.La cura di zimox è terminata alla 16esima pillola delle 21, quindi dopo la fine dell'antibiotico sono state prese 5 pillole di diane. Dopo 10 giorni dalla fine dell'antibiotico quindi nella settimana di pausa dalla pillola ho avuto un rapporto non protetto ma con coito interrotto. Per preoccupazione ho contattato la ginecologa che mi ha proposto l'opzione di prendere la pillola del giorno dopo e dopo 18 ore dal rapporto l'ho assunta. Quello stesso giorno doveva arrivarmi il ciclo da sospensione ma è durato meno ed è stato più lieve. Un solo giorno è stato diciamo normale ma poi è terminato con piccolissime perdite nei giorni successivi. A distanza di due settimane ho ogni tanto perdite biancastre ma so che non sono segno di nulla. È il caso di preoccuparsi seriamente? O è tutto dovuto alla pdgd? Dopo quanto dal presunto concepimento si può fare un test?

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
L'efficacia contraccettiva della pillola si riduce con l'assunzione degli antibiotici, perchè gli estrogeni e i progestinici , assunti per bocca (pillola) possono essere resi meno attivi da una serie di farmaci che a livello del fegato interferiscono con le loro concentrazioni nel sangue.
Ecco allora perchè l'uso di alcuni antibiotici come l'ampicillina, le tetracicline , la rifampicina, richiede l'associazione di una contraccezione di barriera (preservativo).
Le perdite ematiche sono legate all'uso della contraccezione d'emergenza
Saluti
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 409XXX

Grazie dottore!!!