Utente 478XXX
Gentili dottori,
Sono una ragazza di 21 anni, non ho ancora avuto rapporti sessuali e da 5 mesi sto tentando di averne, in vano, col mio ragazzo, con il quale sto da un paio di anni.
Il problema è il seguente.
Inizialmente percepivamo proprio come un ostacolo che impedisse al suo membro di entrare anche solo di mezzo centrimetro. Non credo centrasse l'imene perché essendomi spesso osservata con uno specchietto so che è lacerato da anni, forse per lo sport praticato. Comunque sia, dopo appunto 5 mesi di preliminari che probabilmente hanno "allargato" la strada, è riuscito ad entrare ma abbiamo trovato un nuovo ostacolo: affondato di appena 6/7cm sento una sorta di strappo presso il punto in cui si uniscono le piccole labbra e mi scuote un dolore lancinante che mi obbliga ad allontanarlo. La sera stessa ho notato qualche goccia di sangue presso la forchetta vaginale e una sorta di piccola lacerazione. Ho aspettato una settimana e ho riosservato, neanche il tempo di aprire un po' di più le piccole labbra e riecco il sangue. Questo episodio si è ripetuto di nuovo due giorni fa.
Di cosa si tratta? Come posso risolvere?

Mi rivolgo a voi perché i miei genitori sono categoricamente contrari al sesso pre-matrimonio e dunque non ho modo di vedere un ginecologo se non quello del consultorio, di nascosto, ma questi mi ha negato il suo aiuto dicendo che la forchetta non può spaccarsi.

Vi ringrazio in anticipo.

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Veramente difficile rispondere senza un esame clinico, ci potrebbero essere varie possibilità diagnostiche :
1. lacerazione di una caruncola imenale (?) esiti di residui dell'imene.
2. vulvite irritativa da contatto (con piccole fissurazioni a livello vulvare )
3 Vestibulodinia (?)
4 secchezza vulvo -vaginale
Tutte ipotesi che richiedono conferma clinica
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 478XXX

Gentile dottore,
La ringrazio per la sua risposta.
Escluderei la prima ipotesi perché (parlo dal basso della mia ignoranza in merito, quindi potrei star dicendo fandonie) il taglietto che ho notato si trova non in vagina come l'imene, ma all'attaccatura esterna delle piccole labbra.
Comunque per dare qualche dato in più, non provo prurito né alcun tipo di dolore. Si tratta di una lacerazione che avviene e che percepisco solo quando vengono allargate le picccole labbra.

[#3] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Comunque non è possibile fare diagnosi di certezza
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI