Pap test agc e successivi esami

Buongiorno, chiedo un gentile parere su una situazione che mi sta veramente allarmando.
Ho eseguito un mese fa un pap test che ha dato esito anormale (AGC NAS favorevole natura neoplastica), allarmatissima ho effettuato subito colposcopia ed isteroscopia con valutazione anche del canale cervicale (così mi ha detto il ginecologo, visto che ero in anestesia generale). Mi ha poi riferito (ma non ho visto i referti) che durante questi esami non sarebbero state riscontrate anormalità, ma sono comunque state eseguite delle biopsie (biopsie portio e sondaggio frazionato). Sono in attesa di istologico e sono davvero in apprensione perchè dopo 15 giorni non ho ancora avuto esiti e non so cosa aspettarmi.
Preciso che ho 40 anni e 6 anni fa ho subito asportazione cisti ovarica endometriosica e da quel momento sono in terapia con pillola belara in continuo (senza pausa dei 7 giorni) che mi ha provocato a periodi alterni dei sanguinamenti irregolari (giudicati dal ginecologo possibili visto lo schema di assunzione).
Pap test precedenti sempre negativi (ultimo eseguito l'anno scorso).
Durante ultima visita segnalata la presenza di ectropion facilmente sanguinante.
E' possibile che in così poco tempo possa essersi già formato qualcosa di invasivo e che non sia stato nemmeno visto agli esami fatti?
Non capisco poi con che criterio siano state eseguite le biopsie visto che non si vedevano lesioni.....forse a random? per scrupolo?
L'ectropion potrebbe centrare (essere degenerato)?
Grazie a chi vorrà darmi un gentile parere, sono in un profondo stato di ansia che non riesco più a gestire..
[#1]
Dr. Cesare Gentili Anatomopatologo, Oncologo, Ginecologo 1k 39
Bisogna aspettare l'esito delle biopsie.
Un ectropion può mimare una lesione ghiandolare, pertanto è possibile che il solo esame colposcopico non sia sufficiente a definire la natura del quadro

Dr. Cesare  Gentili
www.cesaregentili.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio molto per la sua gentile risposta.
Per “mimare” intende dire che puó sembrare una lesione ghiandolare ed invece essere semplicemente l’ectropion (innocuo?)?
Oltre alla colposcopia è stata eseguita anche isteroscopia con valutazione del canale cervicale, proprio perché le anomalie AGC non indicavano la sede di alterazione, ma anche lì non sembrano aver visto nulla.
Capisco che si debbano attendere gli esiti, quello che volevo sapere era se sia verosimile una lesione ghiandolare invasiva dopo un anno da un Pap test negativo, se esistono anche possibilità più confortanti oppure i Pap test precedenti potessero essere stati sempre “sbagliati”...
[#3]
Dr. Cesare Gentili Anatomopatologo, Oncologo, Ginecologo 1k 39
Volevo dire che i due quadri colposcopicamente possono essere molto simili. Quindi è possibile che quello che sembra un ectropion sia invece una lesione ghiandolare.
Per capire se effettivamente vi sia lesione e questa poi sia invasiva bisogna attendere l'esito dell' esame istologico.
La citologia è test orientativo ma non conclusivo

Dr. Cesare  Gentili
www.cesaregentili.it

[#4]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio ancora.
Caspita avevo sempre inteso che l’ectropion in quanto fenomeno comunque frequente fosse identificabile come tale senza equivoci, vedendosi spesso anche a occhio nudo.....la sua risposta mi manda ancora più in crisi, mi pare di capire che non posso fare altro che aspettare.
Le chiedo solo, qualora fosse lesione e non ectropion, se il trattamento può essere conservativo (conizzazione etc) non avendo avuto ancora gravidanze.
Grazie
[#5]
Dr. Cesare Gentili Anatomopatologo, Oncologo, Ginecologo 1k 39
Le lesioni ghiandolari non sono frequenti e anche questo rende non semplice la diagnosi non solo colposcopica ma anche citologica.
Nel caso si trattasse di questo il tattamento è conservativo al pari delle lesioni epiteliali

Dr. Cesare  Gentili
www.cesaregentili.it

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa