Utente 501XXX
Buongiorno,
Tutto è iniziato con un pap test effettuato l'anno scorso e risultato positivo, quando mi fecero questo esame è stata la prima volta che ho sanguinato, cioè come mi hanno messo il bastoncino per il prelievo all'interno ho sentito un gran dolore e successivamente sangue che durò per 3 giorni. Dopo ciò ho effettuato colposcopia dove non si evidenziava nulla se non una piccola piaghetta,
da circa qualche mese è venuto fuori questo problema: prendo pillola yaz da molti anni(circa 10) e da qualche mese ho perdite di sangue al di fuori del ciclo e molto dolore, tanto da non riuscire ad avere rapporti nè da fare una visita ginecologica approfondita (addirittura sento molto dolore anche per mattere l'applicatore con la crema). Ho fatto visita ginecologica la settimana scorsa, eco transvaginale ovaie e utero tutto bene ma appena viene toccato l'utero inizia a sanguinare quindi rende impossibile colposcopia. Dopo visita lamento forti dolore basso ventre. il Pup test effettuato 2 mesi fa risulta negativo.
Specifico che in questi anni ho provato a smettere la pillola ma il ciclo non mi veniva (anche per 6 mesi) e me lo facevo tornare riprendendo la pillola. L'ultima mestruazione naturale risale a quando avevo 16 anni (prima di prendere la pillola non avevo ciclo puntualissimo).
La mia ginecologa mi ha detto che molto probabilmente il sanguinamento è dovuto al fatto che prendo da tanti anni la pillola e mi ha suggerito di interromperla.
Durante la visita si evidenzia piccolissima infiammazione curata con crema applicatore e lavanda al mattino per una settimana.
La cosa che mi spaventa è che sento che c'è qualcosa che non va, mi sento sempre molto stanca e affaticata, che sono mesi che non riesco ad avere rapporti sessuali e mi sento molto gonfia sia all'interno della vulva sia pancia basso ventre accompagnati da dolori.
Questa settimana smetterò la pillola come da suggerimento per vedere se il sanguinamento persiste.
Ci sono delle analisi più approfondite che mi consigliate di fare?
Vi ringrazio moltissimo per l'ascolto.
Cordiali saluti,

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Dai dati che riferisce sarei portato a pensare ad una CERVICITE (infezione del collo uterino ) forse associata ad una vaginite (?) .
Tutto ciò richiede conferma con coltura di tampone cervicale per CHLAMIDIA, gonococco e micoplasmi.
Invece un esame batteriologico a fresco del fluor vaginale potrebbe escludere una eventuale vaginite ( candida, g.vaginalis, coli , trichomonas ) .
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI