Utente 554XXX
Buongiorno,

Qualche settimana fa mi sono sottoposta ad isterosalpingografia e nel referto vi è scritto " cavità uterina ben opacizzata, con profili regolari".

Adesso devo intraprendere il mio primo ciclo di clomid prescritto dal mio ginecologo "di fiducia", causa ovaio policistico e di conseguenza difficoltà nel concepimento. Prima di iniziare questo percorso tuttavia mi son fatta visitare da un'altra ginecologa, la quale mi ha sconsigliato il clomid perchè dall'ecografia secondo lei il mio utero presenta un setto parziale, che nessun ginecologo prima ha mai individuato. Vi è da precisare che questa ginecologa lavora presso un centro privato di PMA e l'impressione che ho avuto è stata quella di " tirare acqua al suo mulino", tanto che mi ha caldamente consigliato una visita presso il suo centro per programmare la laparoscopia.

Sinceramente non mi convince molto la situazione e prima di fare un'eventuale laparoscopia vorrei provare il clomid, seguendo l'iter del mio ginecologo.

La mia domanda (alla fine del mio papiro) è la seguente: l'isterosalpingografia avrebbe rilevato, qualora presente, il setto parziale? O è un esame poco accurato per individuare lievi malformazioni dell'utero?

Ringrazio anticipatamente

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Sicuramente la Isterosalpingografia avrebbe evidenziato il setto intrauterino. In tal caso avrei pensato ad una isteroscopia prima di giungere ad una laparoscopia .
Sono d’accordo con lei
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 554XXX

La ringrazio infinitamente.

Buon lavoro!